Il Bosco delle Sfere e il Giardino incantato

ph credits: studio Eidos A 1.560 metri la più grande pista per biglie in legno del mondo, per imparare i segreti della fisica giocando. A Hall Wattens (Austria), una vacan

See more details
Un'escursione unica con i bambini al rifugio bioecologico “Meira Paula” in Valle Varaita (CN)

  Situato su un costone soleggiato della Val Varaita a 1318 m di altitudine, il Rifugio Meira Paula è stato ricavato dal recupero di un vecchio edificio agricolo in p

See more details
Valsassina Country con mamma e papà

Dal 12 al 15 luglio a Barzio torna il Valsassina Country festival: la manifestazione country più grande in Italia. La favolosa epopea del West in un contesto d’eccez

See more details
Playlife, in vacanza a scuola di vela

  Isolaverde di Chioggia (Ve). Vacanze a misura di famiglia: miniclub, attività, sport, musica, escursioni, serate in spiaggia e a bordo piscina.  Tanto divertim

See more details
Movimënt, estate 2018: le novità a misura di sportivo e di famiglia

Una stagione di scoperte ed emozioni da vivere al fresco dei 2000 metri. Tra le novità del 2018, i nuovi trails Bike Beats, adrenalinici percorsi nel verde, le attività da

See more details
Fuerteventura: all’ Oasis Park per vivere esperienze incredibili!

Di Giovanna Fidone    Fuerteventura è l'isola delle Canarie più vicina al continente africano ed è la seconda isola dell'arcipelago per dimensioni, conosci

See more details
A Soncino la scuola di Hogwarts. Chi sarà il nuovo Harry Potter?

Di Giovanna Fidone        E’ ufficiale: se volete diventare maghi dovete andare a Soncino (Cr) dove è tutto pronto per la sede distaccata

See more details
A Verbania Babbo Natale arriva sul battello

  Di Giovanna Fidone Sin dal lontano 1400 d.C., Babbo Natale alla fine di Novembre di ogni anno arrivava anche a Milano per distribuire i doni ai bambini. Da li parti

See more details
Sonnwies resort: spa per i grandi e fattoria per i piccini

Un ambiente a misura di bambino, con tanti ettari di giardino, piscina all’aperto, parco giochi e fattoria con mini zoo dove la famiglia è al centro dell’attenzione, qu

See more details
Sospesi tra terra e cielo nel labirinto effimero di Alfonsine

Anche in questo 2017, dimensioni e tipologie rendono ancora una volta l’opera realizzata in provincia di Ravenna la più grande del mondo Rimarrà aperto per tutta l’es

See more details
Grazzano Visconti: Festival dei Gufi e non solo

di Giovanna FidoneVorreste vivere l’esperienza del film “Non ci resta che piangere”, con l’indimenticabile coppia Benigni e Troisi, e trovarvi catapultati nel Medioevo

See more details
Le vacanze per famiglie secondo Club Med

Le vacanze sono il momento per i genitori di rilassarsi e trovare del tempo per stare insieme alla famiglia e per i più piccoli l’occasione di crescere e scoprire ed esse

See more details
Primavera al Keukenhof: il più bel parco floreale al mondo

Il 23 marzo 2017, il parco Keukenhof riapre al pubblico, dopo aver accolto lo scorso anno più di 1 milione di visitatori da tutto il mondo. Il parco apporta un contributo sig

See more details
Catez: il più grande parco acquatico termale indoor

Per cominciare il 2017 all’insegna del benessere e del divertimento Il 2017 è alle porte e dopo i consueti festeggiamenti di Capodanno sono molte le famiglie che decidono

See more details
A Verbania la vigilia di Natale: dal presepe subacqueo alla Corsa dei Cappelli di Natale

di Giovanna FidoneSulla sponda occidentale del Lago Maggiore, capoluogo della provincia del Verbano-Cusio-Ossola troviamo la città di Verbania. Vicino alla Svizzera ma con

See more details
Cortina d'Ampezzo "formato famiglia"

ph. credits:@Mover La stagione invernale nella Regina delle Dolomiti è la più divertente dell’anno,soprattutto per i più piccoli: da vivere scendendo sul manto nevoso

See more details
Natale in famiglia al Mercatino del Quellenhof Resort

Una magica atmosfera avvolge la terrazza di uno dei paradisi benessere più grandi dell’arco alpino, e a soli 10 km da Merano (BZ), che ospita per il terzo anno le tipiche

See more details
Arte, cibo e buona musica a Vasto

di Giacomo Tenaglia    Vasto, ultima città dell’abruzzo che si affaccia direttamente sul mare Adriatico, è una piacevole cittadina adagiata su una ampia z

See more details
Vacanza “teen” in Val d’Ega

Over 12 a tu per tu con le mucche e le api, adrenalina al BoscoavventuraNova Ponente (BZ) – La vacanza con i genitori in Val d’Ega prende una piega inaspettata. I ragazzi

See more details
I tesori del Lago Maggiore: le Isole Borromee e la Rocca di Angera

di B.L.Secondo per estensione dopo il Lago di Garda, il lago Maggiore, con le sue bellezze naturalistiche, artistiche e storiche, ha da sempre attratto non solo artisti e po

See more details

La rivista

Vacanza “teen” in Val d’Ega

adrenalina erica
Over 12 a tu per tu con le mucche e le api, adrenalina al Boscoavventura

Nova Ponente (BZ) – La vacanza con i genitori in Val d’Ega prende una piega inaspettata. I ragazzi dai 12 ai 15 anni ospiti dell’Hotel Erica hanno un programma tutto per loro e il divertimento è assicurato: a tu per tu con le mucche dei masi contadini, in maschera e tuta per raccogliere il miele dall’apicoltore e adrenalina pura con i lanci sospesi tra gli alberi nel Boscoavventura.
Si sa, i bambini superati i 12 anni non si vogliono più chiamare “bambini”. Sono ragazzi e hanno ben in mente che in vacanza ci si diverte, in gruppo e senza i genitori alle costole, anche meglio. L’Hotel Erica di Nova Ponente, situato nell’area turistica del Catinaccio-Latemar, nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Unesco, organizza escursioni ad hoc per garantire anche ai “non più bimbi” coinvolgimento e avventura. La visita al maso Spörlhof a Nova Ponente regala esperienze uniche a fianco dei contadini e dei loro animali. I genitori partecipano ma sono i ragazzi a mettersi in gioco: vivono in prima persona la giornata tipica della fattoria aiutando i proprietari nei lavori di foraggiamento e nella cura delle mucche da pascolo. Ci sarà da tirare fuori i muscoli!
La casa dell’apicoltore Hansi si raggiunge con la cabinovia di Nova Levante. Lì il proprietario delle arnie spiega la vita frenetica delle api. Si indossano le protezioni, tuta e maschera telata, per avvicinarsi in sicurezza agli insetti e spiare il mondo con i loro occhi. C’è bisogno di abilità e pazienza per non agitare le api, una sfida che si conclude con la degustazione di miele e un gioco-quiz sull’esperienza vissuta: i più attenti e preparati riceveranno un regalo. Il Boscoavventura di Obereggen è il posto ideale per le forti emozioni e per mettere alla prova le proprie abilità atletiche. Ci sono 4 percorsi con diverso grado di difficoltà, 30 stazioni sospese tra gli alberi, tra ponti di corda e discese su funi lunghe fino a 90 metri. Non c’è spazio per la paura. Il personale qualificato del parco controlla che il divertimento sia sempre in totale sicurezza.

Per saperne di più:
www.erica.it – This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

 

I tesori del Lago Maggiore: le Isole Borromee e la Rocca di Angera

ISOLA BELLA

di B.L.
Secondo per estensione dopo il Lago di Garda, il lago Maggiore, con le sue bellezze naturalistiche, artistiche e storiche, ha da sempre attratto non solo artisti e poeti provenienti da ogni parte del mondo in cerca di ristoro e ispirazione (Hemingway, Montesquieu, Toscanini tanto per citarne alcuni) ma anche famiglie appartenenti alla nobiltà lombarda (in particolare i Borromeo e i Visconti) che qui venivano a trascorrere le loro vacanze e che per questo vi hanno costruito sontuose dimore a partire dal Settecento.
Tra i luoghi più suggestivi scelti per la costruzione dei lussuosi edifici, oltre alla cittadina di Stresa, il prezioso arcipelago lacustre che, proprio per tale ragione, ha assunto il nome di “Isole Borromee”.
L’isola Bella, l’isola Madre,l’isola dei Pescatori meritano assolutamente un tour che si può compiere grazie alla Navigazione Lago Maggiore, che parte da Stresa e dalle principali cittadine lacustri a partire dal mese di aprile per concludersi ad ottobre di ogni anno..
L’isola Bella, anticamente chiamata “isola Isabella” in omaggio ad Isabella d’Adda, moglie del conte Carlo Borromeo III, è rimasta a lungo completamente abbandonata e ci sono voluti più di quarant’anni per rendere meraviglioso questo piccolo isolotto. Con dieci terrazze che scendono a picco sul lago, l’Isola possiede oggi il giardino in stile barocco più bello d’Europa: si tratta di una giardino all'italiana impreziosito da giochi d’acqua, dalle statue di Carlo Simonetta e da una moltitudine di grotte decorate con conchiglie. Oltre al magnifico giardino, ad estasiare i visitatori è Palazzo Borromeo coi saloni e le camere del piano nobile, le sale della musica e delle armi.

Borromeo Isola-Bella dettaglio giardino isola bella
L’Isola Madre, la più estesa e più austera, è stata utilizzata dai Borromeo soprattutto come dimora privata. Il cinquecentesco Palazzo Borromeo è circondato da giardini ottocenteschi definiti da Flaubert  "un Paradiso terrestre". Apparentemente più spontanei di quelli dell'Isola Bella, perché realizzati all'inglese, vedono crescere fianco a fianco specie subtropicali e vagare in totale libertà particolari pavoni bianchi, una moltitudine di specie di fagiani e suggestivi pappagalli. All'interno della villa, arredi d'epoca e un delizioso teatrino delle marionette di fine Settecento, collezioni di livree, preziose porcellane e, per gli amanti degli allestimenti teatrali in miniatura, il Museo della Bambola.
L’isola dei Pescatori è senza dubbio la più visitata ed è l'unica abitata stabilmente. Ancora oggi ci vivono alcuni pescatori che hanno scelto la tranquillità dell’isola per trascorrere la loro vita lontano dallo stress delle grandi città. Una scuola, una chiesetta in stile romanico con affreschi del Quattrocento, un piccolo cimitero e tutti i negozietti che si inerpicano sulle viuzze del centro. I graziosi vicoli e il caratteristico mercatino in cui acquistare prodotti di artigianato locale sono molto graditi ai turisti che d'estate (durante il Ferragosto) vi si recano per assistere alla suggestiva processione delle barche da pesca illuminate che portano la statua dell'Assunta in processione attorno all'Isola.
Oltre alle splendide Isole, risulta assolutamente degna di nota una visita anche alla Rocca di Angera, per secoli fulcro del catenaccio militare a difesa del Verbano, e rimasta un prezioso esempio di fortificazione medievale perfettamente conservata, con un'invidiabile posizione panoramica e un bellissimo ciclo di affreschi trecenteschi nella Sala della Giustizia dedicati alle imprese di Ottone Visconti, la cui famiglia era proprietaria di Angera prima dei Borromeo. Anche qui c'è un giardino, medievale, nel quale da qualche anno sono stati ricreati tutti gli spazi che caratterizzavano il verde dell'epoca; dalle erbe officinali ai selvaggi boschetti, dal popolano orto al cavalleresco giardino dei principi. All’interno della Rocca è possibile ammirare il Museo del Giocattolo, nato dalla collezione privata di Bona Borromeo, e considerato uno dei più importanti del genere in Europa.

Per saperne di più:
www.isoleborromee.it

 

Siena: "Via Francigena for Kids"

Siena roofs by Taty2007 - Wikimedia Commos

Al via #SienaFrancigenaKids: primo trekking urbano sulle orme di antichi pellegrini dedicato ai bambini

ph credits: Taty2007
Ogni sabato, dal 12 dicembre al 30 gennaio, una balia accompagnerà i ‘piccoli pellegrini’ da Piazza Duomo a Porta Romana, passando per il Santa Maria della Scala.
Ai baby pellegrini sarà consegnato lo zainetto ufficiale e la “Merenda del Pellegrino”

SIENA. ‘Piccoli pellegrini’ crescono sulla Via Francigena. A Siena nasce #SienaFrancigenaKids, il primo percorso pensato e dedicato ai bambini per calarsi nei panni degli antichi viandanti. Ogni sabato, dal 12 dicembre fino al 30 gennaio con partenza alle ore 15 da Piazza Duomo, i ‘baby pellegrini’ si ritroveranno al Santa Maria della Scala, uno degli ospedali più antichi d’Europa. Ad accoglierli e ad accompagnarli, prima all’interno del Complesso museale e poi a Porta Romana, sarà una guida di eccezione: una balia medievale che racconterà, come fosse una fiaba, la storia di Siena e l’importanza strategica della città per i viandanti e i pellegrini diretti a Roma da Canterbury.

Un appuntamento per tutta la famiglia, con la tappa speciale dedicata ai nonni. Il percorso francigeno dedicato ai più piccoli sarà anche l’occasione per ritagliarsi un momento speciale da vivere in compagnia di figli e nipoti. Durante ogni tappa, infatti, sarà possibile accompagnare i propri bambini e scoprire insieme racconti e aneddoti dell’accoglienza all’interno del Santa Maria della Scala. Un vero e proprio tuffo nel Medioevo per indossare i panni dei pellegrini e proseguire il viaggio, dopo una pausa merenda per i più piccoli e un buon caffè per i più grandi, fino a Porta Romana. La Francigena formato baby sarà un vero viaggio nella memoria, da vivere anche attraverso l’esperienza dei nonni a cui è dedicata la prima tappa speciale di venerdì 11 dicembre, che partirà alle ore 14 da Porta Camollia.

#SienaFrancigenakids: le tappe del percorso. Siena era, infatti, una tappa fondamentale per trovare ristoro e cura lungo la Via Francigena, grazie anche alla presenza del Santa Maria della Scala che forniva cura, assistenza e servizi ai pellegrini. Qui i ‘piccoli pellegrini’ saranno accompagnati dalla balia alla scoperta della Sala del Pellegrinaio e dei suoi affreschi, raffiguranti scene di vita e personaggi al tempo del Medioevo: dai gittatelli (bambini abbandonati) ai frati e alle monache che curavano spirito e piaghe del viaggio fino ai poveri e ai viandanti. All’interno del Santa Maria della Scala, sarà consegnata a tutti i partecipanti lo “Zainetto ufficiale di #SienaFrancigenaKids”, con la “Merenda del Pellegrino”. Dopo la sosta ‘golosa’ i piccoli riprenderanno il viaggio, accompagnati dalla Balia, per arrivare fino a Porta Romana.

Info su #SienaFrancigenaKids. #SienaFrancigenaKids è un progetto dell’assessorato al turismo del Comune di Siena che si svolgerà, ogni sabato, dal 12 dicembre al 30 gennaio, con partenza alle ore 15 da Piazza Duomo. Il costo del biglietto, comprensivo di guida, ingresso al Santa Maria della Scala e è di 7,50 euro per bambini fino a 14 anni di età e di 10 euro per gli accompagnatori. Il biglietto include anche la visita guidata teatralizzata al Pellegrinaio del Santa Maria della Scala e lungo il tratto urbano dal Santa Maria della Scala a Porta Romana; lo Zainetto ufficiale di #SienaFrancigenaKids, la Merenda del Pellegrino, per i bambini, e la Pausa Caffè dolce, per gli adulti, presso il bar all’interno del Complesso Santa Maria della Scala. È possibile prenotare, entro le ore 13.30 del sabato, chiamando i numeri 347-6137678 e 348-0216972 oppure inviando un’e-mail all’indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. . La partenza è garantita indipendentemente dal numero dei partecipanti.

 

Torna “Weekend in Liguria”, il 3 per 2 per chi ama le vacanze

Genova - Porto Antico William Domenichini

ph credits: William Domenichini 

Quasi 200 le imprese aderenti all’iniziativa dell’Agenzia in Liguria Dal primo aprile al 30 maggio la promozione a Genova e in Riviera, con colazione all’alba di lunedì per rientrare comodamente in città.


Torna Weekend In Liguria, la promozione piu' amata dai turisti; un vero e proprio must di primavera. E torna con numeri da record, visto che sono quasi 200 le imprese del settore turistico, alberghi, B&B e locande che hanno aderito all’iniziativa dell’Agenzia di promozione turistica “In Liguria”. La promozione per i turisti che vogliono lasciarsi alle spalle l’inverno e godere del clima mite della Liguria è basata su una formula di successo: pagando due notti si avranno a disposizione tre pernottamenti, da venerdì a domenica, con l’aggiunta della possibilità di avere la colazione del lunedì mattina all’alba (a partire dalle 6) in modo da poter fare ritorno in città e al lavoro in tranquillità.

L’offerta è valida dal primo di aprile al 30 maggio: per chi ne ha abbastanza del freddo e del tran-tran cittadino, è l’occasione giusta per ricaricare le pile e fare il pieno di energia tra Genova capitale culturale, acquario, città dei bambini e le Riviere.

Con questa iniziativa l’Agenzia “In Liguria” punta a rafforzare l’offerta nel periodo che precede l’estate con l’obiettivo di aumentare l’occupazione delle camere. La promozione è tutta da scoprire on-line: basta un click sul sito www.weekendinliguria.it, all’interno del portale turistico regionale, per scoprire tutte le offerte e prenotare la propria vacanza.

La Liguria offre un ventaglio di occasioni, perchè ogni vallata, ogni territorio ha qualcosa di tipico da mettere in vetrina: nicchie di artigianato artistico, eccellenze del territorio, il patrimonio di manualità e creatività che offrono i centri storici, a cominciare da quello di Genova capitale culturale con le sue mostre e i Palazzi dei Rolli, patrimonio Unesco.

La Liguria, da Ponente a Levante, è la terra del “glocal” anche dal punto di vista dell’offerta eno- gastronomica; è infatti possibile gustare deliziose e genuine tipicità locali nei diversi ristorantini e agriturismi della regione, alla scoperta di antichi sapori e semplici ricette “della nonna”.

Chi sceglie una vacanza attiva in famiglia ha solo l’imbarazzo della scelta. Tra piste ciclabili, itinerari per la mountain bike, i mille sentieri trekking nei parchi regionali e nazionali, la fantastica Alta Via dei Monti Liguri, e l’escursionismo nei luoghi protetti dall’Unesco, come le Cinque Terre e l’Isola Palmaria di fronte a Portovenere e il Geopark del Beigua.
Davvero un peccato stare a casa!

 

Per saperne di più:

www.weekendinliguria.it

 

Benessere per future mamme alle Terme di Merano

20151125lomi hapai

Perché non regalarsi in vacanza un’indimenticabile esperienza di relax condivisa con il proprio bambino durante la dolce attesa? E’ così dedicato alle future mamme ospiti dell’Hotel Terme Merano il trattamento Lomi Hapai, un rituale per il corpo e massaggio rilassante nato appositamente per la maternità.

Il benessere della donna in gravidanza è fondamentale per la corretta crescita prenatale in quanto gli stati d’animo della mamma sono condivisi con il bambino che sta crescendo. Ereditato dall’antica tradizione hawaiana, il massaggio agli oli essenziali è una novità nella SPA 5 Elements dell’hotel ed è proposto in un particolare momento dell’anno in cui il corpo si prepara all’imminente arrivo del freddo invernale. Cosa c’è di più bello per mamma e bimbo in grembo di farsi riscaldare da un caldo massaggio? Il trattamento Lomi Hapai consiste in 50 minuti di carezze mirate a sciogliere i vari blocchi che possono svilupparsi a causa dello stress e dell’affaticamento provocati dal peso corporeo e dal cambiamento ormonale. Il massaggio si può fare dal quarto mese di gravidanza e viene effettuato in posa supina e laterale a differenza delle altre tecniche di massaggio classico; la posizione è ideale per far ritrovare ad entrambi mamma e bambino relax e benessere. In linea con l’antica filosofia che ha dato origine ai massaggi hawaiani - in lingua hawaiana, il concetto di massaggio come pratica rituale corrispondeva all’espressione “lomi lomi”- lo scopo del trattamento è quello di consentire al sistema fisico, mentale ed energetico della persona di liberarsi dalle tensioni mediante la sapiente manipolazione con l’obiettivo di rivitalizzare sé stessi e trovare nuova energia “all’interno di sé” nei due significati della frase: mentalmente e in grembo.

Le coccole per le mamme non finiscono qui: da abbinare al massaggio Lomi Hapai, l’Hotel offre la possibilità di disporre dei consigli di un personal shopper che le guiderà nei negozi del centro città di Merano per gli acquisti pre-maman. Per la dolce attesa è disponibile anche il Pacchetto benessere per future mamme che include un trattamento viso rivitalizzante e un peeling corpo seguito dal tradizionale Massaggio Shiatsu.

Per saperne di più:
www.hoteltermemerano.it

 

A Siena edizione kids del “Mercato nel Campo”

LaboratorioCreativoMercato1

Appuntamento con i laboratori creativi e di educazione alimentare per i bambini dai 5 ai 12 anni

A Siena edizione kids del “Mercato nel Campo”: scuola di cucina e trekking urbano sulla Via Francigena condito dai sapori del buon cibo

Domenica 3 aprile torna il trekking urbano dedicato ai più piccoli alla scoperta della Via Francigena

SIENA. Il Mercato nel Campo apre le porte ai più piccoli per un lungo weekend dedicato alla scoperta dei sapori. Sabato 2 e domenica 3 aprile, in occasione dell’esposizione in Piazza del Campo delle migliori eccellenze dell’enogastronomia nazionale, la città ospiterà anche un ricco cartellone di eventi dedicati ai più piccoli. Dai laboratori sensoriali alle attività creative legate al cibo, dalle lezioni di cucina per imparare, divertendosi, una sana attività manuale fino al #sienafrancigenakids: il trekking urbano per bambini lungo la Via Francigena. Un modo originale per scoprire i sapori della terra, direttamente all’interno dei 150 banchi di Piazza del Campo, dove sarà possibile trovare, e degustare al momento, i migliori prodotti dell’enogastronomia, a partire da quelli del territorio. Per tutta la durata del Mercato i cantastorie Felice e Celina, coinvolgeranno grandi e piccini nello spettacolo itinerante con il racconto di storielle, filastrocche e microracconti musicati.

“Mani in pasta”: piccoli chef crescono al Mercato nel Campo. Sabato 2 e domenica 3 aprile i bambini avranno modo di partecipare ai laboratori di educazione alimentare e ambientale, ma soprattutto potranno “mettere le mani in pasta” e cimentarsi con la preparazione dei pici, pasta fatta a mano, simili agli spaghetti ma più larghi, tipici del sud della Toscana, della val d’Orcia e della val di Chiana. Durante i due giorni, dalle ore 10, si svolgerà il laboratorio sensoriale “Annuso e Assaggio” organizzato dalla Piccola Fattoria Forte di Castiglione d’Orcia, per imparare a riconoscere le piante aromatiche e la frutta saporita. Le attività, consigliate per i bambini dai 5 ai 12 anni, comprendono anche il laboratorio “Cucino Io. Oggi faccio i Pici“, in cui i piccoli chef potranno partecipare alla preparazione della pasta fatta a mano, con la ricetta tradizionale a base di acqua e farina. Spazio anche alla creatività con l’angolo del disegno per dare sfogo alla fantasia disegnando il Mercato e i suoi prodotti.

#SienaFrancigenaKids fa tappa al Mercato. Domenica 3 aprile, alle ore 15, tappa speciale del #Sienafrancigenakis: il trekking urbano dedicato ai più piccoli per scoprire curiosità e aneddoti legati alla Via Francigena.In occasione del Mercato nel Campo il percorso partirà dal Santa Maria della Scala, dove i bambini riceveranno lo “Zainetto di #SienaFrancigenaKids”, per la merenda a base di panino al prosciutto, uno dei prodotti d’eccellenza presente nei 150 banchi del Mercato. Ad accogliere e ad accompagnare i ‘pellegrini under 14’ sarà una guida di eccezione: Gioconda, balia medievale che racconterà sotto forma di favola la storia di Siena legata all’accoglienza dei pellegrini. I baby pellegrini visiteranno anche il Mercato di Piazza del Campo per conoscere da vicino i migliori prodotti dell’enogastronomia e dell’artigianato. Il percorso proseguirà fino a Porta Romana. #SienaFrancigenaKids è un progetto dell’assessorato al turismo del Comune di Siena. Il costo del biglietto per gli under 14 è di 7,50 euro e di 10 euro per gli accompagnatori. Il biglietto include la visita guidata teatralizzata al Pellegrinaio del Santa Maria della Scala e lungo il tratto urbano della Francigena fino a Porta Romana; lo zainetto contenente la Merenda del Pellegrino. È possibile prenotare, entro le ore 13.30 di sabato 3 aprile, chiamando i numeri 347-6137678 e 348-0216972 oppure inviando un’e-mail all’indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. . La partenza è garantita indipendentemente dal numero dei partecipanti.

“Il Mercato nel Campo” è un’iniziativa del Comune di Siena, in collaborazione con Confesercenti, Confcommercio, Cia, Coldiretti, Unione Agricoltori provinciale, Cna, Confartigianato, con main sponsor Banca Monte dei Paschi di Siena. Per informazioni e aggiornamenti è possibile seguire la Pagina Facebook Mercato nel Campo, il Profilo Twitter, il canale YouTube e Instagram.

Per saperne di più:

www.kidpass.it

 

Nel Garda Trentino il Natale è dappertutto

Riva-del-Garda-ph-Ronny-Kiaulehn-R

 

ph-Ronny-Kiaulehn-R

L’immancabile appuntamento per famiglie e bambini, dal 4 dicembre, sarà ancora più sorprendente con Santa Klaus in giro per Riva del Garda addobbata a festa. Poi l’accademia degli Elfi e i mercatini di Arco, Canale di Tenno, Rango…

Conclusa una stagione turistica estiva con numeri da record (confermato il successo internazionale della destinazione accompagnato da un forte ritorno dei turisti italiani), il Garda Trentino si avvicina a lunghi passi ad un Natale che si annuncia altrettanto attraente e ricco di iniziative, particolarmente destinate alle famiglie.

Torna immancabile a Riva del Garda la Casa di Babbo Natale, rinnovata negli allestimenti e da sempre oggetto del desiderio dei bambini che sognano di incontrare Babbo Natale, spedirgli la lettera con i propri desideri per i doni, divertirsi con i giochi e le attività nell’Officina e gustare la merenda di Natalina mentre Santa Klaus in persona li intrattiene con mirabolanti racconti.

Dal 4 al 30 dicembre la Casa di Babbo Natale alla Rocca di Riva del Garda richiamerà migliaia di bambini che anche camminando nelle strade della deliziosa cittadina gradesana avranno modo di respirare l’atmosfera natalizia:  in Piazza delle Erbe troveranno un piccolo ufficio postale creato appositamente per inviare le missive natalizie, mentre in Piazza Craffonara sarà allestita la stalla delle renne. I monumenti e i portoni del centro saranno inoltre illuminati, mentre appositi addobbi natalizi saranno predisposti all’esterno di ogni negozio del centro.

Babbo Natale avrà un sacco di lavoro da sbrigare, dunque, ma non gli verrà meno l’aiuto degli operosi Elfi. L’Accademia degli Elfi è un‘iniziativa simpatica e di successo che viene riproposta per il quarto anno parallelamente alla Casa di Babbo Natale, all’interno della quale un gran numero di bambini sosterrà svariate prove per diplomarsi elfo qualificato e poter incontrare di persona Babbo Natale. All’Accademia è legato un pacchetto turistico particolarmente interessante nelle strutture che aderiscono all’iniziativa, pensato appositamente per i nuclei familiari. Una proposta destinata anche quest’anno a riscuotere successo, visto il consistente numero di prenotazioni già pervenute.

Come tradizione vuole, l’emozione del Natale programmato da Riva in Centro e dalla Pro Loco con il supporto di Ingarda Trentino si prolungherà fino alla notte di San Silvestro con l’immancabile spettacolo dei fuochi d’artificio.

Nella vicina Arco il coinvolgente clima natalizio si comincerà a respirare anche da prima, visto che il 20 novembre apre il tradizionale mercatino organizzato da Assocentro, uno dei più amati e apprezzati in Trentino, con oltre 40 casette in legno che propongono oggetti della tradizione e prodotti artigianali, insieme a prelibati assaggi delle specialità locali. Tutti i weekend fino al 7 gennaio, dal venerdì alla domenica, il mercatino di Arco scalderà i cuori di chi è abituato a preparare il Natale con particolare intensità. Ogni anno migliaia di visitatori da tutto il nord-Italia e dai più vicini paesi esteri non mancano di visitare il mercatino arcense, una tradizione alla quale non è difficile affezionarsi.

Diversa l’atmosfera del mercatino che torna anche quest’anno a Canale di Tenno in quattro weekend (28-29 novembre, 5-8 dicembre, 12-13 dicembre e 19-20 dicembre) confermandosi legato alle tradizioni rurali di questo delizioso scorcio dell’entroterra alto-gardesano. Il mercatino di Canale sarà quest’anno più grande e impreziosito da statue in legno. Continua anche il gemellaggio con l’altro mercatino a Rango, nelle stesse date di Canale di Tenno, in uno dei borghi più belli d’Italia: ogni settimana il mercatino di Rango ospiterà i rappresentanti di altri borghi straordinari: Tremosine il 28 e 29 novembre, Monte Scudaio dal 5 all’8 dicembre, Corinaldo il 12 e 13 dicembre, Glorenza il 19 e 20 dicembre.

 

South Africa family holidays

CThead-city-sunrise-view

ph. credits: Cape Town Tourism

Il Sudafrica è la destinazione perfetta per una vacanza in famiglia, una meta facile e divertente, che consente di vivere avventurose esperienze a contatto con la natura e gli animali in totale sicurezza.

Facile! Il Sudafrica non ha fuso orario rispetto all’ora legale italiana (un’ora in più rispetto all’ora solare italiana) e per raggiungere il Paese ci sono comodi voli notturni quotidiani dai principali aeroporti europei, in modo da arrivare al mattino riposati e pronti ad esplorare le città e la natura sudafricana. È inoltre una destinazione accessibile anche dal punto di vista economico: hotel e servizi hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Divertente! Se il viaggio inizia da Cape Town, tappa imperdibile è la Table Mountain, simbolo della città. I bambini saranno entusiasti di prendere la funivia girevole che porta in cima all’imponente montagna , da cui si gode di una vista mozzafiato sulla città e sull’oceano.

CTCAPPT01016 CTTableMountainAerialCableway

Tra le attrazioni più piacevoli della città figura il Two Oceans Aquarium: oltre 3.000 creature marine tra cui squali, tartarughe e pinguini vivono nelle grandi e tecnologiche vasche di questo acquario che mette in mostra la ricca vita marina sudafricana.

Di sicuro interesse per i bambini e non solo, è la gita a Boulders Beach, per incontrare gli oltre 2.000 simpatici pinguini che vivono su questa spiaggia. In quest’area l’acqua dell’oceano è più calda e fare un bagno qui è vivamente consigliato: inoltre nuotando è possibile avvistare in lontananza foche, delfini e tra giugno e novembre anche balene. I pinguini si possono avvistare anche in altre spiagge come quella di Betty’s Bay, sempre nei pressi di Cape Town.

CTBoulders CTClifton

Accoglienza family friendly! Sono molti gli hotel che accolgono i bambini e che prevedono facilities per le famiglie e attività dedicate ai loro piccoli ospiti. Tra i più suggestivi e ben attrezzati c’è il Twelve Apostles che, incastonato tra l’oceano, l’omonima barriera montuosa e la Table Mountain, dispone tra l’altro di un cinema interno dove guardare cartoni animati gustando pop corn e cioccolata calda, e organizza simpatici pic-nic sulla spiaggia privata.

Il piacere della scoperta! La natura sudafricana è maestosa, ma non è solo bush e safari.

I Kirstenbosch National Botanical Gardens di Cape Town, sono uno dei più grandi orti botanici al mondo e vantano il Treetop Canopy Walkway, una passerella in legno lunga 130 metri, sospesa sopra gli splendidi giardini. Da qui è possibile godere di una prospettiva privilegiata su alberi, piante e fiori colorati. Se ci si sposta lungo la Garden Route, la strada panoramica che costeggia l’oceano, si incontrano diversi luoghi interessanti come ad esempio il Birds of Eden, santuario degli uccelli dove, tra cascate e misteriose rovine, volano 3.000 uccelli appartenenti a 220 specie diverse. Accanto a questo parco si trova Monkeyland, dove sono le scimmie ad essere le protagoniste.

CTbaboons CTscenic-cape-town-flowers-spring-landscape-clouds 800 533 80

Non può mancare uno stop a Oudtshoorn, la terra degli struzzi: qui sono tante le farm che allevano questi simpatici animali con i quali è possibile interagire. Al Cango Ostrich Farm ad esempio si possono fare tour guidati e dar da mangiare agli struzzi. Sempre nei pressi di questa cittadina si trovano le Cango Caves, un labirinto di grotte sotterranee pronte per essere esplorate alla luce delle torce.

Avventura! Per una scarica di adrenalina, da non perdere i Canopy Tour organizzati nella foresta di Tsitsikamma per ammirare da un’altezza di 30 metri la rigogliosa natura sottostante mentre si scivola veloci lungo i cavi di acciaio del percorso: si tratta di un’escursione adatta anche ai bambini più piccoli poiché è possibile intraprendere questa avventura in “tandem”, con una guida professionista. Il circuito di canopy tour di Cape Town , il cui cavo più lungo raggiunge i 320 metri, regala invece momenti “da brivido” ai più sportivi e temerari, ma anche alle famiglie con teenager, per sperimentare un’esperienza fuori dall’ordinario. Premiato nell’ambito dei Best in Travel 2015 di Lonely Planet come seconda nuova migliore attrazione del mondo, il canopy tour di Cape Town promette forti emozioni dall’alto di pendici scoscese, a patto che non soffriate di vertigini!

CThiking-lions-head-camps-bay-view-landscape CTZiplines2

FotoSafari, che passione! Quando si parte per una vacanza in Sudafrica l’esperienza del safari è tra le più ambite. Sono moltissime le aree malaria free dove effettuare safari in parchi nazionali o riserve private. Allo Hlosi Game Lodge, nella Amakhala Game Reserve a circa un’ora di macchina da Port Elizabeth nella provincia dell’Eastern Cape, i bambini sono i benvenuti. Durante i safari (aperti ai bambini dai 5 anni in su) sarà possibile scoprire curiosità sui Big Five e tutti gli animali avvistati, mentre i più piccoli potranno andare a pesca e imparare a identificare le impronte. È possibile anche prenotare un safari pomeridiano privato dove sulla jeep ci sarà solo la propria famiglia: in questo caso gli itinerari e le spiegazioni saranno studiati ad hoc.

La riserva privata di Sanbona invece, a poco più di 2 ore di auto da Cape Town, è famosa per la presenza del raro leone bianco. Tra le accomodation proposte, Il Gondwana Lodge è una struttura pensata appositamente per le famiglie: 12 lussuose suite con una vista sulle montagne e sul paesaggio circostante. Qui il safari è accessibile per bambini dai 4 anni in su, e sono diverse le attività dedicate ai piccoli ospiti, come un percorso attraverso il giardino di Gondwana per conoscere tante curiosità sugli animali oppure la visita ai siti dove viveva l’antica popolazione San, le cui tracce sono ben visibili grazie alle incisioni sulla roccia. La sera invece, tutti insieme all’aria aperta per osservare le stelle.

Per saperne di più:

South Africa Tourism

Cape Town Travel

 

Halloween in Irlanda: cose dell'"Altro mondo"

dublin halloween

Le festività di Halloween e "Samhain" (il capodanno celtico) sono festeggiate in tutta l'Irlanda con festival colorati e divertenti ma. volendo tracciare un percorso ideale, questo non può che cominciare da Dublino. Con il Bram Stoker Festival (23-26 ottobre), le vie della città si tingeranno di rosso, in quattro giorni di storie “viventi” e quattro notti di sinistre avventure.
Il festival, che trae ispirazione dallo scrittore dublinese Bram Stoker e dal suo celebre romanzo “Dracula”, avvolgerà la città in una giocosa atmosfera gotica, attraverso un ricco programma di eventi, dedicati ai tanti amanti del brivido che vorranno celebrare il Conte e il suo creatore.
Il programma include grandi spettacoli e piccole performance allestite in spazi insoliti, una ricca serie di proiezioni cinematografiche ed eventi letterari: è così che il festival si insinua in ogni crepa della città. Selfies con vampiri, assicurati.
Le edizioni precedenti hanno visto arrivare a Dublino oltre 40,000 visitatori, provenienti da ogni dove, per un fine settimana di macabro divertimento. Non dimenticate quindi il mantello e i canini. Il diabolico evento ha molto da offrire agli amanti del brivido di tutte le età!
Ci saranno eventi dedicati nella maggior parte delle città irlandesi, piccoli centri inclusi. E l’offerta spazia dal soprannaturale all’incantato. Ma l’appuntamento di maggior richiamo sarà certamente a Derry Londonderry, l’antica e famosa città murata dell’Irlanda del Nord.
Il leggendario Banks of the Foyle Carnival (29-31 ottobre) punta lo spettrale riflettore sulla città, sulle sue mura, sul suo patrimonio e su tutto ciò che ha da offrire, in termini di cultura, arte e immaginazione.
L’appuntamento più importante è il River Gods Carnival and Street Parade. Con i suoi 40,000 partecipanti, è la festa di Halloween più grande d’Europa, con annesso “terrificante” spettacolo pirotecnico.
Attori in costume balleranno ai ritmi della samba e delle bande musicali. Incredibili attrezzature sceniche e una moltitudine di personaggi carnevaleschi, garantiscono uno straordinario spettacolo notturno, sia per i partecipanti che per gli spettatori.
Il tema di questa edizione, The Rise of the River Gods, viene ripreso anche dallo straordinario “Awakening the Walls” (29-30 ottobre) : le mura della città e i dintorni, si accenderanno sotto i bagliori di spettrali installazioni luminose e spettacolari performance di strada.
Mercati notturni, narrazioni, un luna park, la ricostruzione di un raccapricciante villaggio, tantissime attività – diurne – per i bambini con la Little River Gods, escursioni e visite con il GhostBus.....tutto ciò farà parte del macabro programma.
Potrete vivere un’ulteriore esperienza agghiacciante, visitando Chateau Le Fear, una casa degli orrori allestita presso Ebrington Square. Al suo interno, il percorso interattivo presenta perfino una terrificante invasione aliena che spaventerà a morte i temerari visitatori.
In occasione di Halloween, è come se l’intera popolazione della città si rivelasse. Tra costumi terrificanti e circa 40,000 partecipanti ad affollare le strade, i vicoli bui e le famose mura di Derry, fate attenzione a streghe ululanti, vampiri maligni e orrendi fantasmi..
Sarà proprio una festa....dell’altro mondo!

 

Page 3 of 9

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Caterina Emma Colacello, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi,  Silvana Carminati, Rossella Barbetti.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information