Sicilia: la barocca Scicli. Patrimonio dell'Unesco e dell'ospitalità

ph: credits Thanks to Trolvag / Redazionedi Giovanna FidoneIn provincia di Ragusa esiste una città barocca patrimonio dell’Unesco, meta di turisti provenienti da tutto il

See more details
Mezza di Treviso, quando la corsa diventa cultura

     L’evento del 14 ottobre si fa promotore di un innovativo progetto di marketing territoriale che offrirà agli atleti e ai loro accompagnatori anche

See more details
Spinalonga: architetture veneziane nell’Isola della Speranza

di Giovanna Fidone   Ci sono dei posti che raccontano la loro storia come Spinalonga. Spinalonga è una piccola isola greca situata di fronte alle coste di Creta. L'i

See more details
Riapre Palazzo della Ragione a Mantova con una grande mostra di Marc Chagall

  Dopo un lungo e complesso intervento di valorizzazione, ha riaperto ieri a Mantova Palazzo della Ragione con la grande esposizione “Marc Chagall come nella pi

See more details
Il quartiere DomRömer di Francoforte torna all'antico spendore

ph credits: @DomRoemer-GmbH   Tre giorni di festa, dal 28 al 30 settembre, per la cerimonia d’apertura della “nuova città vecchia”  Francoforte torna

See more details
Torna OSA, il festival dedicato all’arte urbana a Diamante (CS), la Città dei Murales

  Dal 10 al 15 settembre per le vie dell’antico borgo diamantese, importanti artisti della scena contemporanea si intercaleranno nel tessuto urbano per donare n

See more details
La Via degli Etruschi, un itinerario dalle atmosfere antiche

  La Via degli Etruschi è un itinerario escursionistico dalle atmosfere antiche. Il percorso segue un antico tracciato, probabilmente utilizzato già in epoca etrusc

See more details
Francoforte, pausa relax nei “Cafè” all’aria aperta

Con la bella stagione, la tedesca Francoforte si riempie di tavolini e ombrelloni. I Cafè di Francoforte sono delle istituzioni per la città. Qui infatti la cultura del ca

See more details
Impressionisti di Philadelphia in mostra a Milano

  Gli Impressionisti sbarcano a Milano. Nella magnifica cornice del Palazzo, fino al 2 settembre 2018, in mostra "Impressionismo e Avanguardie. Capolavori dal Philadel

See more details
STUPINIGI SONIC PARK 25 giugno - 11 luglio 2018 Prima edizione del Festival Musicale nel Parco della Palazzina di Caccia di Stupinigi

  Stupinigi Sonic Park è il nuovo festival musicale dell’estate 2018 con una line up di richiamo internazionale, ospitato nel parco della Palazzina di Caccia di Stu

See more details
Marciana Borgo d’Arte, Festival di Arti Contemporanee all'Isola d'Elba

  Il borgo di Marciana è un piccolo paese situato nella parte montuosa dell’Isola d’Elba. Si tratta di un piccolo agglomerato urbano di antiche origini che tutt

See more details
Firenze Rocks, da domani tornano i grandi concerti al Parco delle Cascine

    Prende il via da domani la seconda edizione di Firenze Rocks il più importante festival italiano e uno tra i più prestigiosi in Europa, che continuer

See more details
A giugno Città della Pieve diventa un quadro floreale

  I fiori sono colori, profumi, bellezza, ma nello splendido borgo di Città della Pieve i fiori saranno anche un gustosissimo piatto da assaporare in modi diversi in oc

See more details
I Papi dei Concili ai Musei Capitolini

In occasione della canonizzazione di Paolo VI, annunciata da Papa Francesco per il prossimo mese di ottobre, dal 17 maggio al 9 dicembre 2018 le sale terrene dei Musei Capit

See more details
Ferrara sotto le Stelle 2018, l'appuntamento con la musica nel Cortile Estense

  La città di Ferrara è una tappa imperdibile per tutti coloro che amano l'arte, la cultura, la natura e la buona cucina, e da 22 anni anche sede di uno dei più fam

See more details
KLIMT EXPERIENCE, un motivo in più per andare a Roma

Fino al 10 giugno, la Sala delle Donne in San Giovanni in Laterano ospita “Klimt Experience” una rappresentazione multimediale immersiva che propone al visitatore la pos

See more details
È tempo di Cultura in Slovenia!

Per migliaia di anni la Slovenia ha rappresentato un crocevia di nazioni e un melting pot di ispirazione naturale e culturale, dalle Alpi al Mediterraneo, dal Carso alla Pia

See more details

La rivista

A giugno Città della Pieve diventa un quadro floreale

 

INFIORATA CITTA DELLA PIEVE PG
I fiori sono colori, profumi, bellezza, ma nello splendido borgo di Città della Pieve i fiori saranno anche un gustosissimo piatto da assaporare in modi diversi in occasione della 53esima edizione dell’Infiorata, organizzata dai contradaioli del Terziere Casalino in
omaggio al loro Patrono San Luigi Gonzaga.
Arte, storia e antiche tradizioni, un mix irresistibile che ogni anno dà vita a uno spettacolo di incomparabile bellezza. Da Porta Sant’Agostino sino ai piedi della Cattedrale in piazza del Plebiscito, un tappeto floreale di oltre 900 metri quadrati trasformerà Città della Pieve in un tripudio di colori e profumi: l’appuntamento è fissato per il 23 e 24 giugno nella splendida località umbra, dove tutto è già pronto.
Un evento che - proprio nell’anno del Giubileo Straordinario in onore del Santo -  si annuncia ancora più straordinario del solito e ricco di appuntamenti collaterali, che dal 14 al 23 giugno animeranno questo luogo magico: a Città della Pieve quello con l’Infiorata
rappresenta da oltre mezzo secolo il primo appuntamento dell'estate, dove per l’occasione le lumache al pizzico e il cinghiale al dragoncello domineranno le tavole allestite per l’occasione.
Già da diversi mesi i contradaioli sono al lavoro per la raccolta e la preparazione dei fiori da utilizzare nel momento clou della festa: il tema scelto per l’edizione 2018 dai maestri infioratori e realizzato dall'artista pievese Andrea Bittarello sarà “La musica”, un viaggio immaginario tra i volti più noti del panorama italiano e internazionale; le note faranno da filo conduttore dell’intero evento, perché sia nella notte di sabato 23 che nel pomeriggio di  domenica 24 i visitatori saranno accompagnati lungo il percorso da armonie musicali.
Grande spazio sarà dato, come di consueto, alla gastronomia del territorio.
La Taverna del Barbacane (aperta tutte le sere ad eccezione del 20 e del 24 giugno) è pronta a solleticare il palato dei propri affezionati clienti con i piatti della tradizione come le “lumache al pizzico”, ovvero le chiocciole di terra servite con uno stuzzicante e
segretissimo pizzico di pomodoro: una ricetta che è diventata l’emblema della taverna e che richiede un lungo lavoro di preparazione; oppure il cinghiale al dragoncello, uno spezzatino di carne di cinghiale molto ricco di aromi scelto dai palati più sofisticati, il cinghiale allo spito e le carni cotte alla brace del camino, da sempre simbolo del punto di ristoro allestito nell'incantevole scenario degli Orti del Palazzo Vescovile.
Tra gli altri eventi in programma spiccano, il 16 e 17 giugno, l’esposizione interregionale di giochi Lego e, sempre il 17, la discesa nel pozzo del Casalino a cura del Gruppo Speleologico del CAI di Perugia. Giovedì 21 è in programma “Il gusto dei fiori”, una particolare cena a base di essenze e fiori, mentre il 23 e il 24 giugno tornerà l’appuntamento con il mercato di prodotti artigianali e florovivaistici nelle vie e nelle piazze del terziere; il tutto senza dimenticare e il concorso “Città fiorita” che per tutta la durata della manifestazione renderà magico ogni balcone, finestra e vicolo del centro storico.
Assistere all’Infiorata rappresenta una buona occasione anche per scoprire le bellezze di Città della Pieve, dove meritano una vista la chiesa di Santa Maria dei Bianchi con l’affresco raffigurante “L'adorazione dei Magi”, la Cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio,
la Rocca e Palazzo della Corgna. Appena fuori le    mura sorge l’antica chiesa di S.Francesco, risalente dal XII Secolo, che conserva la famosa tavola del Pomarancio “La Pentecoste”: da settantadue anni la chiesa è divenuta il primo santuario italiano dedicato
alla Madonna di Fatima, e nell'oratorio adiacente è conservato l'affresco “La Crocefissione di Gesù” di Jacopo di Mino detto “Il Pellicciaio”. Nell’ottobre del 2015, inoltre, nel territorio comunale è stata scoperta una meravigliosa tomba etrusca: datata tra la fine del IV sec. a.C. e gli inizi del III sec. a.C., la Tomba di Laris - com’è popolarmente definita per via del nome del proprietario scolpito sul sarcofago principale - è costituita da una camera sepolcrale completamente scavata nel terreno argilloso a cui si accede tramite un lungo corridoio di 12 metri; al suo interno sono stati rinvenuti, insieme agli oggetti di corredo, due grandi sarcofagi monumentali in arenaria e travertino e tre urne cinerarie in marmo alabastrino sui cui coperchi sono scolpiti i defunti a banchetto, conservati presso il Museo Civico-Diocesano di Santa Maria dei Servi. Ma è tutta Città della Pieve, adagiata a 500 metri di altezza su un colle che domina la Val di Chiana e il Trasimeno, a conservare tesori di grande valore a partire dalle opere del suo figlio più illustre, Pietro Vannucci detto Il Perugino.

Per saperne di più:

www.cittadellapieve.org
Data – 14/23 giugno
Località – Città della Pieve (Perugia)

 

È tempo di Cultura in Slovenia!

d.-wedam-tromostovje-2010-1

Per migliaia di anni la Slovenia ha rappresentato un crocevia di nazioni e un melting pot di ispirazione naturale e culturale, dalle Alpi al Mediterraneo, dal Carso alla Pianura Pannonica, dove sono state create alcune delle più grandi meraviglie del genere umano e della natura. Una meta ideale per Pasqua 2018!

I TESORI PIÙ ANTICHI DEL MONDO
Il primo strumento musicale conosciuto al mondo, è un importante contributo sloveno alla storia della musica. Il flauto costruito in osso d’orso, trovato nella grotta Divje Babe, è l'unico flauto al mondo creato e utilizzato dall'uomo di Neanderthal. Gli archeologi credono lo strumento risalga a circa 60.000 anni fa! Questo prezioso reperto di rilevanza mondiale è ospitato nel Museo Nazionale della Slovenia (Narodni muzej Slovenije). Sarà per questo che il paese ha uno degli istituti musicali professionali più antichi d'Europa, l'Accademia Philharmonicorum, dove tra gli altri componeva e dirigeva anche il famoso Gustav Mahler?
 
L'esplorazione della cultura palafitticola della palude di Lubiana (Ljubljansko barje) condusse gli archeologi alla scoperta della ruota di legno con asse più antica del mondo - risalente a oltre 5.000 anni fa. La plurimillenaria cultura delle palafitte è iscritta nella lista del patrimonio Unesco. Dal 2018 è possibile vedere la ruota, che sorprende per la sua elaborazione creativa, alla nuova mostra permanente nel Museo civico di Lubiana.
 
PATRIMONIO DELL’UNESCO IN SLOVENIA
La più antica città mineraria slovena, Idrija, è patrimonio UNESCO grazie alla seconda miniera di mercurio più antica del mondo, operativa per oltre 500 anni. "Anthony's Main Road" è uno dei più antichi ingressi in miniera conservati al mondo, che porta ad oltre 700 chilometri di gallerie sotto il pittoresco centro storico, da cui sono state estratte oltre 147.000 tonnellate di mercurio. Ma altre gemme slovene vantano il titolo di patrimonio mondiale dell'UNESCO: le grotte di San Canziano, un regno di stalattiti e stalagmiti, è un monumento unico con il canyon sotterraneo più profondo d'Europa. E ancora la palude di Lubiana legata all’antica civiltà palafitticola, la “Passione di Škofja Loka”, rappresentazione storica che si tiene ogni 6 anni nel centro medievale della città e che coinvolge più di 900 membri della locale compagnia teatrale, e infine la foresta vergine di Krokar con il Monte Nevoso.
 
L'ARCHITETTURA UMANISTICA SENZA TEMPO DI JOŽE PLEČNIK
La riprogettazione di Plečnik del centro della capitale Lubiana è uno dei più grandi monumenti architettonici dell'Europa del 20° secolo. Jože Plečnik ha lasciato il segno in tutta la Slovenia, con uno stile innovativo ma senza tempo. Ispirato al design armonioso dell'antichità, ha saputo combinare elementi classici e materiali locali, consentendo una pianificazione urbana sostenibile. Grande seguace di antichi ideali, concepì appositamente una città adattata ai bisogni fisici e spirituali. Il modo migliore per conoscere il lavoro di Plečnik a Lubiana è fare una passeggiata, come lo stesso architetto amava fare: nel cuore di Lubiana, i famosi Tre Ponti attraversano il fiume Ljubljanica, e solo a pochi passi inizia una serie di portici sul mercato coperto. Da non perdere il Križanke Theatre estivo all'aperto, uno dei luoghi più affascinanti della Slovenia. I progetti di Plečnik a Lubiana, oltre a quelli che l’architetto realizzò nella città di Praga, sono candidati per l'ingresso nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.
 
CITTÀ ANTICHE DAL PROFUMO ROMANTICO
Numerose città slovene hanno un'anima romantica. Il ricco patrimonio culturale e storico ha dato a queste città un carattere affascinante. Le mura medievali conservate proteggono ancora antiche usanze e tradizioni, arti e mestieri tradizionali, così come i piatti tipici sloveni. Le città antiche della Slovenia hanno toccato la preistoria e l'epoca romana, il Medioevo, il barocco e l'era moderna. Assicurati di fermarti a Capodistria, pieno di fascino veneziano, destinazione d'eccellenza europea di quest'anno. O a Kranj, la capitale delle Alpi slovene, oppure ancora a Novo mesto, meraviglia archeologica tra le colline vinicole.
 
I LUOGHI ICONICI DELLA CULTURA SLOVENA
I luoghi iconici della cultura slovena sono noti per la loro ricca storia e tradizione. Lubiana, la capitale della Slovenia, è stata ricostruita dal famoso architetto Jože Plečnik come una città verde a misura d'uomo. Bled offre una vista perfetta su di un incantevole lago alpino, al centro del quale sorge una piccola isola con la sua chiesetta gotica. Pirano, un'incantevole cittadina mediterranea dall'architettura veneziana, è orgogliosa delle sue saline con 700 anni di tradizione. Celje è la città dei conti, la più famosa dinastia nobile della storia slovena, che ha eretto il più grande castello medievale del paese. Maribor, la seconda città slovena più grande, ospita Stara Trta, la vite più antica del mondo. La scuderia di Lipica è la più antica al mondo conosciuta per l'allevamento continuo di cavalli aristocratici lipizzani. Ptuj, la città più vecchia del paese, ospita la cantina vinicola più antica, con un archivio datato 1917, ed è nota per la maschera carnevalesca del Kurent, dal 2017 patrimonio intangibile dell'UNESCO.

 

Firenze Rocks, da domani tornano i grandi concerti al Parco delle Cascine

13103557 1715973971948745 9087739300976714753 n

 

 

Prende il via da domani la seconda edizione di Firenze Rocks il più importante festival italiano e uno tra i più prestigiosi in Europa, che continuerà venerdì 15, sabato 16 e domenica 17, prodotto da Live Nation Italia con la collaborazione de Le Nozze di Figaro nell’ambito dell’Estate Fiorentina promossa dal Comune di FirenzeSi inizia giovedì 14 giugno con l’unica data italiana dei Foo Fighters, sulla scia dell’acclamatissimo Concrete and Gold Tour. Sempre nella data inaugurale, dalle ore 16, spazio all’indie-rock a stelle e strisce dei The Kills, mentre dal Regno Unito arrivano l’alt rock dei Wolf Alice (in lizza per i Brit Awards 2018) e il punk hard-core del carismatico Frank Carter & The Rattlesnakes

Venerdì 15 - in esclusiva per l’Italia - saliranno sul palco i Guns N’ Roses, la band statunitense che sta girando il mondo con il suo Not in This Lifetime Tour. Per Axl Rose e compagni un ritorno a furor di popolo, dopo lo straordinario concerto sold-out la scorsa estate a Imola davanti a 80.000 spettatori. Apriranno la giornata il rockabilly metal dei danesi Volbeat, lo sludge metal di Baroness e il synth-punk dei losangelini The Pink Slips.

Sabato 16 giugno sarà la volta degli Iron  Maiden, reduci dal tour mondiale a supporto del loro 16esimo album in studio The Book of Souls. La band approderà a Firenze Rocks sulle ali del Legacy of The Beast World Tour, con una scaletta che intreccia le più grandi hit e brani dall’ultimo disco. Divideranno il palco con un'altra leggenda del metal, i tedeschi Helloween, con il frontman dei Korn Jonathan Davis e il suo nuovo progetto solistico, con gli Shinedown e un album fresco di stampa da presentare.

 

Ozzy Osbourne celebrerà domenica 17 giugno sul palco di Firenze Rocks oltre cinque decadi di carriera, come solista e come frontman dei Black Sabbath. Anche per Ozzy, si tratta dell’unica data italiana. La tournée segnerà l’addio dai palchi dopo oltre 2.500 concerti in tutto il globo. Sempre domenica 17 giugno, sul palco della Visarno Arena, attese altre colonne del genere: gli Avenged Sevenfold, che hanno appena pubblicato la versione deluxe dell’acclamato “The Stage”, gli storici Judas Priest, oltre 40 anni di carriera e vincitori nel 2010 del Grammy Award per la miglior ‘esibizione metal’, e i Tremonti, band del chitarrista Mark Tremonti (Alter Bridge) in tour con il nuovo album “A Dying Machine”.

Toscana Aeroporti si prepara a celebrare Firenze Rocks: gli aeroporti di Pisa e Firenze si trasformeranno in ideali arene concerto dove passeggeri e cittadini potranno liberamente esibirsi e mettere in mostra le proprie doti musicali e canore. Nell’area landside (accessibile quindi a tutti, non solo ai passeggeri) di entrambi gli scali sarà infatti presente un palco dotato di microfono, pianoforte e chitarra dove singole persone o gruppi potranno improvvisare una performance ripresi, osservati e valutati dallo staff di Firenze Rocks. La migliore performance della settimana sarà premiata con un biglietto per un concerto di Firenze Rocks, mentre la migliore performance dell’intero periodo, potrà ambire a un pacchetto vip.

In occasione dei concerti si potrà accedere al Parco delle Cascine solo a piedi (ad eccezione dei veicoli dei portatori di handicap con contrassegno, accesso da via del Barco). Untorno alla Visarno Arena sono state predisposte tre aree concentriche, con modalità diverse di accesso. Sono state predisposte misure di sicurezza molto precise: per esempio non si possono portare  power bank, Go-Pro, Ipad e tablet.

Il promoter Live Nation consiglia di accedere all'area arrivando a piedi con mezzi pubblici (Linea 1 Tramvia che parte dalla Stazione ferroviaria SMN: le e fermate “Cascine”, e “Paolo Uccello” sono a 5 minuti a piedi degli ingressi principali. Sono previste corse ogni 4/5 minuti - la tramvia sarà in servizio fino alle 2 di notte).

 

Ferrara sotto le Stelle 2018, l'appuntamento con la musica nel Cortile Estense

Ferrara-Sotto-Le-Stelle-2018-artwork-e1524149637875

 

La città di Ferrara è una tappa imperdibile per tutti coloro che amano l'arte, la cultura, la natura e la buona cucina, e da 22 anni anche sede di uno dei più famosi festival musicali estivi: “Ferrara sotto le stelle”, che anche quest'anno offrirà n ricco calendario di appuntamenti importanti, che spaziano all'interno di tutta la musica contemporanea. Nato nel 1996 e ben presto riconosciuto come uno dei festival e più qualificati in Italia, Ferrara sotto le Stelle presenta ogni anno importanti nomi della musica italiana e internazionale, spaziando fra autori di fama mondiale e giovani talenti emergenti, senza distinzioni di generi. Ferrara sotto le Stelle non ha mai fatto mancare all'estate ferrarese un'occasione per vivere la grande musica attraverso performance uniche in Italia. L'immagine del grande palcoscenico all'ombra del Castello Estense è diventata l'emblema della rassegna.
 
Programma
-Martedì 5 giugno 2018 | Cortile del Castello Estense
THE BREEDERS + Pip Blom
-Mercoledì 13 giugno 2018 | Piazza Castello
LCD SOUNDSYSTEM + Shit Robot Dj Set
-Giovedì 28 giugno 2018 | Piazza Castello
COSMO
-Domenica 8 luglio | Cortile del Castello Estense
COLAPESCE
-Lunedì 9 luglio, ore 21.00| Cortile del Castello Estense
CIGARETTES AFTER SEX
-Martedì 17  luglio 2018 | Piazza Castello
KASABIAN
 
www.ferrarasottolestelle.it

 

Francoforte, pausa relax nei “Cafè” all’aria aperta

Francoforte-696x434

Con la bella stagione, la tedesca Francoforte si riempie di tavolini e ombrelloni. I Cafè di Francoforte sono delle istituzioni per la città. Qui infatti la cultura del caffè è unica, allo stesso tempo tradizionale e internazionale, originale e sperimentale con una maniacale attenzione per la qualità. La Manhattan d’Europa ospita numerosi bar in ogni punto della città, dove potersi sedere all’aria aperta e assaggiare ottime qualità di caffè, tè e dolci tutte diverse tra loro, e perchè no, rinfrescarsi con una birra tedesca di ottima qualità.
Impossibile non gustare un buon espresso tra le quasi quaranta varianti del Wackers Cafè, che, aperto oltre un secolo fa dalla famiglia Wacker, fu il primo vero coffehouse di Francoforte, un vero e proprio caposaldo della cultura della città.
Questi Cafè non sono solo luoghi in cui potersi rilassare e riposare ma sono dei mondi a sé stanti, con le loro atmosfere suggestive che riportano i visitatori in altri tempi e luoghi. Così entrando nel The Espresso Bar si ritorna direttamente negli anni ’20, come se non fosse cambiato nulla da allora nemmeno il buon gusto del caffè, oppure il Naschmarkt am Dom, con il suo arredamento in tipico stile tradizionale Viennese e francese, ricorda la Costa Azzurra tranne per il caffè e per il sapore della sua famosa Frankfurt Crown cake, torta tipica che consiste in strati alternati di biscotti, burro e gelatina di ribes rosso guarnita con rose e ciliegie da cocktail.
Così nel cafè Aniis, a due passi dalla Banca Centrale Europea, si possono trovare atmosfere africane e orientali, mentre al IMORII Patisserie si possono assaggiare dolci tipici francesi e giapponesi, o le famose crostate e torte dai sapori esotici.
Non resta che scoprire la lista infinita di varietà di caffè, espresso e cappuccino di ottima qualità che si possono trovare a Francoforte.
Francoforte è la città delle mille possibilità. È una città metropolitana, dallo skyline moderno, dove la notte si festeggia, ma di giorno ci si rilassa nei parchi, dove fare shopping, ma anche scoprire una storia emozionante. Nel centro della città si trova il vecchio quartiere, il DomRömer che era stato completamente distrutto dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, ma è oggi in fase di ricostruzione grazie alle planimetrie storiche e i vecchi modelli. Altro cuore culturale della città, il quartiere dei musei che si estende intorno al nuovo Historischen Museum Frankfurt e crea una grande connessione tra la città e la sua storia. I più importanti musei della città si trovano infatti sulla riva del fiume Meno e danno un carattere unico e originale a questa zona della città. Francoforte è una città innovativa, in continua evoluzione e aperta a nuove idee e cambiamenti, ma allo stesso tempo, ha a cuore le sue tradizioni e la sua storia. La capitale del “Applwein” o vino di mele, ha mantenute intatte le proprie tradizioni gastronomiche come la famosa Grüne Sauce o Salsa Verde e l’Handkäs, un formaggio locale dal sapore pungente. Ma senza dimenticare però la cucina gourmet (Francoforte vanta 8 ristoranti stellati) e la cucina creativa di strada, che mescola prodotti locali e internazionali. Sempre grazie alla sua posizione strategica vicino alla zona di Rhein-Main, Frankfurt offre una base ideale per esplorare la regione. Intorno alla metropoli si trovano pittoresche cittadine medievali con le tradizionali case a graticcio, castelli e siti Patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO.
Per saperne di più:
www.francoforte-turismo.it/

 

Page 1 of 4

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Caterina Emma Colacello, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi,  Silvana Carminati, Rossella Barbetti.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information