TTF Travel & Tourism 6/8 luglio Kokalta India

TTF Travel & Tourism Fair a Kolkata è la principale fiera indiana per l'industria dei viaggi e del turismo. Fornisce un'opportunità annuale per le organizzazioni dall'Ind

See more details
HanaTour Travel Show 7/10 giugno Seoul

Una delle fiere più importanti dell'Oriente, a Seoul centro culturale e affaristico della Corea del Sud, dove i grattacieli torreggiano sui templi buddisti. L'afflusso di

See more details
Italian Cities dal 18 al 20 maggio - Bologna

Palazzo Isolani a Bologna Solo per operatori La Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia Ã¨ la più importante fiera internazionale italiana B2B, dedicata

See more details
VisitScotland Expo - Glasgow 11/12 aprile

VisitScotland Expo è la borsa del turismo scozzese, il punto di ritrovo dei promotori del turismo del paese. Tour operator, agenzie di noleggio auto, organizzatori di viaggi d

See more details
Travelexpo 6/8 aprile 2018

Travelexpo è la Borsa Globale dei Turismi che da vent’anni si svolge a Palermo. Ãˆ un evento B2B e un’importante vetrina per gli operatori del settore, pubblici e pri

See more details
ITB Berlino 7-11/03 2018

Uno dei più importanti appuntamenti di Travel Show per professionisti internazionali del settore turistico. Esperti e buyers di catene alberghiere, tourism organizations, tour

See more details
BIT 2018 - dall'11 al 13/02 - Milano

Dall’11 al 13 febbraio 2018 torna a Milano BIT – la Borsa Internazionale del Turismo, storica manifestazione organizzata da Fiera Milano che dal 1980 porta nel capoluogo lo

See more details
LUXURY TRAVEL MARKET INTERNATIONAL - Cannes 4/7 dicembre

The Luxury Travel Market International (ILTM) è l'evento principale per il settore business-to-business per i viaggi di lusso. ILTM fornisce una piattaforma globale nel settor

See more details
HUB TURISMO – TERME & BENESSERE 20-22 settembre Milano

Si parla di longevità e prevenzione una nuova “mission” per Terme e SpaCentro Congressi – Palazzo delle Stelline Un evento dedicato al mondo del Turismo del Benessere ide

See more details
BTE - Travel Expo 2/3 febbraio Brussel

La Fiera belga per i professionisti del turismo, BTExpo, ha a che fare con le agenzie di viaggi leisure e business, reti indipendenti, buyer e manager MICE, travel manager. &nbs

See more details

La rivista

Agorà Turismo Editor's pick
Jamaica

Jamaica "Christmas Breeze"... A Natale in Jamaica, il sole c

Benvenuti in Val Senales: neve e divertimento 365 giorni all’anno

Benvenuti in Val Senales: neve e divertimento... di Giovanna Fidone Nel cuore

Con il Postale dei fiordi oltre il Circolo Polare

Con il Postale dei fiordi oltre il Circolo Po... Una nave leggendaria e una r

 Tahiti: un paradiso terrestre nel cuore dell’Oceano Pacifico

Tahiti: un paradiso terrestre nel cuore dell... di Laura Landi - ph. © GIE

Ras Al Khaimah: raffinato gioiello del Golfo Persico

Ras Al Khaimah: raffinato gioiello del Golfo ... Ph: Ras Al Khaimah Tourism D

Benessere e Storia a QC Terme Milano

Benessere e Storia a QC Terme Milano... Durante le opere di realizza

Tra i ghiacci della Lapponia inseguendo l'aurora boreale - di B.L.

Tra i ghiacci della Lapponia inseguendo l'aur... Ph credits: visitfinland 

 Lungo la costa norgevese: Sandefjord di Laura Landi

Lungo la costa norgevese: Sandefjord di Laur... Sandefjord è una piccola e

Livigno, paradiso del freeride e non solo di Laura Landi

Livigno, paradiso del freeride e non solo di ... Credits: ph Apt LivignoLivig

Italia: grand tour tra le terre del tartufo. di B.L.

Italia: grand tour tra le terre del tartufo. ... Ph. credits: Arnold Gatilao

Agorà Turismo Insight

 La pratica giapponese del Forest Bathing fa bene alla salute fisica e mentale. Ecco i luoghi più immersivi d’Italia in cui respirare l’atmosfera dei boschi e sentirsi più vivi. Ãˆ una sensazione rigenerante, che ti fa sentire bene. Immergersi in un bosco e viverne colori, odori, sensazioni, suoni, è un beneficio per la mente e il corpo. In Giappone “farsi un bagno nel verde” è una vera e propria pratica di benessere con percorsi dedicati, che dal paese del Sol Levante si sta diffondendo in diverse zone del mondo. Il Forest Bathing, che in giapponese si dice Shinrin-Yoku, cioè “trarre giovamento dall’atmosfera dei boschi”, piace infatti sempre di più. E studi scientifici hanno dimostrato che camminare nel bosco – soprattutto allontanandosi da computer, smartphone e schermi tecnologici – allevia lo stress, protegge il sistema immunitario, migliora la creatività e il sistema cardiovascolare. In sintesi, fa sentire più vivi. Alcuni studiosi ritengono che i benefici derivino dal respirare le sostanze rilasciate dalle piante per proteggersi dagli insetti, altri dagli effetti positivi che il contatto con la natura ha sull’umore e sulla mente e di conseguenza sulla salute. Dove praticare il Forest Bathing in Italia? Ci sono luoghi meravigliosi per farlo.  Un bagno tra fragranze di pini silvestri, in Valle IsarcoLe fragranze dei pini silvestri che abbracciano il laghetto naturale di Flötscher Weiher, gli aironi che si posano sull’acqua, un ritiro nella natura lontano dal turismo di massa, dove vivere l’anima più autentica della Valle Isarco. È circondato dal bosco il Seehof Nature retreat ****s di Naz (BZ), vicino Bressanone, e g...

Agorà Turismo In Viaggio con Mamma e Papà!

  Situato su un costone soleggiato della Val Varaita a 1318 m di altitudine, il Rifugio Meira Paula è stato ricavato dal recupero di un vecchio edificio agricolo in pietra e ricostruito seguendo i rigorosi criteri di architettura montana; è situato in prossimità di Rore, una frazione del Comune di Sampeyre, in provincia di Cuneo, che rappresenta, geograficamente, il raccordo tra la bassa e l'alta Valle Varaita. La posizione della baita si caratterizza per l’ottima esposizione al sole (quasi otto ore al solstizio d’inverno) e la vista panoramica sugli abitati e le montagne circostanti, sino alle creste di confine con la Francia.   La struttura, costruita con criteri di massima compatibilità ambientale per i materiali utilizzati e le soluzioni impiantistiche adottate, dispone di 25 posti letto di cui 5 in camere private. A piano terra vi è la zona giorno con una sala pranzo per 50 persone, il dehor, le cucine e i servizi con accesso indipendente dall’esterno, previsti anche in funzione di un’area campeggio allestita in prossimità dello stabile. Al pian...

Il Giardino dei Tarocchi a Capalbio (GR)

giardino dei tarocchi

 

Niki de Saint Phalle è un'artista franco-americana, che ha scelto la località Garavicchio, nei pressi di Pescia Fiorentina, frazione comunale di Capalbio (GR) in Toscana per realizzare il suo Giardino dei Tarocchi: un parco artistico che ospita ventidue imponenti figure in acciaio e cemento ricoperte di vetri, specchi e ceramiche colorate, affiancata, oltre che da diversi operai specializzati, da un'équipe di nomi famosi dell'arte contemporanea.

All'opera hanno collaborato anche Ricardo Menon, Venera Finocchiaro, ceramista romana; le sculture più piccole del Giardino (la Temperanza, gli Innamorati, il Mondo, l'Eremita, l'Oracolo, la Morte e l'Appeso), realizzate a Parigi con l'aiuto di Marco Zitelli, sono state poi prodotte in poliestere da Robert, Gerard e Olivier Haligon. L'architetto Mario Botta ha disegnato il padiglione di ingresso, uno spesso muro di recinzione in tufo con una sola grande apertura circolare al centro, che sembra voler sottolineare il passaggio dal mondo reale a quello onirico ed enigmatico del Giardino, le sinuose panchine sparse nel parco sono di Pierre Marie Le Jeune e offrono ai visitatori la possibilità di fermarsi per contemplare l'esplosione di colore e fantasia dei mosaici e delle ceramiche.

La grande piazza centrale del parco è occupata da una vasca e sovrastata dalle figure unite della Papessa e del Mago, i primi Arcani Maggiori dei Tarocchi che si incontrano durante la visita, al centro della vasca circolare in cui si raccolgono le acque sgorganti dalla bocca della Papessa, si trova la Ruota della Fortuna. Durante la visita in questo Giardino, è impossibile non rimanere affascinati dall'Albero della Vita, con teste di serpente al posto dei rami e il tronco ricoperto da iscrizioni dell'artista; oppure dalla figura del Papa, dai colori intensi del Sole, simboleggiato da un grande uccello di fuoco variopinto, e dalle sculture più piccole come la Morte, la Temperanza e gli Innamorati. Questo giardin è più di un parco divertimenti, qui è possibile immergersi nei colori intensi ispirati dai maestri del cromatismo, una continua sorpresa, uno splendido connubio fra arte, natura e spiritualità.

 

Photo © Giardino dei Tarocchi

 

 

Giardino dei Tarocchi

Loc. Garavicchio,

58011 Capalbio 

Grosseto

Tel. 0564 895122

giardinodeitarocchi.it

 

È tempo di Cultura in Slovenia!

d.-wedam-tromostovje-2010-1

Per migliaia di anni la Slovenia ha rappresentato un crocevia di nazioni e un melting pot di ispirazione naturale e culturale, dalle Alpi al Mediterraneo, dal Carso alla Pianura Pannonica, dove sono state create alcune delle più grandi meraviglie del genere umano e della natura. Una meta ideale per Pasqua 2018!


I TESORI PIÙ ANTICHI DEL MONDO

Il primo strumento musicale conosciuto al mondo, è un importante contributo sloveno alla storia della musica. Il flauto costruito in osso d’orso, trovato nella grotta Divje Babe, è l'unico flauto al mondo creato e utilizzato dall'uomo di Neanderthal. Gli archeologi credono lo strumento risalga a circa 60.000 anni fa! Questo prezioso reperto di rilevanza mondiale è ospitato nel Museo Nazionale della Slovenia (Narodni muzej Slovenije). Sarà per questo che il paese ha uno degli istituti musicali professionali più antichi d'Europa, l'Accademia Philharmonicorum, dove tra gli altri componeva e dirigeva anche il famoso Gustav Mahler?

 

L'esplorazione della cultura palafitticola della palude di Lubiana (Ljubljansko barje) condusse gli archeologi alla scoperta della ruota di legno con asse più antica del mondo - risalente a oltre 5.000 anni fa. La plurimillenaria cultura delle palafitte è iscritta nella lista del patrimonio Unesco. Dal 2018 è possibile vedere la ruota, che sorprende per la sua elaborazione creativa, alla nuova mostra permanente nel Museo civico di Lubiana.

 

PATRIMONIO DELL’UNESCO IN SLOVENIA

La più antica città mineraria slovena, Idrija, è patrimonio UNESCO grazie alla seconda miniera di mercurio più antica del mondo, operativa per oltre 500 anni. "Anthony's Main Road" è uno dei più antichi ingressi in miniera conservati al mondo, che porta ad oltre 700 chilometri di gallerie sotto il pittoresco centro storico, da cui sono state estratte oltre 147.000 tonnellate di mercurio. Ma altre gemme slovene vantano il titolo di patrimonio mondiale dell'UNESCO: le grotte di San Canziano, un regno di stalattiti e stalagmiti, è un monumento unico con il canyon sotterraneo più profondo d'Europa. E ancora la palude di Lubiana legata all’antica civiltà palafitticola, la “Passione di Škofja Loka”, rappresentazione storica che si tiene ogni 6 anni nel centro medievale della città e che coinvolge più di 900 membri della locale compagnia teatrale, e infine la foresta vergine di Krokar con il Monte Nevoso.

 

L'ARCHITETTURA UMANISTICA SENZA TEMPO DI JOŽE PLEČNIK

La riprogettazione di Plečnik del centro della capitale Lubiana è uno dei più grandi monumenti architettonici dell'Europa del 20° secolo. Jože Plečnik ha lasciato il segno in tutta la Slovenia, con uno stile innovativo ma senza tempo. Ispirato al design armonioso dell'antichità, ha saputo combinare elementi classici e materiali locali, consentendo una pianificazione urbana sostenibile. Grande seguace di antichi ideali, concepì appositamente una città adattata ai bisogni fisici e spirituali. Il modo migliore per conoscere il lavoro di Plečnik a Lubiana è fare una passeggiata, come lo stesso architetto amava fare: nel cuore di Lubiana, i famosi Tre Ponti attraversano il fiume Ljubljanica, e solo a pochi passi inizia una serie di portici sul mercato coperto. Da non perdere il Križanke Theatre estivo all'aperto, uno dei luoghi più affascinanti della Slovenia. I progetti di Plečnik a Lubiana, oltre a quelli che l’architetto realizzò nella città di Praga, sono candidati per l'ingresso nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

 

CITTÀ ANTICHE DAL PROFUMO ROMANTICO

Numerose città slovene hanno un'anima romantica. Il ricco patrimonio culturale e storico ha dato a queste città un carattere affascinante. Le mura medievali conservate proteggono ancora antiche usanze e tradizioni, arti e mestieri tradizionali, così come i piatti tipici sloveni. Le città antiche della Slovenia hanno toccato la preistoria e l'epoca romana, il Medioevo, il barocco e l'era moderna. Assicurati di fermarti a Capodistria, pieno di fascino veneziano, destinazione d'eccellenza europea di quest'anno. O a Kranj, la capitale delle Alpi slovene, oppure ancora a Novo mesto, meraviglia archeologica tra le colline vinicole.

 

I LUOGHI ICONICI DELLA CULTURA SLOVENA

I luoghi iconici della cultura slovena sono noti per la loro ricca storia e tradizione. Lubiana, la capitale della Slovenia, è stata ricostruita dal famoso architetto Jože Plečnik come una città verde a misura d'uomo. Bled offre una vista perfetta su di un incantevole lago alpino, al centro del quale sorge una piccola isola con la sua chiesetta gotica. Pirano, un'incantevole cittadina mediterranea dall'architettura veneziana, è orgogliosa delle sue saline con 700 anni di tradizione. Celje è la città dei conti, la più famosa dinastia nobile della storia slovena, che ha eretto il più grande castello medievale del paese. Maribor, la seconda città slovena più grande, ospita Stara Trta, la vite più antica del mondo. La scuderia di Lipica è la più antica al mondo conosciuta per l'allevamento continuo di cavalli aristocratici lipizzani. Ptuj, la città più vecchia del paese, ospita la cantina vinicola più antica, con un archivio datato 1917, ed è nota per la maschera carnevalesca del Kurent, dal 2017 patrimonio intangibile dell'UNESCO.

 

KLIMT EXPERIENCE, un motivo in più per andare a Roma

klimt-experience-florence-940x628

Fino al 10 giugno, la Sala delle Donne in San Giovanni in Laterano ospita “Klimt Experience” una rappresentazione multimediale immersiva che propone al visitatore la possibilità di vivere emozioni uniche, facendo un’immersione totale nel mondo simbolico, enigmatico e sensuale dell'arte di Gustav Kimt, dove si concretizza il suo trionfo senza tempo e confini.

La vita, le figure e i paesaggi di Gustav Klimt, ma anche la pittura e l’architettura, le arti applicate, il design e la moda della Vienna secessionista di fine ‘800-inizi ‘90 sono i protagonisti assoluti di un vero e proprio excursus multisensoriale, ideato da Cross Media, che racconta attraverso immagini, suoni, musiche, evocazioni, l’universo pittorico, culturale e sociale in cui visse e operò Klimt e in cui il pittore austriaco fu assoluto protagonista.

Questo percorso espositivo multimediale propone ai visitatori un modo nuovo di fruizione dell’opera d’arte attraverso le potenzialità delle nuove tecnologie. Entusiasmare, affascinare, emozionare e meravigliare il pubblico invitandolo ad approfondire la conoscenza del maestro, la comprensione dei suoi lavori e del contesto, la tecnica pittorica e la lettura stilistica attraverso macro-ingrandimenti dei dettagli delle opere.

In un’unica “experience-room” il visitatore potrà vivere un’esperienza immersiva a 360° che coinvolgerà tutto lo spazio disponibile senza soluzione di continuità; dalle pareti al soffitto fino al pavimento le immagini delle opere diventeranno un unico flusso di sogno, di forme fluide e smaterializzate in motivi evocativi dell’arte di Klimt, dagli esordi agli ultimi dipinti. Settecento opere, per una visione completa dell’opera del pittore altrimenti impossibile da ammirare in un unico evento espositivo. Un mondo simbolico, enigmatico e sensuale riprodotto con eccezionale impatto visivo grazie al sistema Matrix X-Dimension, progettato in esclusiva per questa video installazione, e che si avvale di 30 proiettori laser, in grado di trasmettere sui megaschermi dell’installazione oltre 40 milioni di pixel, garantendo una definizione maggiore del Full Hd.

Accanto all’arte di Klimt sarà possibile ammirare anche le fotografie d’epoca sulla vita dell’artista e le ricostruzioni 3D della Vienna dei primi del ‘900, con i suoi luoghi simbolo, i costumi, la moda di una capitale europea in assoluto fermento, comprese le sue innovative architetture come Palazzo della Secessione a Vienna, con il magnifico fregio di Beethoven. Questo il contesto socioculturale in cui si formò, visse e operò Klimt, una chiave di volta imprescindibile per capire al meglio la poetica dell’autore. Strauss, Mozart, Wagner, Lehár, Beethoven, Bach, Orff e Webern, accompagneranno il visitatore con una coinvolgente colonna sonora a testimoniare quanto la musica influenzò l’opera di questo grande artista. Infine l’esperienza culturale si completerà con l’apparato informativo e didattico dell’area d’introduzione alla mostra. La straordinaria esposizione è visitabile nel Complesso Monumentale di San Giovanni Addolorata in Laterano, gioiello dell’architettura romana della seconda metà del XVII secolo, recentemente riportato a nuovo splendore da un’accurata opera di restauro.

 

Photo © klimteperience.com

www.klimtexperience.com

www.turismoroma.it

 

 

Ferrara sotto le Stelle 2018, l'appuntamento con la musica nel Cortile Estense

Ferrara-Sotto-Le-Stelle-2018-artwork-e1524149637875

 

La città di Ferrara è una tappa imperdibile per tutti coloro che amano l'arte, la cultura, la natura e la buona cucina, e da 22 anni anche sede di uno dei più famosi festival musicali estivi: “Ferrara sotto le stelle”, che anche quest'anno offrirà n ricco calendario di appuntamenti importanti, che spaziano all'interno di tutta la musica contemporanea. Nato nel 1996 e ben presto riconosciuto come uno dei festival e più qualificati in Italia, Ferrara sotto le Stelle presenta ogni anno importanti nomi della musica italiana e internazionale, spaziando fra autori di fama mondiale e giovani talenti emergenti, senza distinzioni di generi. Ferrara sotto le Stelle non ha mai fatto mancare all'estate ferrarese un'occasione per vivere la grande musica attraverso performance uniche in Italia. L'immagine del grande palcoscenico all'ombra del Castello Estense è diventata l'emblema della rassegna.

 

Programma

-Martedì 5 giugno 2018 | Cortile del Castello Estense


THE BREEDERS + Pip Blom


-Mercoledì 13 giugno 2018 | Piazza Castello

LCD SOUNDSYSTEM + Shit Robot Dj Set

-Giovedì 28 giugno 2018 | Piazza Castello

COSMO

-Domenica 8 luglio | Cortile del Castello Estense

COLAPESCE

-Lunedì 9 luglio, ore 21.00| Cortile del Castello Estense

CIGARETTES AFTER SEX

-Martedì 17  luglio 2018 | Piazza Castello

KASABIAN

 

www.ferrarasottolestelle.it

 

Agora Turismo Utilities


We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information

Agorà Turismo Arte&Cultura

  Stupinigi Sonic Park è il nuovo festival musicale dell’estate 2018 con una line up di richiamo internazionale, ospitato nel parco della Palazzina di Caccia di Stupinigi dal 25 giugno all’11 luglio.
Sul palco di 300 mq, inserito nella favolosa cornice di alberi secolari del parco del ‘700, si esibiranno artisti italiani, inglesi e americani celebri a livello internazionale.Un’area concerti di 15.000 mq open air, allestita per la prima volta nei 300 anni di storia della residenza sabauda Patrimonio dell’Unesco dal 1997 che diventa location esclusiva dei sei concerti di Stupinigi Sonic Park, un festival unico e inedito. Una produzione Reverse Agency e Vertigo. Stupinigi Sonic Park, promosso da Città di Nichelino e Sistema Cultura, con il patrocinio di Regione Piemonte e Camera di Commercio di Torino, in collaborazione con Palchi Reali, Piemonte dal Vivo e Consorzio Residenze Reali Sabaude, avrà per ogni concerto in programma un assetto di posti ad hoc, a sedere numerati per vedere i concerti di Jeff Beck, Steven Wilson e Deep Purple oppure in piedi per LP, Negrita e Caparezza, per una fruizione più consona alle diverse tipologie di band e di musica. «Desideriamo che Stupinigi Sonic Park diventi un posto piacevole, un contesto aulico in cui vivere l’esperienza ‘concerto live’ in modo più umano e indimenticabile sia per il pubblico sia per le band» affermano gli organizzatori. Infatti gli artisti che hanno scelto di esibirsi all’interno della cornice non convenzionale del festival Stupinigi Sonic Park si trovano tutti in un punto della loro carriera in cui la bellezza dei luoghi in cui si esibiscono valorizza la proposta di sonorità ricer...

Terme&Wellness

relax terme merano module

Nuova sezione di Agorà Turismo dedicata alle Spa e ai luoghi dove ritrovare benessere fisico e mentale.

Leggi di più

Partners

canaleuropatv

Garden Tourism

garden tourism





Un nuovo modo di viaggiare all'insegna dell'armonia e dell'ecosostenibilità. L’”horticultural tourism” è una realtà affascinante a cui Agorà Turismo dedica questa nuova sezione.
Leggi di più

Agorà Turismo Weather

New York, NY, US
°F|°C

Eductour stampa turistica

eductours

Reporter per un giorno

 

Girare il mondo è la tua passione e vuoi condividere le tue esperienze con i nostri lettori? Raccontaci il tuo viaggio e diventa un Reporter di AgoràTurismo!

 

 

Ambasciate e consolati

Farnesina

Tutti i recapiti di ambasciate
e consolati italiani nel mondo
per avere assistenza durante
il vostro viaggio.

Prima di partire

flags

Elenco delle rappresentanze
turistiche straniere in Italia
per avere documentazione,
consigli utili o semplicemente per
entrare in sintonia con il paese
che andrete a visitare.

Fusi orari nel mondo

fusi orari

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Caterina Emma Colacello, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi,  Silvana Carminati, Rossella Barbetti.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information