A Grottaglie il Vino è Musica

Il 27 e il 28 luglio il percorso on the road a Grottaglie (TA). Dal 24 al 26 luglio anteprime dedicate alla gastronomia dell’orto, al blind tasting e a workshop scientifici La creta per trasformars

See more details
Cucina greca ad alta quota con Aegean Airlines

Gli chef stellati Lefteris Lazarou, Christoforos Peskias e Stelios Parliaros creano il nuovo menu per la Business Class di AEGEAN, mentre il Master of Wine Konstantinos Lazarakis consiglia i vini da

See more details
A Grado le cene spettacolo di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori

Visto il grande successo delle passate edizioni, che hanno richiamato ogni volta un foltissimo pubblico raffinato ed elegante, Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori ha deciso di organizzare quest’a

See more details
Cantine aperte: il Movimento del Turismo del Vino apre le porte delle cantine più importanti d’Italia

  Cantine Aperte, l'attesa manifestazione di promozione enoturistica torna sabato 26 e domenica 27 maggio, quando centinaia di cantine aperte in tutta Italia faranno scoprire i posti dove si v

See more details
Treno dei Sapori, un viaggio enogastronomico in movimento

  Viaggiare sul Treno dei Sapori è una esperienza multisensoriale che si snoda lungo la linea ferroviaria Brescia-Edolo, dove modernità e tradizione s’incontrano con arte, storia, cu

See more details
Festa delle Fragole 2018: delizie della Val Martello

Nel weekend dal 23 al 24 giugno 2018, in Val Venosta e nello specifico nella Val Martello si svolgerà la 19° Festa delle Fragole altoatesine. Punto di ritrovo da diversi anni per tutti coloro c

See more details
Primavera Istriana per buongustai

Ph credits: coloursofistria Croazia, Istria. Frutti di mare, capesante ed eccellenti vini locali negli eventi primaverili delle perle dell’Adriatico. 14 aprile 2018: Sweet Wine and Walk. 19 mag

See more details
Wine Cup Alta Badia, l’evento che unisce skisafari e degustazioni in quota

Dal 9 al 18 gennaio 2018 il nuovo anno si saluta brindando a 2.800 metri di altitudineSolo per i veri intenditori. Il Wine Cup Alta Badia è l’evento enogastronomico che accoglie a calici levati i

See more details
La Mostra del Bitto fa 110!

A Morbegno in ValtellinaSabato 14 e Domenica 15 ottobre 2017 un weekend tutto da vivere La Mostra del Bitto quest’anno…dà i numeri! A partire da quelli di un anniversario – son 110 anni!- ch

See more details
Singapore Food festival

Chef locali, workshop ed esperienze culinarie uniche: Singapore è pronta a mostrare il meglio della cucina locale in occasione del Singapore Food Festival. Una ricca eredità culinaria, la forte c

See more details
Tutti i gusti di Parigi: i locali più trendy della Capitale francese

  Piatti etnici, fusion, healthy – servito rigorosamente nelle “buddha bowl” – ma anche un ritorno alla carne rossa e, immancabile, la raffinata dolcezza del cioccolato: per gustare fi

See more details
‘Treni del gusto’ per scoprire la Lombardia fuoriporta

Con l'arrivo della primavera perché non cominciare a pensare a una gita fuoriporta, lontano dallo stress del traffico, per riscoprire i paesaggi dimenticati della Lombardia, comodamente seduti in tre

See more details
Febbraio mese del Tartufo Nero Pregiato

Febbraio si apre con grandi eventi al profumo di Tartufo Nero Pregiato di Acqualagna che si accende dei colori di una festa unica al mondo, il Carnevale al Tartufo. Per tutto il mese, piazza Enrico

See more details

La rivista

Arte, storia e gastronomia a Villa Castelbarco

villa castelbarco

di Luisa D'avino

Nell’elegante scenario di “Villa Castelbarco” a Vaprio d’Adda, lungo le rive dell’Adda, si terrà dal 30 maggio al 2 giugno, Alta qualità, la rassegna delle eccellenze enogastronomiche italiane. I visitatori potranno degustare e scoprire attraverso un percorso itinerante tra le sale, i cortili, le stanze affrescate, e il meraviglioso giardino che si affaccia sulle rive dell’Adda, i sapori, le tradizioni, la creatività, la passione della cultura enogastronomica italiana.

Si potranno assaporare i prodotti dei “piccoli produttori” di nicchia, partecipare alle degustazioni e ai laboratori del gusto, ai seminari, ai convegni, alle presentazioni di libri e riviste del settore nel caffè letterario, , assistere agli show cooking realizzati da chef d’eccellenza.

Sarà anche possibile effettuare una visita alla vicina “casa del custode delle acque” di Vaprio d´Adda in via Alzaia Sud 3, nei locali un tempo adibiti a locanda popolare, dove sarà allestita una mostra “LEONARDO IL GENIO E L’INGEGNO” e nei sotterranei cinquecenteschi sarà visitabile su prenotazione LA GALLERIA INTERATTIVA DI LEONARDO”. La casa si trova in prossimità di Villa Melzi D’Eril presso la quale Leonardo, ospite della famiglia Melzi, compì numerosi studi in periodi alterni tra il 1507 e il 1513.

Non mancherà inoltre l’appuntamento con l’arte grazie alla presentazione della mostra sul pittore palma il vecchi allestita dalla fondazione Creberg.

La manifestazione organizzata dall’ Associazione culturale “Signum” di Bergamo pone una particolare attenzione alla tutela del made in Italy e alle buone pratiche con il rispetto delle tradizioni, l’attenzione agli sprechi e alla tutela del territorio per una alimentazione sana e sostenibile.

Alle iniziative proposte parteciperanno illustri esponenti del settore che ai convegni che si terranno tratteranno i temi più svariati: Carlo Petrini fondatore di Slow Food; Michelangelo Pistoletto ideatore del progetto lLove Difference-Movimento Artistico per una Politica InterMediterranea; Andrea Farinetti enologo ideatore di Vino Libero; Davide Rampello responsabile di Padiglione Zero per Expo 2015; Gianni Milesi presidente del Cesvi; Cristina Parodi ambasciatore e membro del collegio dei fondatori ad honorem del CESVI; Claudia Sorlini presidente del comitato scientifico di Expo 2015; Don Francesco Poli presidente del CEA, Klaus Schmidt professore tedesco noto per aver portato alla luce il sito archeologico turco Gobekli Tepe, Enzo Nastati ideatore del metodo oleodinamico in agricoltura.

Alta qualità è concepito anche come uno spazio di crescita culturale e solidarietà: 1euro del biglietto intero sarà devoluto per i progetti di sviluppo CESVI ed inoltre la manifestazione sarà socio sostenitore dell’Università di scienze gastronomiche di Pollenzo di Slow Food Italia e delle condotte locali di sloow Food che collaborano alla manifestazione.

Numerosi saranno gli spazi dedicati ai bambini: uno spazio ecologico e fantastico; laboratori creativi; laboratori tattili: cuciniamo la strega, dentro l’uovo, l’orto della principessa indiana, l’orto dei semi, le ricette di mirko. Per i ragazzi invece ci saranno altri suggestivi laboratori: “l’insalata era nell’orto”: il giardino è in cucina; cibo al buio!; cibo sentimentale; cosa si mangia!.

Verranno proposte inoltre delle attività ludiche in squadra, delle postazioni di gioco interattivo; spettacoli e intrattenimento; seminari di approfondimento e diverse attività organizzate dal parco in sinergia con AQ A LEOLANDIA.

Per saperne di più:

http://www.visitadda.com/pages/museovaprio.htm

http://www.alta-qualita.it/

http://www.villacastelbarco.com/en/news-eng/352-alta-qualita


 

Taste of Milano 2014 – l’emozione di un viaggio tra le alchimie del gusto

taste milano

di Luisa D'avino
Si terrà dall'8 all'11 maggio 2014 al Super studio Più, in via Tortona 27 a Milano, un viaggio esperienziale nella cucina italiana, rivolto ad un pubblico esigente che sa riconoscere la qualità.
L'evento, alla sua 5^ edizione, avrà tra le novità "la cucina sostenibile" e il "gluten free". Gli chef protagonisti dell'evento, proponendo menù a base di piatti sostenibili, accompagneranno il pubblico nel viaggio alla scoperta di nuovi sapori e dei diversi stili di cucina. All'insegna della cucina d'autore si potrà avere anche una perfetta "gluten free experience " a 360° nella postazione dedicata agli show cooking.
In un evento così importante che ruota intorno al cibo, inteso come gusto, passione per la buona tavola e per una sana alimentazione, "Taste of Milano" collabora con SITICIBO, programma della Rete Banco Alimentare, per diffondere anche la cultura del rispetto del cibo e del suo valore primario di sostentamento, dando la possibilità di regalare un pasto a chi è meno fortunato.
L'edizione milanese del food festival ospiterà anche la campagna sociale FOOD RIGHT NOW, promossa insieme al network Alliance 2015, in collaborazione con CESVI.
Il progetto unconventional di CESVI, vedrà 150 giovani tra i 16 e i 25 anni, lavorare al fianco di 4 street artist, Bros, Pao, Felipe Cardena e Tomoko Nagao, che coinvolgendoli in un live show, realizzeranno dei capolavori di street art all'interno di Taste of Milano, sul tema Food Right Now: alcuni studenti del corso di pittura dell'Accademia di Brera, i ragazzi dei licei milanesi e gli studenti delle Facoltà di Comunicazione (IULM-Università Cattolica-IED).
Gli studenti della scuola alberghiera invece, assistiti dagli 11 chef stellari prepareranno delle proposte culinarie di street food all'insegna della multiculturalita.
Altra proposta di viaggio esperienziale sarà "BLIND TASTE", per stimolare la fantasia e riconoscere i sapori al buio e "THE LAB" per rievocare il retrobottega degli artigiani, fucina di delizie dolciarie e salate, dove nascono le alchimie del gusto. A rendere inoltre ancora più interessante la quinta edizione di Taste or Milano si aggiunge la novità del WINE CAVEAU per assaggiare e condividere l'introspezione gustativa.


Per saperne di più:
www.tasteofmilano.it

 

Concerto di Natale con mostarda al castello di San Lorenzo

castello san lorenzo

di Luisa D'Avino

Quando le passioni si incontrano non può nascere altro che armonia…e questo caso l’armonia la fanno il buon gusto e la musica. A fare da contorno alle le parodie della “Compagnia del castello” i profumi ei colori della mostarda e delle salse dolci e piccanti di “Fredo”. La fantasia di sapori, gli aromi, i colori della mostarda di frutta candita sono accattivanti per gli occhi e per la gola e si presta agli abbinamenti di piatti dolci e salati. Al castello di San Lorenzo  de’ Picenardi (CR) domenica 15.12.13 si è tenuto il “CONCERTO DI NATALE…CON MOSTARDA” e la mostarda non sarà di Cremona ma del Canton Ticino.

mostarda

Gli artefici di queste delizie gastronomiche e musicali, Cristina Bovati e Masimiliano Belotti, dopo averci preso per la gola alla fiera di Cremona “Il Bontà 2013” e a “Gourmarte” a Bergamo, ci propongono questi appuntamenti “golosi” tra “arte e cultura” nello splendido scenario del castello di San Lorenzo:
15 dicembre 2013 “CONCERTO DI NATALE CON MOSTARDA”
23 marzo 2014 “LA BOHEME” di G:Puccini “Parodia comica di u n Dramma a seguire…a cena con G.Puccini
06 luglio 2014 “IL TROVATORE” di G.Verdi “Opera comica di una Tragedia” a seguire…a cena con G.Verdi
Tra le numerose specialità proposte mostarda classica, piccante, esotica, mosonda, di castagne, di pomodorini, di agrumi, salsa supreme dolce e piccante, non poteva naturalmente mancare la “mostarda dolce “ da abbinare al panettone.

Per saperne di più:
http://www.fredo.ch/mostarda-classica.html
http://www.castellosanlorenzo.com/index.html

 

Il vermentino nelle dimore esclusive di Castelnuovo Magra (SP)

vermentino

Benvenuto Vermentino nell’antico borgo in provincia de La Spezia dal 16 al 19 maggio. Eccellenze dei quattro territori di produzione: Liguria, Sardegna, Toscana e Corsica.
Piatti tipici, degustazioni di vino e olio, visite al Museo multimediale e tanto altro ancora.

Le cantine e le dimore storiche, con più di 100 etichette vini da vitigno vermentino provenienti dai quattro territori di produzione (Liguria, Sardegna, Toscana e Corsica), nei palazzi più importanti del centro storico di Castelnuovo Magra (SP), tra eventi, laboratori del gusto, prodotti tipici, convegni e trekking tra i vigneti.
Questo, ed altro ancora, è la quinta edizione di “Benvenuto Vermentino” che torna a Castelnuovo Magra dal 16 al 19 maggio.

L’edizione di quest’anno si distingue per la particolare location scelta: nei giorni di sabato 17 e domenica 18 maggio i produttori di vermentino presenti alla manifestazione saranno ospitati negli atri e in alcune sale dei signorili palazzi settecenteschi che caratterizzano il Centro Storico di Castelnuovo Magra, in particolare Via Dante.
I proprietari dei palazzi hanno cortesemente raccolto larichiesta dell’Amministrazione comunale di “aprire” le storiche dimore, dando ai turisti la possibilità di assaggiare il Vermentino in una cornice di antico splendore.
Lungo via Dante si potrà passeggiare e, come ai “vecchi tempi”, accomodarsi nei salottini disposti all’esterno dei palazzi signorili, con la piacevole compagnia del Vermentino, gentilmente proposto dai produttori locali e di toscana, Sardegna e Corsica, accompagnato, come ogni anno, dai prodotti tipici locali.
Nel Giardino comunale poi saranno organizzate le degustazioni guidate e gli Wine tasting, eventi e presentazioni.
Si potrà inoltre visitare il Museo multimediale del Vermentino dove effettuare un percorso rivolto ai territori del Vermentino,consultare il data base delle aziende, la guida multimediale e conoscere i territori e i produttori attraverso i video di presentazione.
Un’edizione di Benvenuto Vermentino che mette in sintonia la storia e la tradizione con l’egastronomia di qualità e la tecnologia.
In Piazza Querciola è possibile ammirare le vestigia del Castello dei Vescovi di Luni e lì si troveranno gli spazi dedicati ai produttori di Olio extravergine d’Oliva del Territorio e dei prodotti tipici locali come miele, prosciutto Castelnovese, Lardo di Colonnata, formaggi e salumi della Val di Vara.
Nella Piazza sarà allestito il ristorante della Pro Loco che proporrà i piatti tipici della tradizione locale come sgabei, torte di verdura, muscoli ripieni, baccalà marinato, frittura mista, coniglio alla ligure e torta di riso.
Saranno, inoltre, numerose le iniziative organizzate perarricchire la manifestazione.
Degustazioni accompagnate da prodotti tipici locali, laboratori del gusto, wine tasting, convegni tematici, trekking tra i vigneti, visite guidate.
Come ogni anno sarà conferita l’onorificenza di Ambasciatore del Vermentino a un personaggio del mondo dello spettacolo, dello sport o dell’enogastronomia. Nelle edizioni precedenti sono stati “Ambasciatori del Vermentino” Adua Villa, Paola Ricas, giudice della trasmissione televisiva La prova del Cuoco, Davide Oldani, chef inventore della cucina pop, il velista Giovanni Soldini, l’allenatore della nazionale di calcio Marcello Lippi, il comico Gene Gnocchi.
Venerdì 16 maggio sarà organizzata una Cena Evento e proposti per l’occasione, piatti tipici in abbinamento al vermentino,presentati da enogastronomi e sommelier. Lunedì 19 maggio l’Enoteca Regionale della Liguria organizzerà un appuntamento ad hoc per operatori: ristoranti,enoteche, alberghi, strutture turistiche.

Per saperne di più:
www.comune.castelnuovomagra.sp.it – www.terredelvermentino.net - www.facebook.com/castelnuovomagra - twitter.com/castelnuovom
Comune di Castelnuovo Magra tel. 0187/693831 mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Piccoli tesori del Salento: Patù

Santa Maria de Leuca
Di Caterina Emma Colacello

Situato nel basso Salento, all'estremità meridionale del Capo di Leuca, il comune di Patù (Lecce) dista una sessantina di chilometri dal capoluogo provinciale e si affaccia sul mare Ionio per circa 3 km con le località di Felloniche e Torre San Gregorio.
L'intero territorio comunale è sottoposto a vincolo paesaggistico per la composizione naturale caratterizzata da macchia mediterranea ed essenze locali e per la presenza di antichi monumenti dall'inestimabile valore paesaggistico e tradizionale come le pajare. Importante è la presenza di flora tipica del luogo come l'Alisso di Leuca, il timo, il mirto e varie specie di orchidee selvatiche.

Sorta presso l'antica città messapica di Veretum, la cittadina di Patù conserva gli imponenti resti della costruzione megalitica delle Centopietre, un antico monumento funerario dichiarato Monumento nazionale 1873. Databile al IX secolo, Centopietre venne edificato come mausoleo sepolcrale del cavaliere Geminiano, messaggero di pace trucidato dai saraceni subito prima della battaglia finale tra cristiani e islamici del 24 giugno 877. La struttura, di forma rettangolare, è costruita con 100 blocchi di roccia calcarea provenienti dalla città messapica di Vereto. All'interno presenta diversi strati sovrapposti di affreschi a soggetto sacro risalenti al XIV secolo.
Il territorio di Patù, ricco di storia e di fascino,  è stato abitato sin dall'antichità; ha ospitato l'importante città messapica di Vereto distrutta dai Saraceni nel IX secolo d.C. con lo scopo di guadagnare un punto di riferimento nel Capo di Leuca e invadere così l'intera penisola salentina. L'invasione saracena venne tuttavia sventata dall'imponente esercito mandato dal re di Francia Carlo il Calvo durante la battaglia del 24 giugno 877. Dalle rovine del centro messapico ebbe origine l'agglomerato urbano di Patù fondato, secondo la tradizione, nel 924 da alcuni superstiti veretini che si spostarono più a valle. A ricordo della vittoria sui Saraceni venne edificata la chiesa di San Giovanni Battista, la cui memoria liturgica ricorre proprio il 24 giugno.
Si presume che il nome Patù derivi dal termine greco pathos (patimento – dolore), in quanto ricorderebbe le sofferenze della città di Vereto (Veretum), dalla cui distruzione ad opera dei saraceni deriva la nascita del paese. Secondo altre ipotesi, essendo un granaio dove i veretini riponevano le vettovaglie, ebbe il nome del custode: Verduro Pato. Poi, per influenza della dominazione francese, Pato divenne Patù.

La Sagra della "Sciuscella"
Impostasi nel giro di soli tre anni come uno degli appuntamenti più golosi dell’estate Salentina, la Sagra “della Sciuscella” celebra il piatto più tipico di Patù, ovvero “Sciuscelle”. Un piatto della cucina contadina realizzato con ingredienti largamente diffusi nel passato nella cucina del Capo di Leuca. Durante la serata (organizzata in genere a intorno a metà agosto) si degustano oltre alle  immancabili “Sciuscelle” altre pietanze preparate secondo le antiche tradizioni dell’arte culinaria tramandata “da cummàre a cummàre”, con ingredienti selezionati esclusivamente tra gli alimenti prodotti nelle più vicine aziende agricole e zootecniche della zona, il tutto accompagnato da un buon vino locale. La musica popolare salentina diventa la protagonista della serata con pizziche e canti popolari.


La ricetta: "le sciuscelle" per 4 persone
Ingredienti: 4 uova, 150 gr. di formaggio grattugiato, 100 gr. di pangrattato, 50 gr. di farina, un cucchiaio di prezzemolo tritato, sale, pepe, menta.
Procedimento: in una pentola, soffriggete in olio la cipolla e aggiungete salsa di pomodoro; dopo la cottura aggiungete l'acqua e sale e fate sobbollire il brodo per circa mezz'ora.
A parte, in una terrina sbattete le uova e unite gli ingredienti, poi con un cucchiaio prendete un pò d'impasto e versatelo nella pentola con l'acqua in ebollizione, sino ad esaurimento della pastella e lasciate cuocere per trenta minuti.

Vi consigliamo:

Ristorante MammaRosa                                                                                 

Indirizzo : Via Dante Alighieri N° 17 –  Patù (Le)
Telefono: 0833/752063 Fax: 0833/752063
E-mail :  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Per saperne di più:

http://www.sagrecapodileuca.com/patu.html

 

Street food pugliese con "Vino è Musica"

atrio-episcopio

Vino, olio, musica, aria buona, degustazioni ad hoc e “cibi di strada”, la Puglia che parla enogastronomico si sta preparando a sprigionare tutti i suoi sapori e profumi estivi. Grottaglie (TA) e precisamente il suo unico quartiere delle Ceramiche, dal 31 luglio al 1 agosto, è pronto ad attendere migliaia di turisti, appassionati ecuriosi per la V edizione di Vino è Musica.

Tante le novità previste per quest’anno come il cibo di strada con lo “street food made in Puglia”, creato ad arte dai migliori chef pugliesi che si cimenteranno nella preparazione dal vivo di pietanze “street” rappresentative delle diverse aree della regione Puglia. Pietanze, farciture e condimenti creati ad hoc utilizzando esclusivamente imigliori ingredienti di produzione locale.

E poi sulle suggestive terrazze dei ceramisti grottagliesi si potrà degustare, grazie all’Ais delegazione Taranto, i migliori nettari della Puglia.

I cinque sensi saranno, inoltre, esaltati dalla particolare e suggestiva degustazione proposta da Daniele De Michele, in arte Donpasta, dj, economista, appassionato di gastronomia. Nel suo stile unico e innovativo, il “gastrofilosofo militante” offrirà ai turisti e non Wine Sound System, una degustazione originale fatta di vino e musica che permetterà ai partecipanti di trovare l’accoppiamento perfetto tra i due.

Con Donpasta sono tanti altri i protagonisti di questa edizione che si preannuncia scoppiettante. Come i produttori vitivinicoli provenienti da tutta la Puglia che, lungo Via Crispi, la strada che accoglie le botteghe storiche di ceramica, offriranno, con calice in mano, i loro prodotti enologici migliori. Sempre più ricco poi sarà il cast che andrà a formare gli itinerari artistici. Giovani promesse si confronteranno attraverso le loro performance: fotografia, pittura, estemporanee. La musica autoprodotta si mescolerà con l’arte dando vita a una fusione artistica a 360°. Mentre si degusteranno i migliori vini pugliesi si ballerà al ritmo travolgente della buona musica live. Attesa per Antonio Diodato, giovane promessa che si sta affermando con fervore nel panorama musicale italiano, e per il buon jazz di Cesare dell’Anna che con la sua inconfondibile tromba infiammerà le serate grottagliesi.

Per gli appassionati di ceramica, il Consorzio dei Ceramisti di Grottaglie allestirà una mostra diffusa che potrà essere visitata durante l’evento direttamente nelle botteghe dei consorziati.

E ancora, sarà l’occasione, per chi non l’avesse ancora fatto in questi anni, per visitare la casa ed il suggestivo giardino di Casa Vestita, una vera e propria perla incastonata all’interno del Quartiere delle Ceramiche. Al suo interno una chiesa rupestre medievale recentemente rinvenuta, eccezionale testimonianzaartistica risalente al XIII secolo.

Ci sarà anche l’istituzione del II Premio Vino è…Musica legato alle migliori eccellenze presentate in collaborazione con Radici Wines e a giudicarle una giuria d’eccezione composta da professionisti del settore e personaggi famosi che amano il buon vino pugliese.

La rassegna, per la sua V edizione, ha fatto richiesta della certificazione volontaria "ecofesta Puglia", premiata dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e cuore pulsante del progetto "LaTradizione fa Eco-modello di sostenibilità per innovare la tradizione e rivoluzionare gli eventi pugliesi" vincitore del bando Social Innovation.
Una serie di eventi collaterali, inoltre, offrirà la possibilità di passare una piacevole vacanza. La rassegna, infatti, è inserita nel progetto Green Road.it finalizzato alla promozione di una nuova filosofia turistica basata sui principi della Green Economy e del Turismo Sostenibile per offrire la possibilità di vivere appieno le bellezze naturali, le tradizioni enogastronomiche, la storia e la cultura del territorio. Previsti laboratori per avvicinarsi alla lavorazione ceramica, visite in cantina, bicycle itineraries tra gravine, masserie, vigneti, pesca turismo nel golfo di Taranto e tanto altro.

Musica, arte, enogastronomia, cultura, tradizione, paesaggio e innovazione: attorno a Vino è Musica c’è davvero di tutto.

L’evento è promosso dall’Associazione Intersezioni, organizzato da Qiblì e finanziato dall’assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia con il sostegno del Comune di Grottaglie e Gal Colline Joniche.

Per saperne di più:

http://www.vinoemusica.it/

 

L'Alchimista De’ Formaggi

alchimia formaggi

di Luisa D'Avino

 

Se pensate che gli alchimisti siano scomparsi…non è cosi!
A Castiglion Fiorentino in provincia di Arezzo ne esiste ancora uno. Un “Alchimista affinatore”,che le alchimie le sperimenta e le realizza con il formaggio. Andrea Magi, membro dell’O.N.A.F. - Maestro Assaggiatore e Delegato per Arezzo e Siena dell'Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio, con la passione per il suo lavoro di sperimentazione e di ricerca di prodotti tradizionali, ottiene accostamenti ed effetti raffinati e originali, con sapori unici che esaltano il gusto del pecorino e del prodotto abbinato.
La produzione dell'Alchimista Andrea Magi si divide in due linee: gli “AFFINATI” e la “SELEZIONE”.
I formaggi  “AFFINATI” vengono realizzati attraverso tecniche naturali e tenuti in luoghi di maturazione con un particolare microclima per poterne esaltare il gusto, mentre “SELEZIONE” raccoglie formaggi scelti tra le migliori produzioni italiane. I prodotti proposti si distinguono in “AFFINATI” di prima, seconda, terza affinatura, le “alchimie” e gli “speciali”. Per la “SELEZIONE” troviamo invece “freschi di latte”, “abbucciati”, “maturi” e “stravecchi”. C’è poi una sezione dedicata a “De’Gusta” di cui fanno parte confetture, mostarde, gelatine di vino, mieli e aceti aromatizzati.
Numerosi sono i concorsi a cui Andrea Magi ha partecipato e nei quali sono state presentati alcuni dei suoi prodotti: l’ULIVASTRO, l’AFFIENATO, l’ERBORINATO DI PECORA, il CROSTA D’ORO, il PECORINO CROCCOLO, il “GIOIA DEL PASTORE BUCCIATO A LATTE CRUDO”.
Simpatica la partecipazione dell'alchimista Magi alla rassegna gastronomica internazionale CHEESE del 2011, durante la quale, grazie alla collaborazione con il Club del Sigaro Toscano e le Cantine Petra, si è tenuto un abbinamento-meditazione di Pecorino Croccolo Riserva, di Vino Petra e Sigaro Toscano intitolato "Fumavamo alla Maremmana".

Appuntamento per gli assaggi a Bra (CN) al “CHEESE” dal 20 al 23 settembre 2013 per degustare i formaggi tipici toscani:
Pecorino fresco, Marzolino rosso semistagionato, Pecorino gioia del pastore bucciato (a latte crudo), Pecorino crosta nera stagionato, Pecorino crosta d'oro e tante altre delizie che gli appassionati dei prodotti di qualità non possono farsi sfuggire.

 

Per saperne di più:
http://www.demagi.it/
http://cheese.slowfood.it/
http://www.infinitiblu.it/
http://www.taccuinistorici.it/ita/accademia/

 

Vinitaly torna in Cina

logo vinitaly

Vinitaly International ritorna in Cina con una nuova avventura: Vinitaly Cina – Chengdu.
Dal 25 al 28 marzo Vinitaly International parteciperà all’ “International Wine & Spirits Show”, evento fuorisalone del “China Food and Drinks Fair for Wine & Spirits”, una delle più importanti fiere B2B del comparto vitivinicolo cinese, che si terrà presso il Kempinsky Hotel di Chengdu.
700 espositori italiani, 8000 visitatori al giorno provenenti da tutta la Cina, 300 mq l’Area Italia presente all’International Wine & Spirits Show.
Chengdu perché: capoluogo del Sichuan nel sud della Cina con i suoi 14 milioni di abitanti, è considerata la capitale del vino del paese del dragone e destinazione di investimento più popolare nella Cina Occidentale.

Per saperne di più:
INTERNATIONAL WINE & SPIRITS SHOW
Kempinsky Hotel, Ren Min Nan Road 42, 610041 Chengdu, Cina 25-28 marzo 2014
www.vinitalyinternational.com

 

Degustazioni con Gualtiero Marchesi

alma

di Luisa D'Avino

Anche quest’anno “Alma” la scuola di cucina di Gualtiero Marchesi ha aperto le porte della sua dimora
la Reggia di Colorno” agli appassionati del gusto. Tre giorni di eventi (dal 22 al 24 giugno) con degustazioni, convegni e visite guidate. Hanno partecipato all’evento numerosi produttori di formaggi tra i quali alcuni vincitori di premi a livello mondiale .
I produttori di formaggi, le numerose aziende vinicole presenti, il “Consorzio del culatello di Parma” hanno offerto i loro prodotti “di nicchia” nelle “Sale nobili del gusto” e animato i percorsi di degustazione.
Nel piano nobile della Reggia si è svolto inoltre “ALMA CASEUS”, il concorso lanciato lo scorso anno patrocinato dal MIPAAF, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, diretto da Renato Brancaleoni, affinatore di fama internazionale e docente di ALMA, animato dai banchi di degustazione di formaggi, tra i quali De Gust, La Casearia di Carpenedo, Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP, Caseificio Taddei, La Fossa dell’Abbondanza, Terre di Castelmagno, De Magi, Buratti Eros, La Via Lattea, Caseificio Commellini, Caseificio Bonati Giorgio.
Lo “street food” preparato e offerto dagli studenti della scuola rappresentava non solo l’Italia ma anche il resto del mondo. Del resto “Alma” è una scuola di alta cucina nota a livello internazionale.
Numerosi sono infatti i paesi dai quali provengono gli studenti che la frequentano per imparare e importare l’arte della cucina italiana.
Durante i giorni della manifestazione è stato possibile inoltre visitare la scuola e frequentare i corsi di cucina proposti per adulti e bambini.
Tra le proposte dello street food non poteva naturalmente mancare il “Tortel dols” do Colorno, antica ricetta che la tradizione popolare fa risalire all’epoca della Duchessa Maria Luigia d’Austria.

Prossimo appuntamento alla Reggia “TORTEL DOLS” di Colorno :
ANTEPRIMA sabato 5 ottobre e GRAN GALA’ domenica 6 ottobre 2013

Per saperne di più:
http://www.alma.scuolacucina.it/almaviva/giugno/sale_nobili_gusto.aspx
http://www.alma.scuolacucina.it/alma_viva/alma_caseus/alma_caseus_1.aspx#.Uff3hVtH7IU
http://www.torteldols.it/grangala.html

 

Page 6 of 7

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Caterina Emma Colacello, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi,  Silvana Carminati, Rossella Barbetti.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information