La rivista

Borgo Egnazia, ritrovare la forma nella masseria pugliese a 5 stelle

Schermata-2017-03-28-alle-copy-3

Borgo Egnazia si trova nei pressi di Fasano, antica e misteriosa città della Puglia, in provincia di Brindisi, la sua architettura ricorda un tipico villaggio pugliese sospeso in una dimensione senza tempo, è costruito con il tufo, la tipica pietra locale, e si ispira all'architettura delle masserie e dei villaggi rurali pugliesi. L'imponente struttura fonde tradizione e innovazione, contemporaneità e autenticità, semplicità e maestosità in un armonioso equilibrio. Il complesso è strutturato in tre aree principali: La Corte, il Borgo e le confortevoli e classiche Ville.

 

All'interno di questa struttura è collocata una delle Spa olistiche più innovative al mondo: la Vair Spa,‘autentico’, questo il significato in dialetto pugliese del suo nome, vincitrice del premio “Most life-changing experience” nella classifica delle migliori Spa del 2017. La Spa non un è semplice centro benessere, ma è stata pensata come un’esperienza intensa ed avvolgente che vuole cambiare la vita degli ospiti, desiderosi di staccare la spina e godere di tutti i trattamenti che si ispirano alla naturopatia e alla psicosomatica, con un occhio attento anche alla medicina analogica e alle terapie dell’acqua, della musica e degli aromi, e immergersi nella quiete e nel benessere psico-fisico di un percorso che è supportato dalla presenza di un team composto da terapisti, massaggiatori, psicologi, naturopati, musicisti, ballerini e attori che creano armonia e un clima accogliente, fatto di condivisione profonda.

 

La filosofia che guida la creazione dei programmi di Vair Spa è la ricerca di una profonda connessione tra la vita. nel suo lato appassionante, e la personalità di ognuno, nella propria unicità -si legge sul sito del Borgo pugliese- attraverso un nuovo modo di concepire il benessere, dove la ricerca parte dalla terra pugliese con le sue tradizioni popolari, le antiche terapie naturali, la ricchezza delle materie prime e lo spirito accogliente, ironico e vitale dei suoi abitanti. Il risultato è Vair, una spa incantevole, sorprendente, accogliente e rigorosamente Made in Italy.

 

Nei pressi di questo resort unico nel suo genere, si può visitare il Parco Archeologico di Egnazia e il Museo, situati a pochi chilometri dal mare, dove sono conservate testimonianze relative alla storia di Egnazia, importante centro della costa adriatica della Puglia, abitato dal XVI secolo a. C. fino al XIII d. C.

 

www.borgoegnazia.it

 

Come arrivare:

 

In Auto

Dalla Strada Statale SS16 Bari-Brindisi prendere l’uscita Savelletri/ Stazione di Fasano.

Dopo circa 2 km seguire l’indicazione di Borgo Egnazia e del San Domenico Golf.

 

In Treno

La stazione ferroviaria più prossima è allo scalo di Fasano, a 5 km. da Borgo Egnazia, sulla linea Bologna-Roma-Bari-Lecce

 

Aeroporti

Bari (tel. 080.5835204) è distante 55km, 45 minuti in auto.

Brindisi (tel. 0831.411711) distante 50km, 30 minuti in auto.

Tutti i voli per raggiungere Bari e Brindisi

 

È tempo di Cultura in Slovenia!

d.-wedam-tromostovje-2010-1

Per migliaia di anni la Slovenia ha rappresentato un crocevia di nazioni e un melting pot di ispirazione naturale e culturale, dalle Alpi al Mediterraneo, dal Carso alla Pianura Pannonica, dove sono state create alcune delle più grandi meraviglie del genere umano e della natura. Una meta ideale per Pasqua 2018!


I TESORI PIÙ ANTICHI DEL MONDO

Il primo strumento musicale conosciuto al mondo, è un importante contributo sloveno alla storia della musica. Il flauto costruito in osso d’orso, trovato nella grotta Divje Babe, è l'unico flauto al mondo creato e utilizzato dall'uomo di Neanderthal. Gli archeologi credono lo strumento risalga a circa 60.000 anni fa! Questo prezioso reperto di rilevanza mondiale è ospitato nel Museo Nazionale della Slovenia (Narodni muzej Slovenije). Sarà per questo che il paese ha uno degli istituti musicali professionali più antichi d'Europa, l'Accademia Philharmonicorum, dove tra gli altri componeva e dirigeva anche il famoso Gustav Mahler?

 

L'esplorazione della cultura palafitticola della palude di Lubiana (Ljubljansko barje) condusse gli archeologi alla scoperta della ruota di legno con asse più antica del mondo - risalente a oltre 5.000 anni fa. La plurimillenaria cultura delle palafitte è iscritta nella lista del patrimonio Unesco. Dal 2018 è possibile vedere la ruota, che sorprende per la sua elaborazione creativa, alla nuova mostra permanente nel Museo civico di Lubiana.

 

PATRIMONIO DELL’UNESCO IN SLOVENIA

La più antica città mineraria slovena, Idrija, è patrimonio UNESCO grazie alla seconda miniera di mercurio più antica del mondo, operativa per oltre 500 anni. "Anthony's Main Road" è uno dei più antichi ingressi in miniera conservati al mondo, che porta ad oltre 700 chilometri di gallerie sotto il pittoresco centro storico, da cui sono state estratte oltre 147.000 tonnellate di mercurio. Ma altre gemme slovene vantano il titolo di patrimonio mondiale dell'UNESCO: le grotte di San Canziano, un regno di stalattiti e stalagmiti, è un monumento unico con il canyon sotterraneo più profondo d'Europa. E ancora la palude di Lubiana legata all’antica civiltà palafitticola, la “Passione di Škofja Loka”, rappresentazione storica che si tiene ogni 6 anni nel centro medievale della città e che coinvolge più di 900 membri della locale compagnia teatrale, e infine la foresta vergine di Krokar con il Monte Nevoso.

 

L'ARCHITETTURA UMANISTICA SENZA TEMPO DI JOŽE PLEČNIK

La riprogettazione di Plečnik del centro della capitale Lubiana è uno dei più grandi monumenti architettonici dell'Europa del 20° secolo. Jože Plečnik ha lasciato il segno in tutta la Slovenia, con uno stile innovativo ma senza tempo. Ispirato al design armonioso dell'antichità, ha saputo combinare elementi classici e materiali locali, consentendo una pianificazione urbana sostenibile. Grande seguace di antichi ideali, concepì appositamente una città adattata ai bisogni fisici e spirituali. Il modo migliore per conoscere il lavoro di Plečnik a Lubiana è fare una passeggiata, come lo stesso architetto amava fare: nel cuore di Lubiana, i famosi Tre Ponti attraversano il fiume Ljubljanica, e solo a pochi passi inizia una serie di portici sul mercato coperto. Da non perdere il Križanke Theatre estivo all'aperto, uno dei luoghi più affascinanti della Slovenia. I progetti di Plečnik a Lubiana, oltre a quelli che l’architetto realizzò nella città di Praga, sono candidati per l'ingresso nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

 

CITTÀ ANTICHE DAL PROFUMO ROMANTICO

Numerose città slovene hanno un'anima romantica. Il ricco patrimonio culturale e storico ha dato a queste città un carattere affascinante. Le mura medievali conservate proteggono ancora antiche usanze e tradizioni, arti e mestieri tradizionali, così come i piatti tipici sloveni. Le città antiche della Slovenia hanno toccato la preistoria e l'epoca romana, il Medioevo, il barocco e l'era moderna. Assicurati di fermarti a Capodistria, pieno di fascino veneziano, destinazione d'eccellenza europea di quest'anno. O a Kranj, la capitale delle Alpi slovene, oppure ancora a Novo mesto, meraviglia archeologica tra le colline vinicole.

 

I LUOGHI ICONICI DELLA CULTURA SLOVENA

I luoghi iconici della cultura slovena sono noti per la loro ricca storia e tradizione. Lubiana, la capitale della Slovenia, è stata ricostruita dal famoso architetto Jože Plečnik come una città verde a misura d'uomo. Bled offre una vista perfetta su di un incantevole lago alpino, al centro del quale sorge una piccola isola con la sua chiesetta gotica. Pirano, un'incantevole cittadina mediterranea dall'architettura veneziana, è orgogliosa delle sue saline con 700 anni di tradizione. Celje è la città dei conti, la più famosa dinastia nobile della storia slovena, che ha eretto il più grande castello medievale del paese. Maribor, la seconda città slovena più grande, ospita Stara Trta, la vite più antica del mondo. La scuderia di Lipica è la più antica al mondo conosciuta per l'allevamento continuo di cavalli aristocratici lipizzani. Ptuj, la città più vecchia del paese, ospita la cantina vinicola più antica, con un archivio datato 1917, ed è nota per la maschera carnevalesca del Kurent, dal 2017 patrimonio intangibile dell'UNESCO.

 

Capodanno da "mille e una notte" a Cortina

 

Cortina FashionWeekend Inverno Centro 2013 www.bandion.it 14

A Capodanno cene romantiche, allestimenti da fiaba, cocktail in centro e party in quota, con infinite possibilità di divertimento sulla neve e baci che non si dimenticano: la Regina delle Dolomiti invita tutti alla propria corte per vivere come in una favola la mezzanotte più speciale dell’anno e iniziare il 2018 da veri re.

 

La Regina delle Dolomiti si prepara a festeggiare il nuovo anno con eventi “da mille e una notte”. Via alle celebrazioni già il 29 dicembre con il cocktail Kiss Me At Midnight: Sparkling Happy Party: appuntamento alle 18.00 presso l’Hotel Ambra per attendere il bacio di mezzanotte con il giusto “mix” di musica, moda, arte e un tocco di romanticismo (www.hotelambracortina.it).

 

Il 31 dicembre, al Rifugio Faloria, il Capodanno è pirotecnico: si sale a 2.123 metri di quota in funivia per un ricco cenone in rifugio con musica dal vivo. Immancabili, a mezzanotte, gli spettacolari fuochi d’artificio (www.cortinacube.it).

 

L’emozione di una cena, con musica dal vivo e vista sulla centralissima via dello struscio, si può vivere anche nel cuore della Regina delle Dolomiti: l’Hotel Ancora dal 1826 accoglie i propri ospiti nell’atmosfera elegante e caratteristica dell’albergo più antico di Cortina, proprio lungo Corso Italia (www.hotelancoracortina.com).

 

Una notte speciale, quella di Capodanno, anche al Cristallo Resort & Spa: presso il 5 stelle lusso, infatti, si avrà un assaggio di un mondo da sogno dalle atmosfere raffinate, i sapori scelti, gli allestimenti ispirati alle rocce innevate della Regina delle Dolomiti (www.cristallo.it).

 

Infine, per rendere il passaggio da fine a inizio anno un vero capolavoro, alcune delle attività ed esperienze su neve tra le vette della Regina delle Dolomiti (altre proposte su www.cortinadolomiti.eu | www.cortina.dolomiti.org):

 

Sci alpino

Il comprensorio di Cortina, con un totale di 115 chilometri di piste e il 95% di neve programmata, è parte del Dolomiti Superski: carosello sciistico che unisce 12 località sotto un unico skipass, permettendo l’accesso a 450 impianti di risalita e ben 1.220 chilometri di piste.

 

Sci di fondo

Gli amanti dello sci di fondo potranno godere di 70 chilometri di piste fra boschi e paesaggi dolomitici, con percorsi alla portata dei principianti o veramente tecnici, per professionisti. Potranno scivolare sul bianco del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo, uno dei quattro parchi regionali del Veneto: un’area protetta di 11.000 ettari che confina con il Parco di Fanes-Sennes-Braies, assieme a cui forma un comprensorio di circa 37.000 ettari. Particolarmente suggestivo il tracciato che corre lungo l’antica Ferrovia delle Dolomiti: un itinerario fluido e scorrevole, tra gallerie e ponti con scorci mozzafiato. I più allenati potranno, invece, sbizzarrirsi lungo il percorso tecnico del Passo Tre Croci.

 

Sci alpinismo

Lo sci alpinismo è uno dei modi migliori per vivere la montagna in modalità slow. A Cortina, questa disciplina è praticata con passione da decenni e ogni anno si rinnovano le competizioni che richiamano gli appassionati di questo sport tra le vette delle Dolomiti d’Ampezzo. Dopo un’escursione in salita con sci e “pelli di foca”, si ridiscende lungo pendii inviolati: una fusione completa con la natura attraverso paesaggi incantati, non raggiungibili tramite gli impianti (è indispensabile contattare gli esperti della montagna, per la scelta del luogo più adatto e per procedere in totale sicurezza). I rifugi di Cortina programmano, nel corso della stagione invernale, diversi eventi fuori dagli schemi per gli appassionati dello sci d’alpinismo e delle racchette da neve. Basta, a esempio, pernottare in uno dei tanti rifugi ampezzani e chiedere ai gestori di essere svegliati in tempo per vedere i primi raggi del sole: un posto in prima fila per uno spettacolo che passa dagli occhi e raggiunge il cuore.

 

Ciaspe e percorsi a piedi sulla neve

Baite, rifugi, cime e paesaggi mozzafiato: un incanto da scoprire a piedi, ascoltando il silenzio della natura, cercando le impronte degli animali sulla neve. La bellezza delle Dolomiti innevate si svela passo dopo passo, attraverso facili camminate a piedi o sulle ciaspes, sia di giorno che dopo il tramonto, alla luce delle pile frontali.

Novità 2018: il comprensorio Tofana-Freccia nel Cielo dedica a chi ama passeggiare con le ciaspe due nuovi sentieri panoramici, percorribili in un’ora circa: il Trail Pian Ra Valles, che si sviluppa a quota di 2400 metri con vista privilegiata sulla Regina delle Dolomiti e il Trail Cacciatori, a 2600 metri di quota nei pressi dei Canalini di Ra Valles, per chi cerca un ‘escursione più impegnativa.

Inoltre, chi lo desidera, potrà vivere l’esperienza di una Ciaspolata sotto la luna in compagnia di una Guida Alpina: prima di iniziare, però, aperitivo “di riscaldamento” e, una volta conclusa l’uscita, cena senza sensi di colpa al Ristorante Capanna Ra Valles a quota 2.475 metri (www.freccianelcielo.com).

 

L’alba in inverno a quota 2.475 metri

Disegnare la propria traccia lungo una pista intoccata, gareggiando solo con i primi raggi di luce, dopo una colazione in quota, mentre le Dolomiti e la neve si tingono di rosa: un evento che racconta tutta la magnificenza dell’inverno a Cortina, reso possibile dall’apertura all’alba della funivia Tofana-Freccia nel Cielo in alcune date. Dopo la salita in funivia sino a Capanna Ra Valles, ancora avvolti dal buio e dalle stelle, si attende il sorgere del sole coccolati dagli chef del Ristorante, prima di inforcare gli sci per un’indimenticabile discesa con vista sulle monumentali cime dolomitiche.

www.freccianelcielo.com

 

Slittino

Lo slittino? Non è prerogativa solo dei bambini. Si può abbinare a escursioni a piedi o con le racchette da neve e magari a una cena in rifugio. Si scende sotto le stelle, pila frontale e luna piena a illuminare il cammino. In località Guargné, a Mietres, una speciale pista slittini permette emozionanti discese.

 

Fat bike

Per chi non sa rinunciare alla MTB neppure d’inverno, le fat bike – dalle caratteristiche ruote “grosse” –permettono di cimentarsi sulla neve lungo alcuni sentieri e sui tracciati dedicati a Col Gallina; qui, un campo prova con dossi e curve paraboliche consente di fare pratica e di sperimentare. Con le fat e-bike, inoltre, divertimento garantito anche per chi si avvicina a questo sport da neofita.

 

Ice trekking, ice climbing e ferrate, anche in inverno

Il ghiaccio crea strade lungo i torrenti e trasforma le cascate in pareti da conquistare palmo a palmo: trekking e arrampicata si trasformano nel corso della stagione invernale, attirando gli amanti dei sentieri selvaggi. A Cortina, inoltre, anche le vie ferrate sono praticabili d’inverno grazie alle Guide Alpine: solo per veri alpinisti.

 

Freeride…Freestyle!

Vivere la neve freestyle, con gli sci o lo snowboard, tra salti, tricks, half pipe e percorsi boardercross sempre più entusiasmanti. A Cortina sono tanti i "tracciati" fuoripista e gli angoli nascosti dove dare pieno sfogo alla propria energia e voglia di mettersi alla prova.

Due gli snowpark per gli amanti di questa disciplina: il Cortina Snowpark a Son Dei Prade e il Freestyle Station Faloria in Faloria.

 

Snowkite

Sbarcato a Cortina nel 2007, lo snowkite è entrato definitivamente nell'alveo degli sport invernali di tendenza. Passo Giau è uno dei luoghi migliori dove volare con l'aquilone: vento perfetto, ampi spazi e luogo paradisiaco, che non passarono inosservati neanche al pluricampione del mondo Guillaume “Chasta” Chastagnol.

 

Balloon ski

Va dove ti porta il vento. Nessuna funivia o seggiovia accompagnerà gli intrepidi freerider in quota con le stesse emozioni di una mongolfiera. La destinazione del volo in balloon è a sorpresa: si scende dove stabilito in gran segreto – e sicurezza – dalle Guide Alpine di Cortina e si torna a valle con emozionanti fuori pista tra distese e cime innevate.

 

Heliski

Discese mozzafiato su chilometri di neve vergine. Attorno distese bianche di polvere ghiacciata e per raggiungerle un elicottero. La meta: il massiccio del Sorapiss, il grandioso anfiteatro di roccia che si specchia nelle acque turchesi dell’omonimo lago. Il gruppo arriva a quota 3.205 metri con Punta Sorapiss, la Croda Marcora tocca i 3.154 metri e le Tre Sorelle i 3.005 metri: un paradiso terrestre per gli appassionati del fuoripista e del freeride, un’escursione da veri temerari, accompagnati da personale altamente qualificato.

 

Hockey su ghiaccio

La squadra Sportivi Ghiaccio Cortina, nata nel 1924, è una delle più antiche e titolate società di hockey su ghiaccio italiane. È la squadra che vanta il maggior numero di presenze in Serie A ed è stata insignita delle stelle d’Oro e d’Argento del C.O.N.I.. Organizza corsi di avviamento al pattinaggio e hockey.

 

Allo Stadio Olimpico del Ghiaccio

Lo Stadio Olimpico del Ghiaccio – costruito in occasione delle VII Olimpiadi Invernali del 1956, le prime a essere trasmesse in Televisione – è un’istituzione a Cortina. Durante la stagione invernale, gli ospiti della Regina delle Dolomiti – oltre a dedicarsi al pattinaggio, seguiti da maestri specializzati – potranno assistere agli incontri del campionato Italiano di Hockey di Serie A, nonché al campionato italiano di Curling disciplina che, a Cortina, si pratica già a partire dagli inizi del Novecento. La sua struttura scenografica porta le tracce indelebili del ricordo olimpico e ospita numerosi eventi ed esibizioni. Una curiosità: lo Stadio di Cortina è stato inserito nella guida di GoEuro come luogo del cuore di James Bond.

www.serviziampezzo.it

 

Per saperne di più:

http://www.cortinadolomiti.eu

 

 

Costarica: wellness "pura vida"

wellness-tabacon-costa-rica CREDITS: puravidauniversity.eu

ph credits: puravidauniversity.eu

Costa Rica è la destinazione perfetta dove praticare yoga, meditazione e ritrovare il proprio benessere attraverso una vacanza rilassante
La sua incredibile e variegata natura e l’eccezionale biodiversità sono solo alcuni dei fattori che rendono il Paese il luogo ideale per ritrovare il proprio equilibrio psicofisico  

Migliorare il proprio benessere mentale e fisico, adottare uno stile di vita salutare, disintossicarsi dallo stress e dalla quotidianità: tutto questo è quello che ci si può aspettare da una vacanza rigenerante in Costa Rica per iniziare il nuovo anno ricaricati mentalmente e fisicamente. La destinazione, con il suo motto “Pura Vida” è il luogo ideale dove combinare attività fisica e sana alimentazione, con innumerevoli proposte per rinnovare mente, corpo e spirito: dalle passeggiate nella natura, ai “bagni di foresta”, fino alle lezioni di yoga immersi nel verde.

Tra i tanti luoghi in cui provare yoga, meditazione e riconnettersi con sé stessi, vale la pena menzionare la Penisola di Nicoya: non a caso gli studi dell’Università di Costa Rica hanno dimostrato come in questo territorio l’acqua ricca di calcio, il cibo sano, e lo stile di vita “pura vida” siano i segreti della longevità. A Nicoya, presso la Playa di Nosara, si trova il Lagarta Lodge (livello 5 di CST*) un boutique hotel eco situato su una collina che  propone lezioni di yoga tradizionale, aerial  e vinyasa,  presso la sua Spa con spettacolari vetrate sulla foresta. Tariffe da circa €300 per notte in camera  doppia con colazione.

Più a nord, nella provincia di Guanacaste si trovano spiagge perfette dove ritrovare l’equilibrio di mente e corpo. Playa Hermosa o Playa Panamà sono consigliate per fare yoga al tramonto. I più esperti possono anche provare con il SUP yoga a bordo della tavola Stand Up Paddle cullati dall’Oceano Pacifico. Per un soggiorno davvero speciale, il Mangroove Hotel (livello 5 di CST) un tempio di serenità dove sostenibilità e contatto con la natura ne fanno armoniosamente parte. Il paesaggio circostante l’albergo, le mangrovie e la vista mozzafiato sull’oceano catturano i sensi, esaltati da uno dei trattamenti proposti nella Spa come quello detox a base di caffè organico, o quello con pietre vulcaniche calde, senza dimenticare i corsi di yoga open air. Tariffe da circa €340 per notte in camera  doppia.

Nel sud del Pacifico, un altro luogo dal grande fascino e scelto dagli amanti dello yoga è la penisola di Osa con il celebre Parco Nazionale del Corcovado, uno dei posti, secondo la rivista National Geographic, più biologicamente intenso in termini di biodiversità del mondo. Qui, nell’eco hotel Luna Lodge, (livello 5 di CST), si trova “The Retreat Center”, uno spazio a cielo aperto con vista sull’Oceano Pacifico e sulla foresta pluviale dove sono proposte numerose lezioni di Yoga, Tai Chi, Nia, Reiki, rilassamento guidato e aromaterapia. Il luogo è ideale per lo studio del linguaggio, della scrittura creativa o della meditazione e per tutte quelle attività che stimolano la forza interiore dell’individuo. Tariffe a partire da circa €367 per notte in camera doppia in pensione completa.

Dall’altra parte del Paese, sulla costa caraibica, Samasati è celato nel cuore di una foresta pluviale e propone, oltre a training e workshop di yoga, tour guidati alla scoperta della flora e della fauna (bradipi, scimmie urlatrici, tra gli altri). Samasati è una struttura pioniere non solo nell’ospitare lezioni per insegnanti di yoga e ritiri, ma anche nell’implementazione del turismo sostenibile (livello 2 di CST). I suoi fondatori sono insegnanti di yoga e meditazione e offrono lezioni giornaliere e diversi programmi come yoga stand up paddle, acro yoga, arti marziali, tai chi, lavoro energetico e lavoro sul corpo. Il soggiorno può essere completato con lezioni di surf nella zona di Puerto Viejo. Tariffe a partire da circa €157  per notte in camera doppia.

* L’Ente del Turismo di Costa Rica – ICT, attraverso la creazione nel 1998 del CST (Certificato per la Sostenibilità Turistica), garantisce la sostenibilità e la corretta gestione delle risorse naturali, culturali e sociali anche per le strutture ricettive, certificando il livello di eco-sostenibilità di ogni proprietà con una classificazione per “foglie” – dove 1 è il minimo e 5 il massimo – assicurando così un soggiorno green a tutti i visitatori.

 

Per saperne di più:

www.visitcostarica.com

 

Festività alla Terme dell'Emilia Romagna

spazio orientale terme emilia romagna

Le località termali delle Terme dell'Emilia Romagna sono le mete ideali per trascorre piacevoli momenti durante le festività natalizie e godere della magia di percorsi rigeneranti di relax e di salute. Il periodo dell'anno più atteso sia dai grandi che dai piccini è qui alle porte. Manca pochissimo alle feste di fine anno, con i loro colori, luci ma soprattutto con le amate vacanze, momento ideale per concedersi una pausa dallo stress quotidiano lavorativo ma anche scolastico. A partire dall'Immacolata, passando per Natale e Capodanno e concludendo con l'Epifania, sono tante le occasioni durante le quali si possono ricaricare le pile, da soli, in famiglia e con gli amici, grazie alle speciali proposte delle Terme dell'Emilia Romagna.

Per scoprire i nuovi pacchetti pensati per le festività, basta collegarsi al sito www.termemiliaromagna.it e cliccare nella nuova sezione “Dicembre, Natale e Capodanno Speciale Benessere 2017-2018”. Qui sarà possibile trovare numerose proposte per rilassarsi e fare il pieno di energie grazie alle preziose acque termali sulfuree e salsobromoiodiche tipiche del territorio emiliano-romagnolo. Acque che curano e proteggono la salute grazie alle loro proprietà benefiche che, unite alla competenza della moderna medicina termale, sono un rimedio naturale capace di rispondere in pieno alla locuzione latina mens sana in corpore sano.

Le nuove proposte benessere delle Terme dell’Emilia Romagna soddisfano ogni tipo di esigenza. Affidandosi alla ricchezza dell'oro si potrà scegliere tra un "massaggio corpo Gold" o un "trattamento oro viso e mani"; se invece si preferisce sfruttare i benefici provenienti dal mondo del food, l’ideale è il "peeling viso e corpo al miele e frutti di bosco" per donare morbidezza e luminosità all'epidermide. Oppure il "gommage ai bio-cerali, miele e farina di castagne" che rinnova e nutre la pelle riattivando il microcircolo. Con "candle massage" si vivrà un'esperienza rilassante che dona benessere psicofisico e migliora la salute della pelle grazie al calore delle candele aromatiche. Inoltre, per chi desidera un momento di wellness e relax in coppia il trattamento "soin cocon viso" è ideale per tutte le pelli e per chi ha nostalgia di coccole. Queste sono solo alcune delle proposte di trattamenti offerti dalle Terme dell'Emilia Romagna durante le festività natalizie.

Per chi necessita di una ricarica fast la formula giornata è l'ideale, ma ci sono anche tante proposte per il weekend che coniugano benessere e buona tavola permettendo agli ospiti di degustare i prodotti tipici locali, vanto della tradizione eno-gastronomica della Regione. Soggiorni in camere dotate di tutti i comfort, immersi negli splendidi panorami naturali dell'Emilia Romagna, ad esaltazione della colorosa e attenta ospitalità delle Terme dell'Emilia Romagna.

Collegandosial sito www.termemiliaromagna.it si potrà scegliere se regalarsi o regalare ai propri cari piacevoli momenti all'insegna della salute, del benessere psico-fisico e del relax avvolti da paesaggi incantevoli e coccolati dalla tradizionale calorosa ospitalità emiliano-romagnola.

 
Per saperne di più:
Consorzio del Circuito Termale dell’Emilia Romagna
www.termemiliaromagna.it

 

Page 1 of 10

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Caterina Emma Colacello, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi,  Silvana Carminati, Rossella Barbetti.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information