La rivista

Dal 19 al 21 ottobre Seppia protagonista ad Ostia

sagra della seppia

L'associazione Ostia Ristora presenta la prima edizione della Sagra della Seppia che avrà luogo nei giorni 19, 20, 21 ottobre 2018 presso il Camping Roma Capitol nel cuore della pineta di Castelfusano. Patrocinata dalla Regione Lazio, dalla Città Metropolitana e dal Municipio X di Roma Capitale, la tre giorni sarà interamente dedicata al mollusco che proprio nel periodo autunnale popola le acque antistanti il litorale romano.
L'evento sarà caratterizzato da numerose iniziative di intrattenimento e spettacoli di contorno, quali attività sportive per bambini con la partecipazione di istruttori di Alitalia Calcio, Alfa Omega Basket e Asd Roma Sports Volley, presso le strutture del camping, la partecipazione tra gli altri del cabarettista Carmine Faraco con il suo Cabarock della band di percussionisti “Caracca, i tamburi itineranti” e della Western Spirit, la scuola di ballo country più grande del centro Italia.
Presenti anche associazioni del territorio del Litorale Romano e alcuni sponsor della manifestazione.
Nella giornata di venerdì 19 ottobre è prevista una diretta radio-televisiva dell'emittente Radio Radio.
L'obiettivo della manifestazione è principalmente quello di rilanciare Ostia e il suo mare come meta turistica oltre che di valorizzare l'economia locale.

Per saperne di più:
www.sagradellaseppiaostia.it/

 

Eurochocolate Perugia 2018

eurochocolate-cioccolato

 

Sarà un Eurochocolate con l’argento vivo addosso la venticinquesima edizione del Festival Internazionale del Cioccolato che si terrà a Perugia dal 19 al 28 Ottobre 2018. D’argento come le nozze che l’evento festeggia quest’anno con la sua storica location, Perugia, Città del Cioccolato. Qui, infatti, il dolce festival ha mosso i primi passi il 23 Ottobre 1994, quando si è svolta la giornata inaugurale della prima edizione.

Hanno già garantito la loro presenza l’artigiano del cioccolato torinese Guido Gobino, maestro nel coniugare tradizione e innovazione nella creazione di nuovi prodotti, ma anche Andrea Slitti che, partendo dalla piccola torrefazione di famiglia a Monsummano, in Toscana, è diventato uno dei più importanti cioccolatieri artigianali al mondo. Non poteva mancare Pierpaolo Ruta, sesta generazione della famiglia Bonajuto e ambasciatore nel mondo del cioccolato di Modica. Per l’occasione, torneranno a Eurochocolate anche Enric Rovira, estroso cioccolatiere catalano, maestro di creatività e artista di un raffinatissimo design al cioccolato, Gianluca Franzoni, Presidente e fondatore di Domori, che ha dedicato la sua vita alla ricerca del cacao perduto fra le piantagioni del Sud America e Cecilia Tessieri, fondatrice di Amedei e prima donna a ricoprire nel mondo il ruolo di maître chocolatier.   

 

Principale attrazione dell’anno, sul palco della suggestiva Piazza IV Novembre, sarà la maxi scatola di cioccolatini di ben 4 metri, contenente 25 prelibatezze assortite di vero cioccolato. Un’originale istallazione voluta per ricordare che Eurochocolate è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita! Nei dieci giorni della manifestazione, grazie a un divertente gioco e golosi assaggi, si potranno infatti ripercorrere le principali e sorprendenti attrazioni che hanno fatto la storia della manifestazione. E come per ogni compleanno che si rispetti, ci sarà una festa in piena regola. È, infatti, fissato per il 23 ottobre 2018 lo special event interamente dedicato alla ricorrenza più golosa dell’anno. Per l’occasione, tutti coloro che festeggeranno i 25 anni sono invitati fin d’ora a scrivere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. . A loro sarà dedicata la speciale maxi torta cioccolatosa ancora top secret e, insieme, spegneremo le 25 candeline.

 

Tra le nuove idee che caratterizzeranno l’edizione 2018 anche Sweet Moments, imperdibili secret event che si svolgeranno nel corso dei dieci giorni della manifestazione. Esibizioni di arte varia che prenderanno vita quando e dove meno il pubblico se lo aspetta. Ad annunciarli un messaggio veicolato sulle piattaforme social del Festival che ne anticiperanno di poco lo svolgimento.

 

Come ogni anno, i chocolovers potranno immergersi nel Chocolate Show, il più esteso emporio del cioccolato con oltre 6mila referenze di prodotti, proposti da più di cento firme del dolciario, artigianale e industriale, italiano e internazionale. Imperdibile, per ogni goloso che si rispetti, la ChocoCard, l’esclusiva carta servizi di Eurochocolate che dà diritto a speciali omaggi e sconti durante l’evento, sia sull’acquisto di prodotti negli stand del Chocolate Show, sia presso alberghi, ristoranti, bar, musei e altre strutture convenzionate, e che permette di partecipare al concorso con in palio centinaia di fantastici premi, a partire dall’ambitissima automobile. In omaggio con la ChocoCard anche il gadget ufficiale dell’edizione 2018: un originale zainetto e la tavoletta celebrativa dei 25 anni, firmata Costruttori di Dolcezze.

 

Per informazioni:

www.eurochocolate.com

Photo © Eurochocolate

 

Un tè con le farfalle

UN-TE-CON-LE-FARFALLE

 

Ricreando un “giardino impossibile” di 300mq all’interno dello splendido parco agroalimentare di FICO Eataly World, Un tè con le farfalle costituisce un percorso naturalistico disegnato e realizzato in un contesto naturale senza precedenti, la Serra Agrumeto, una location che permette di immergersi in un contesto di pura atmosfera agricola italiana.

Appositamente adattato per ospitare l’ecosistema di centinaia di coloratissime farfalle autoctone e tropicali, la Serra Agrumeto costituisce un ambiente unico in cui voleranno libere le creature più belle e particolari del mondo. Tra piante e meravigliosi fiori sarà possibile sostare e sorseggiare un tè, leggere, lavorare o rilassarsi in una cornice floreale di rara bellezza.

Le farfalle infatti, con la loro metamorfosi del bruco, sono uno degli esempi più mirabili di quando la natura sia prodigiosa.

Il messaggio è ancora più diretto e chiaro se si pensa che le farfalle costituiscono uno degli indici più sensibili della salute dell’ambiente e della sostenibilità. La cura scientifica è affidata all’entomologo Prof. Enzo Moretto, direttore del Museo Esapolis di Padova e collaboratore del programma Rai Geo & Geo, tra i massimi esperti internazionali di farfalle. 

Una sosta utile anche a comprendere l’importanza del mantenimento del pianeta e degli ecosistemi attraverso produzioni di alta sostenibilità.

 

Per informazioni: 
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Sciocolà Modena: cacao passion

Sciocola Modena

Prodotti golosi e innovativi, show per grandi e piccini e il maestoso Louvre di cioccolato a cura di CNA Modena e SGP Events
 
Scritto come si pronuncia: Sciocolà. Ovvero, semplicemente, cioccolato: il ‘cibo degli dei’ è protagonista della nuova rassegna che debutta dall’1 al 4 novembre nel centro storico di Modena, tra golosissimi assaggi ed eventi spettacolari per un pubblico intergenerazionale. Bimbi compresi, ovviamente. Saranno una cinquantina i maestri artigiani che parteciperanno a Sciocolà in una vetrina a cielo aperto di leccornie cioccolatose tra cui praline dai gusti inediti e prodotti innovativi per il pubblico attento alle tendenze bio e free from. La manifestazione sarà animata da un ricco calendario di eventi collaterali tra cui spiccano il Louvre di cioccolato (straordinaria collezione di sculture al cacao), la dama vivente (vera partita a dama con pedine umane) e il processo al cioccolato (dolce vizio o alleato della salute?), oltre ad una variegata serie di pastry show, tour guidati alla scoperta della Modena cioccolatiera, laboratori per i più piccoli e spettacoli a tema. Sciocolà è organizzata da SGP Events e promossa dalla CNA di Modena.
 
SCIOCOLÀ (prima edizione)
Modena (centro storico) dall’ 1 al 4 novembre 2018
Tutti i giorni dalle 9 alle 20
Per info: www.sciocola.it

 

Un viaggio tra i sapori nascosti della Laguna Veneta in Houseboat

5b587ad89d579c0bdb4ed505-696x303
Alla ricerca dei Baccari e delle Osterie più vere, fuori dai percorsi turistici, navigando lungo fiumi e canali con Houseboat.it.
La Laguna Veneta riserva tesori nascosti, che si rivelano solo a chi li vuole trovare. Se Venezia è uno dei luoghi più turistici del mondo, meravigliosa ma anche assediata dalle folle, tutto attorno ad essa esiste l’ampia Laguna, fatta di canali, canali, piccoli paesi di pescatori, spesso ancora autentici, immersi nella lentezza e nella natura.
houseboat.it propone tanti itinerari diversi con le sue barche fluviali: belle, comode, facili da guidare anche senza patente nautica, per riscoprire una vera Laguna, quella fatta di persone, luoghi, colori e…ottimo cibo. Qui puoi renderti conto del significato e dell’inossidabilità del valore storico di certi usi e consuetudini nel preparare il pesce.
Ecco quindi l’itinerario pensato per la scoperta di questi sapori genuini, lontani dalle folle, il luogo magici dove ancora ci si può fermare a parlare, magari sorseggiando un bicchiere, per poi riprendere la navigazione alla scoperta di altri angoli preziosi.

L’itinerario che abbiamo percorso parte dalla base nautica di Casale sul Sile, in Veneto, e termina nella base nautica di Precenicco, in Friuli Venezia Giulia. Una crociera molto popolare che si snoda tra le più belle lagune e canali navigabili del Veneto Orientale, con una puntatina all’interno dell’immancabile laguna di Venezia.
Locande e osterie assimilate ai Baccari Veneziani le trovi passeggiando per Chioggia lungo il Canal Vena o il Canal Lombardo, esse sono il regno dei pescatori che prima di rientrare a casa fanno numerose soste assaggiando i cosiddetti “spuncioti”, una sorta di spiedino costituito da seppioline, gamberoni, tranci di pesce, calamari , polpette di pesce, frittura mista, il tutto accompagnato dal celebre Cicheto.

Nel tratto lagunare che da Chioggia porta a Venezia si costeggia il litorale di Pellestrina e San Pietro in Volta, con buoni e famosi ristoranti, ma la vera sorpresa per chi va “per Bacari” è il Ponte di Borgo a Malamocco, un’antica osteria in cui ci si innamora innanzitutto dell’atmosfera e successivamente dai profumi che si sprigionano dalla cucina. Il tempo di un cicheto e dietro al vetro vedi arrivare in sequenza alcuni assaggi che ti lasciano a bocca aperta: schie con polentina liquida, canestrei a scotadeo, moleche, moscardini, e capelonghe. Incominci gli assaggi e inevitabilmente decidi di cenare: ordini Baccalà nelle quattro versioni e quando è ora di uscire ti prometti che qui ci devi tornare portando con te quei quattro amici che non ti vogliono credere mai quando racconti le tue storie.

Superiamo Venezia e le sue isole di Murano e Burano, per arrivare alla storica conca del Cavallino dove ci si immette nel tratto terminale del Sile nelle vicinanze di Jesolo. Esattamente nel sito della vecchia Conca di navigazione è presente l’Antica Locanda alle Porte 1632. Il nome deriva dall’anno in cui ha preso il via l’attività di ristorazione a supporto dei barcaioli che transitavano in conca. La sosta merita soprattutto per approfondire quanto la locanda offre in tema di crudità e per la qualità di vini offerti dal sommelier della casa. Caorle non necessita di presentazioni per la qualità e quantità di ottimi ristoranti.

La Darsena dell’Orologio dà modo di ormeggiare nel cuore dell’antico borgo e raggiungere i pochi minuti la zona più interessante e vivace. Nel tratto di Litoranea Veneta, in una zona che apparentemente è lontana da tutto ci si imbatte inaspettatamente e piacevolmente nel Ristorante Mazarak, importante per la sua ubicazione perché l’unico che si incontra nel tratto tra Caorle e Bibione.

Attraversato il Tagliamento approdiamo in terra friulana, più propriamente nelle lagune di Marano e Grado con la cucita tipica della cultura dei Casoni (Segnaliamo tra questi l’Amico Andrea titolare del Casone Ai Fiuri de Tapo). Essi un tempo rappresentavano l’unità abitativa del pescatore lagunare e delle propria famiglia. In questi casoni, fatti ancora oggi con l’impiego di canna palustre con un gran camino centrale, si è consolidata una cucina tipica impiegando il pesce considerato non pregiato che il pescatore teneva per se e non portava al mercato. Qui nascono i Broeti de pesse, le fritture miste, i risotti, le Passere e Sarde in Saor.

Nell’Isola di Porto Anfora, al ristorante Ai Ciodi, provate ad assaggiare il Boreto de Bisato e capirete esattamente l’impiego del pescato minore nella tradizione popolare. Altra esperienza che ci sentiamo di suggerire perché rappresenta un aspetto della tradizione ormai pressoché abbandonata è la pesca con bilancione. Questo sistema è oggi praticato da pochi fortunati proprietari che per il diletto proprio e degli amici ancora pescano e consumano nel capanno appositamente attrezzato.

Nella Bilancia di Bepi, all’inizio del tratto fluviale del Stella, appena abbandonato il tratto lagunare, c’è la possibilità di ormeggiare e passare la serata pescando con il bilancione e cucinare il pescato nel casone. L’arguzia di Bepi, superando la tradizione, sta nel fatto che se non hai pescato niente c’è sempre Bepi che ti permette di avere sia pesce che il vino fresco e passare quindi la serata secondo le migliori aspettative.

Per un gruppo di amici che desiderano trascorrere una vacanza in Houseboat alla scoperta degli itinerari gastronomici la compagnia suggerisce la barca Modello Minuetto 8+, con 4 cabine, una barca nuovissima full optional, idonea ad ospitare fino a 8 persone. Nei mesi di Settembre ed Ottobre il prezzo include una speciale promozione del -20%.

 

Per saperne di più:

www.houseboat.it

 

Page 1 of 7

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Caterina Emma Colacello, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi,  Silvana Carminati, Rossella Barbetti.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information