La rivista

Il Bosco delle Sfere e il Giardino incantato

hall wattens

ph credits: studio Eidos

A 1.560 metri la più grande pista per biglie in legno del mondo, per imparare i segreti della fisica giocando. A Hall Wattens (Austria), una vacanza per tutta la famiglia tra luccicanti cristalli e natura incontaminata.
Il Parco, la Nuvola, la torre di Cristallo e le Camere delle Meraviglie: lasciarsi incantare dai Mondi di Cristallo Swarovski.

La natura incontaminata e il fascino dei cristalli. La regione di Hall Wattens regala emozioni e divertimento a tutta la famiglia. A pochi chilometri dal confine italiano, nel cuore delle Alpi tirolesi, la vacanza sembra pensata a misura di famiglia. Il Bosco delle Sfere, un parco didattico in quota per imparare le leggi della fisica, divertendosi a 1.560 metri e l’incredibile Torre di Cristallo, paradiso dei giochi nell’immenso parco dei Mondi di Cristallo Swarovski.

Il Bosco delle Sfere
Studiare fisica in vacanza e divertirsi. Il magico connubio che lascerà increduli bambini e ragazzi avviene a 1.560 metri di quota, nel massiccio di Glungezer, che domina la regione di Hall Wattens. Si scende dall’impianto di risalita e ci si ritrova nella riserva di cembri più estesa d’Europa. Qui prende vita il Bosco delle Sfere. Un immenso parco didattico a cielo aperto di 7.000 metri quadrati, che incanterà i bambini e farà ritornare indietro nel tempo i più grandi. Attrazione principale la Kugelbahn, la pista da biglie in legno più grande al mondo. Si snoda per oltre 500 metri a diverse altitudini e con varie angolature, facendosi strada fra pini, abeti bianchi e rossi di alta montagna. Piccoli e grandi appassionati di costruzioni si perderanno in questa straordinaria infrastruttura da gioco, immersa nel bosco, dove potranno far scivolare grandi bocce in legno, simili a quelle da bowling lungo il percorso fatto di tronchi di pino cembro, tra case sugli alberi, funi, stazioni gioco, postazioni sospese nel bosco. Per costruirlo è stato utilizzato il pino cembro di queste montagne e la manodopera a km zero degli artigiani del posto, che hanno offerto gratuitamente la loro abilità: 600 ore di lavoro per realizzare un’opera ecosostenibile, immersa nella natura, lasciando il legno allo stato naturale per fare in modo che i visitatori, oltre che a divertirsi possano godere di tutti gli effetti benefici del cembro.

Hall-Swarovski-Wattens Bosco-delle-Sfere Kugelwald-am-Glungezer A-700x525
Ma il Bosco delle Sfere non è un semplice parco giochi. È un vero e proprio laboratorio didattico nella natura, dove i bambini possono apprendere attraverso workshop all’aria aperta le leggi della natura e della fisica. L’ente turistico di Hall Wattens mette a disposizione di tutti gli ospiti unkit del perfetto fisico”: da questo momento in poi piano inclinato, forza di gravità e attrito non saranno più un segreto per i piccoli esploratori del Bosco delle Sfere.
Il legno di pino cembro regala i suoi benefici anche nell’area relax pensata per i genitori: mentre i figli si divertono con la pista delle biglie mamma e papà possono rilassarsi in perfetta tranquillità nelle maxi sdraio realizzate con questo prezioso materiale naturale, posizionate in una terrazza naturale di fronte al massiccio Karwendel.
Quando poi ci si vuole ricaricare con una pausa golosa ci si può ritrovare al rifugio Gasthof Halsmarter, con un’area giochi per i bambini più piccoli e un’accogliente terrazza dove lasciarsi tentare da uno spuntino con i prodotti della tradizione austriaca.
La stagione del Bosco delle Sfere si apre a giugno e si conclude a ottobre. Le attività del parco sono aperte ogni giorno dalle 9 alle 16.30. L’ingresso al parco è libero e gratuito, mentre le palle di legno si possono ritirare alla stazione centrale dell’impianto di risalita (deposito 10 euro, 2 euro saranno trattenuti per il noleggio).

Geocaching nella valle dell’Inn
Quando si viaggia con i bambini, soprattutto in montagna, spesso ci si ritrova a dover rinunciare alle escursioni nella natura, temendo che i percorsi siano troppo difficili o noiosi. La Regione di Hall Wattens viene incontro alle esigenze di tutta la famiglia, proponendo itinerari semplici e divertenti, alcuni dei quali percorribili anche con il passeggino, ricchi di stazioni gioco, così da rendere il percorso interessante per tutti.
I bambini non dimenticheranno mai la vacanza con la Caccia al tesoro nel bosco: tanti percorsi Geocaching nella foresta Mils- Baumkirchner. Le escursioni sono organizzate come passeggiate circolari attraverso splendide foreste, dove i bambini andranno alla ricerca di piccoli tesori.
Si passeggia invece lungo la storia percorrendo il Solewanderweg, La via del sale, un sentiero storico sulle tracce dei minatori, che nei secoli hanno estratto il sale nella Valle Halltal. 12 postazioni presentano storie sull’estrazione e relativi documenti con immagini degli ultimi secoli: un sentiero, lungo 7 chilometri, che dall’ingresso della valle di Hall conduce alla galleria König-Max-Stollen, costruita dai minatori nel 1492 e così battezzata in onore dell’imperatore Massimiliano I. Particolarmente curioso e divertente per i più piccoli è il Piepmatzweg, un percorso a tema con giochi interattivi. Costruito su 12 stazioni accompagna i visitatori alla scoperta della leggenda del Vögelsberg, la storia dell'uccellino e dei giganti. Si prosegue con un viaggio sensoriale lungo il Gnadenwalder Baumpfad, Sentiero degli alberi: un percorso di 3 chilometri, ai margini del bosco, dove è possibile conoscere da vicino, toccare e annusare alberi e arbusti le cui foglie e bacche sono state usate per anni dagli abitanti del posto per le loro proprietà curative.

La Torre di Cristallo nel Giardino incantato
Una montagna incantata che nasconde tanti segreti. I bambini non vedranno l’ora di attraversare la cascata d’acqua per entrare nel Gigante dagli occhi di cristallo, pronto a incantarli con le sue Camere delle Meraviglie. Un passo e ci si ritrova nella straordinaria atmosfera del Duomo interamente di cristallo, per passare poi al bizzarro teatro meccanico Mechanical Theatre, alla suggestiva Sala blu oppure ancora a paesaggi immaginari ricchi di tesori segreti. Vere e proprie opere d’arte create da artisti di fama internazionale con i cristalli.
Ai bambini sembrerà di vivere in un sogno e proprio per loro è stato studiato un percorso avvincente: il Tour del Gigante, una caccia al tesoro alla scoperta del cristallo. Muniti di torcia e di un libro di viaggio che descrive l’avventura che li aspetta, si preparano a risolvere, camera dopo camera, tanti piccoli quesiti per raggiungere il tesoro di cristallo.
La magia continua poi nel giardino: un’area di 7,5 ettari con uno spazioso parco giochi all’aperto che permette ai bambini di scatenarsi in libertà, grazie anche all’area appositamente allestita con divertenti strutture in legno e acciaio, dove scivolare, correre, rotolare.
I Mondi di Cristallo Swarovski riservano però anche un’altra sorpresa ai loro piccoli ospiti: la nuova e unica nel suo genere Torre di cristallo, una torre giochi, che svetta a sud del giardino. Ideata dallo studio di architettura Snøhetta, si sviluppa su quattro livelli sovrapposti, collegati tra loro tramite un’unica rete da arrampicata, che consente di raggiungere 14 metri di altezza. Irresistibile per sperimentare il movimento, dondolando, arrampicando, oscillando e scivolando fino a sentirsi quasi sospesi nell’aria.
La facciata della torre è costituita da 160 sfaccettature cristalline tutte diverse. Le lastre sono stampate con un inedito motivo fatto di milioni di minuscoli motivi che richiamano la storia di Swarovski. In ogni momento si può guardare da dentro a fuori e le attività all'interno sono pure visibili dall'esterno; la sera la torre appare come un corpo luminoso spettacolare, che completa in modo misterioso i riflessi della Nuvola di Cristallo e della Vasca a Specchio.
Scesi dalla torre, il divertimento all’aria aperta continua: il misterioso labirinto allestito nello spazioso giardino attende di confondere i visitatori. Quale posto migliore per giocare a nascondino?

Una settimana tra cristalli e montagne
Dal 1° maggio al 31 ottobre 2018 7 pernottamenti con trattamento di mezza pensione a partire da 420 euro a persona, in tipico Gasthof. L’offerta comprende: 2 escursioni guidate a tema attraverso il magnifico mondo alpino delle montagne di sale, visita guidata della città, visita ai Mondi di Cristallo Swarovski di Wattens.

Come raggiungere la Regione di Hall-Wattens
La regione di Hall-Wattens è facilmente raggiungibile dall’Italia. Tutte le maggiori città italiane sono collegate a Innsbruck con i treni delle ferrovie austriache, con offerte molto vantaggiose a partire da 29 euro. Anche per chi sceglie l’auto il tragitto non è molto lungo: la Regione Hall-Wattens, dista dal confine italiano (Brennero) solo 40 km.


Per saperne di più:
Ufficio turistico Hall-Wattens, Unterer Stadtplatz 19, Hall in Tirol (Austria); Tel. +43 (0) 5223 45544 –0; www.hall-wattens.at

Info: Mondi di Cristallo Swarovski, Kristallweltenstrasse 1, Wattens (Austria); Tel. +43 (0) 5224 51080 3831; www.swarovski.com/kristallwelten

 

Un'escursione unica con i bambini al rifugio bioecologico “Meira Paula” in Valle Varaita (CN)

32981077 733956500061307 3873620876729516032 n

 

Situato su un costone soleggiato della Val Varaita a 1318 m di altitudine, il Rifugio Meira Paula è stato ricavato dal recupero di un vecchio edificio agricolo in pietra e ricostruito seguendo i rigorosi criteri di architettura montana; è situato in prossimità di Rore, una frazione del Comune di Sampeyre, in provincia di Cuneo, che rappresenta, geograficamente, il raccordo tra la bassa e l'alta Valle Varaita. La posizione della baita si caratterizza per l’ottima esposizione al sole (quasi otto ore al solstizio d’inverno) e la vista panoramica sugli abitati e le montagne circostanti, sino alle creste di confine con la Francia.

 

La struttura, costruita con criteri di massima compatibilità ambientale per i materiali utilizzati e le soluzioni impiantistiche adottate, dispone di 25 posti letto di cui 5 in camere private. A piano terra vi è la zona giorno con una sala pranzo per 50 persone, il dehor, le cucine e i servizi con accesso indipendente dall’esterno, previsti anche in funzione di un’area campeggio allestita in prossimità dello stabile. Al piano interrato si trovano un locale per attività e laboratori vari, uno spogliatoio con docce e sauna, e una rimessa attrezzata per assistenza e deposito biciclette, sci e ciaspole. Sulla facciata esposta a sud è collocata una struttura vetrata di moderna concezione che funziona da accumulo termico secondo il principio della serra solare.

 

È la legna ricavata dalla pulizia dei boschi circostanti a fornire il calore agli ambienti quando il sole non basta, bruciata in una caldaia di ultima generazione, produce l'acqua calda che viene immagazzinata ad alta temperatura in due accumuli ai quali attinge l'impianto di riscaldamento e quello igienico, senza dimenticare l'approvvigionamento della grande stufa della sala da pranzo. La cucina del rifugio offre agli ospiti una selezione di piatti tipici delle tradizioni montanare piemontesi e occitane. Paola, che con il marito gestisce questa struttura, prepara i piatti con gli ingredienti freschi delle aziende della valle. Arrivare al rifugio con i bambini e i nonni è molto comodo, si tratta di un agevole percorso adatto a tutti se si parte dal caratteristico borgo di Puy.

 

Il futuro del turismo sostenibile parte dalle scommesse vinte di persone che credono alla possibilità di offrire alternative ecologiche ai turisti che desiderano conoscere i territori senza influire sugli equilibri dei loro ecosistemi, soprattutto in modo negativo. I proprietari e i gestori di Meira Paula sono convinti che la montagna ri-abitata parte anche da un progetto in cui terra, ambiente e paesaggio sono la ricchezza da offrire come un valore, soprattutto per chi non ci vive abitualmente, proponendo loro la possibilità di trovare un posto ospitale, presso cui ristorarsi gustando una cucina preparata con passione, rilassandosi al sole o all'ombra, condividendo così una proposta che fa dell'oggi un domani possibile per tutti.

 

Rifugio Meira Paula

Sampeyre (CN)

+39 3487205738

www.meirapaula.it

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Playlife, in vacanza a scuola di vela

336caa90-42cf-4a87-880c-93384b0ccc82

 

Isolaverde di Chioggia (Ve). Vacanze a misura di famiglia: miniclub, attività, sport, musica, escursioni, serate in spiaggia e a bordo piscina.  Tanto divertimento per i bambini e relax per i genitori.
 
 
È la novità della stagione 2018 di Isolaverde di Chioggia (Ve). Si chiama Playlife, la scuola di vela che quest’anno organizza da metà giugno a metà luglio campus dedicati ai ragazzi per avvicinarli al mondo della vela. Un’attività che si aggiunge alla molteplice offerta proposta da Isamar, da sempre attento alle vacanze a misura di famiglia. A Isamar il divertimento è pensato per venire incontro alle esigenze di tutti, grandi, piccoli, di chi ama lo sport, ma anche di chi vuole semplicemente rilassarsi in tutta tranquillità.

 
A scuola di vela
Playlife School è una scuola di vela, guidata da istruttori FIV e VDWS, che da metà giugno a metà luglio 2018 farà base a Isamar Holiday Village con i suoi campus dedicati a tutti i giovani che vogliono imparare a conoscere l’affascinante mondo della vela.
I corsi di terranno: da domenica 10 a venerdì 15 giugno 2018, da domenica 17 a lunedì 25 giugno 2018, da mercoledì 27 giugno a lunedì 2 luglio 2018 e da mercoledì 4 luglio a venerdì 13 luglio 2018.
Le giornate dei giovani velisti inizieranno alle 8.15 con la sveglia. Dopo colazione, alle 9.30, la prima lezione, che inizia con una parte teorica per proseguire con la preparazione delle barche e la lezione in mare vera e propria. Dopo la pausa pranzo e un po’ di meritato relax, si riparte con le lezioni in mare, per chiudere quindi la giornata con giochi sportivi. Dopo cena, giochi di società e alle 22 si spengono le luci, per ripartire poi pieni di energia il giorno successivo.
Durante i corsi saranno a disposizione diverse tipologie di barche, dalla RS TERA, una barca divertente, veloce ed emozionante, ideale per chi si avvicina all’attività velica, alla RS FEVA, un’imbarcazione con equipaggio doppio, con randa, fiocco e gennaker, alla RS500, sempre a equipaggio doppio, disegnata per stupire con il suo equilibrio tra velocità e facilità di gestione.

 

ea075e80-a221-4e26-b684-0e338682865a
 
I delfini di Isamar
Isamar Holiday Village è un villaggio resort che da sempre ha a cuore il bene e la salvaguardia della spiaggia e del mare su cui si affaccia il suo immenso parco. Le acque dell’Adriatico sono migliorate, tanto che Isolaverde, con Chioggia e Sottomarina, negli ultimi anni ha acquisito la bandiera blu, che dà la garanzia di una vacanza in un mare pulito per gli ospiti di Isamar Holiday Village. Ne sono prova anche i delfini che sempre più spesso si avvistano dalla spiaggia del Villaggio. Si avvicinano a piccoli gruppi, arrivando fino a circa 150 metri dalla costa, probabilmente attirati dalle reti poste dai pescatori dedicate alla pesca delle seppie. Uno spettacolo indimenticabile per chi ha la fortuna di accorgersi di loro, soprattutto per i bambini che rimangono incantati dai loro guizzi.
 
Divertimento senza fine
La vacanza a Isamar Holiday Village riserva sorprese ed emozioni a ogni ora del giorno per i bambini di tutte le età. Da quando si svegliano al mattino fino alla sera prima di andare a dormire ad attenderli ci sono le attività organizzate dal miniclub (per i bambini dai 4 agli 11 anni) e junior club (da 11 a 16 anni). Uno staff di animazione specializzato e multilingue è sempre disponibile a occuparsi di loro, accompagnandoli in oasi di puro divertimento con giochi gonfiabili, piste di skate board, piste con le macchinine, ping pong e una grande piscina pensata per i più piccoli all’interno del Parco acquatico. Il divertimento continua con corsi e mini tornei sportivi, laboratori creativi, giochi di gruppo, baby dance, baby spettacoli, corsi di cucina per piccoli chef… Un’infinità di divertenti attività che stimolano la socializzazione, rendendo la vacanza dei piccoli ospiti suggestiva e ricca di nuove scoperte, in un ambiente sicuro, dove i bambini possono vivere la loro giornata divertendosi, con la tranquillità  di mamma e papà, che possono concedersi dei momenti di relax in spiaggia o nella zona wellness.
E la sera? Il divertimento continua con baby dance, spettacoli teatrali dedicati a bambini e ragazzi e momenti golosi come la pizzata in compagnia: quello che ci vuole per riprendersi dalle energie spese durante il giorno! Durante l’estate poi tanti piccoli eventi renderanno uniche le settimane di vacanza dal pizza party, al face painting, al minichef baby show.


ec0e78c2-a7dd-4fea-aa79-94350ccbc39c
Relax per i genitori
Mentre i piccoli si divertono i genitori potranno rilassarsi in spiaggia o nell’area wellness, ma anche scegliere una delle tante attività pensate per loro. Nei campi si potranno divertire con tornei di calcetto, calcio camminato, tennis, tiro con l’arco, mentre in spiaggia con beach tennis e beach soccer, blindvolley e beach volley o tornei di bocce. Senza dimenticare l’intenso programma di fitness a cui si potrà partecipare in ogni momento della giornata, dal cross fit al più semplice walking.
E la sera? Dopo le lunghe giornate di sole, arriva il piacere di godersi la brezza del tramonto in spiaggia, sorseggiando un fresco aperitivo con gli amici, mentre i bambini continuano a divertirsi con gli amici che hanno conosciuto durante il giorno. E poi la cena, in uno dei tanti ristoranti del villaggio con piatti tipici e prodotti a km 0, per lanciarsi infine in una serata ricca di appuntamenti emozionanti per tutti: party a bordo piscina o in spiaggia, giochi pirotecnici, degustazioni a tema, spettacoli e musical per tutta la famiglia.
 
Sport, musica e feste in spiaggia per i giovani
La spiaggia e il parco acquatico sono i punti di ritrovo preferiti dai giovani. Angoli per trovarsi a chiacchierare, fare un tuffo e organizzare le giornate tra sport e appuntamenti serali. Il parco acquatico offre la possibilità di divertirsi con gli scivoli, il nuoto in corsia o controcorrente o rilassarsi nell’angolo dedicato all’idromassaggio, prima di partire per dedicarsi una delle tante attività proposte. Tornei di calcio, calcetto, tennis, beach volley, ma anche acqua gym, tiro con l’arco e una palestra aperta a tutti e a ingresso gratuito, con personale specializzato per allenamenti su misura. Senza dimenticare uno degli sport più amati dell’estate, il SUP: tavola da surf, pagaia e tanto equilibrio per non cadere e avanzare tra le onde. Chi ama lo sport all’aria aperta può partire alla scoperta del meraviglioso territorio che circonda i villaggi in canoa, bicicletta o a cavallo.
Dopo tante attività e tanto sole arriva il piacere di godersi la brezza del tramonto in spiaggia, una pizza in compagnia per poi lanciarsi in una serata ricca di appuntamenti emozionanti. La spiaggia diventa il teatro di splendide feste "hawaian style" dove si balla e si beve un drink con gli amici fino a tarda notte.

 

Per saperne di più:

Gruppo Isaholidays, tel. 041 5535811, booking@villaggioisamar.

 

Valsassina Country con mamma e papà

Valsassina-country-festival-1-696x464


Dal 12 al 15 luglio a Barzio torna il Valsassina Country festival: la manifestazione country più grande in Italia.
 
La favolosa epopea del West in un contesto d’eccezione: il mito della frontiera americana, la vita dei pionieri nelle pianure incontaminate, le inconfondibili melodie e i sapori della loro cucina più tipica.Tutto questo e molto altro al Valsassina Country Festival che, dal 12 al 15 luglio, vedrà la sua 5° edizione a pochi chilometri da Lecco nel comune di Barzio (LC), al confine con il comune di Pasturo (LC) in Località la Fornace.
La quattro giorni è organizzata dall’Associazione Agri Music Event in collaborazione con la Parrocchia S. Alessandro di Barzio, con l’intenzione di diffondere i valori della cultura country americana, una filosofia che si fonda su principi nobilitanti come solidarietà, lavoro, correttezza, onestà e lealtà, caratteristiche tutte, di figure di spessore morale e grande valenza che hanno respirato le atmosfere più calde del selvaggio West, attraversato i suoi sterminati confini e dato luogo alle tradizioni di un orizzonte lontano ma per molti versi simile al vivere quotidiano della vallata in cui si svolge l’evento.
La manifestazione si rivolge a un pubblico che spazia dagli amanti del genere a chiunque voglia avvicinarsi alle atmosfere ‘di frontiera’ offrendo ai partecipanti una festa dai colori inconsueti e dal sapore di altri tempi: “Un mondo in cui non c’è una ricerca forsennata della propria immagine, in cui i valori in gioco sono ben altri, diversi da quelle situazioni odierne che impongono stereotipi in cui dobbiamo essere tutti uguali e a cui non tutti riescono ad accedere da vincenti. Questo è un mondo davvero aperto e genuino” racconta Ivan Rota Stabelli, Vice-Presidente di Agri Music Event, e continua: “La vita a contatto con gli elementi, come sperimentata in questo contesto, insegna ad apprezzare la fatica, l’aria aperta e a riscoprire le soddisfazioni delle attività realizzate con le proprie mani, tutte dimensioni vivibili in sintonia con la natura”.

I 100.000 m2 , di cui 4000 coperti, ospiteranno tantissime attività tra cui: il Rodeo organizzato da 4S Ranch, una tappa interregionale valevole per i Campionati Regionali di Mountain Trail IMTCA/Fitetrec-Ante 2018  (i campioni regionali che si qualificheranno saranno poi ammessi alla finale nazionale e alla Coppa delle Regioni 2018), gli esclusivi workshop presentati da Drew Mischianti e Natalia Estrada, titolari del Ranch Academy e le dimostrazioni di Ranch Sorting. Non mancheranno musica e balli, con l’atteso concerto live, in calendario per la serata di venerdì, di Vince Moreno che per l’occasione arriverà direttamente da Nashville, capitale mondiale di musica country. Non dimentichiamoci dei più piccoli che potranno muovere i primi passi nel mondo degli animali, dalla loro conoscenza, alla pulizia, fino alla loro nutrizione all’interno delle fattorie didattiche promosse da BioTeam, sperimentare il battesimo della sella e divertirsi al luna park. A incentivare la vita a contatto con la natura, è stata predisposta una grande area per camper. Per tutti una ristorazione selezionatissima che porterà sulle tavole sapori, gusti e profumi dei piatti delle praterie, prime fra tutte le rinomate specialità alla griglia Si delineano così i tratti della manifestazione che nel 2018 si guadagna il titolo di “più grande Festival Country” italiano, ma il Valsassina Country Festival non è grande solo per lo spettacolo che offre, la levatura va oltre e si conferma nello scopo benefico cui è devoluto l’intero ricavato, destinato alle esigenze della Scuola dell’Infanzia Parrocchiale di Barzio.
 
Svelti, saltate in sella… che l’avventura abbia inizio!

www.valsassinacountryfestival.it

 

Movimënt, estate 2018: le novità a misura di sportivo e di famiglia


Una stagione di scoperte ed emozioni da vivere al fresco dei 2000 metri. Tra le novità del 2018, i nuovi trails Bike Beats, adrenalinici percorsi nel verde, le attività da provare in team come il running in quota, un’accoglienza sempre più dog friendly. 

molography.it-100

Voglia di sole, di montagna, di aria fresca e pulita da respirare a pieni polmoni, assaporando il profumo di estate e libertà. Dal 16 giugno al 23 settembre riapre Movimënt: l’altopiano a 2000 metri di quota nel cuore dell’Alta Badia attende gli sportivi, le famiglie e chi desidera immergersi nella natura di un parco interamente car-free, raggiungibile solo con gli impianti di risalita.

Movimënt, come ricorda il nome, non si ferma mai, e per rendere speciale l’estate 2018 ha preparato tante sorprese dedicate a varie tipologie di pubblico, compresi gli amici a quattro zampe.

Per i tanti biker che scelgono questa oasi verde - uno dei punti di partenza del mitico Sellaronda MTB Tour - sono stati realizzati tre nuovi trail, oltre a un programma di tour di gruppo; i runner potranno approfittare delle attività in team; i bambini troveranno più giochi d’acqua e percorsi di orienteering; il parco, infine, è sempre più dog friendly

Per salire in quota c’è Alta Badia Summer, una comoda tessera che permette ad adulti e bambini di utilizzare i 15 impianti di risalita estivi dell’area, oltre agli autobus. Il trasporto delle bici è sempre incluso. Un’altra soluzione è la Dolomiti Supersummer Card, versione estiva del Dolomiti Superski, che dà accesso a circa 90 impianti sulle Dolomiti. 


I Bike Beats e le novità su due ruote

I biker sono di casa a Movimënt, dove trovano decine di km che attraversano boschi e alpeggi d’alta quota. Quest’estate la grande novità sono i bike trails Bike Beats, tre percorsi sterrati immersi nella natura selvaggia dalla lunghezza complessiva di 4.760 metri, comodamente raggiungibili con gli impianti da qualsiasi paese dell’Alta Badia. 

Si tratta di discese “flow” in terra e sabbia battute, scorrevoli e veloci, con piccoli ostacoli e ponticelli, mantenute costantemente in stato ottimale. Si parte scendendo dai due lati del monte Piz Sorega con il tracciato rosso (1.290 m, media difficoltà, pendenza dal 9 al 14%) e il verde (1.469 m, facile, pendenza media dell’8,5%, percorribile a partire dagli 8 anni), che sopra il rifugio Pic Prè si riuniscono in un solo tracciato, il blu (2 km, medio-facile, pendenza media del 12%). 

Il personale di Movimënt è sempre presente per fornire consigli e indicazioni, mentre ogni giovedì pomeriggio un istruttore di mountain bike segue e accompagna i meno esperti e chi vuole perfezionarsi tecnicamente. Le bici si possono noleggiare sia a valle che a monte dei percorsi. 

Sono tracciati adatti a un ampio pubblico ma allo stesso tempo possono dare filo da torcere ai più sportivi: non sorprende il fatto che i nuovi trails, in particolare i tracciati rosso e blu, siano al centro di due sfide che si svolgeranno in estate. Il 7 e l’8 luglio andrà in scena una tappa del circuito internazionale Rookies Cup, l’occasione per ammirare all’opera i migliori specialisti del downhill Under 19, mentre il 29 luglio spazio a una delle tappe dell’E-Enduro Race, competizione dedicata alle e-bike, per la quale sono già aperte le iscrizioni. 

Ma prima di lanciarsi giù dai Bike Beats, un consiglio: fare qualche giro sui due circuiti pumptrack, quello di Piz Sorega e quello in legno di Piz La Ila - ultimamente ampliato e modificato - è l’ideale per un riscaldamento efficace. Senza pedalare, sfruttando la spinta offerta dalle whoops, le gobbe posizionate in punti strategici, si allenano muscoli, equilibrio, fluidità e coordinazione. 

Infine, un’altra novità per chi desidera divertirsi in compagnia partendo alla scoperta del territorio, in mountain bike, ma anche in e-bike: i tour di gruppo con un accompagnatore, organizzati tutte le settimane. 


Running in quota: allenare muscoli e mente

Sull’altopiano di Movimënt l’alternanza di dislivelli e i paesaggi mozzafiato trasformano l’esperienza della corsa in un’avventura nella natura. Soprattutto se si scopre questa proposta in modalità “team”, partecipando a una delle novità più “energiche” della stagione: le proposte riguardanti il running in quota

In programma, una volta alla settimana, mezza giornata da trascorrere in gruppo, accompagnati da uno dei ragazzi del team Movimënt, alla scoperta dei percorsi in zona allenandosi in compagnia. Tutto intorno, l’incanto di montagne, alpeggi, rifugi e cascate, ma anche i sapori e i profumi dell’Alta Badia, da gustare in rifugio. 


Un mondo a dimensione di sportivi e di famiglie

Dopo alcuni mesi di pausa, con l’apertura estiva di Movimënt riprende quota il divertimento, per grandi e piccoli: nei prossimi mesi aumenteranno, rispetto alle estati precedenti, le giornate dedicate alle escursioni accompagnate, così come i percorsi dedicati all’orienteering. Particolarmente apprezzati sono i laghetti di Piz La Ila e Piz Sorega, ricchi di percorsi Kneipp e aree relax, mentre al Vallon, sotto il Boè, ci si può affacciare su un bel lago naturale adagiato in una conca, un silenzioso angolo di paradiso. I genitori si possono rilassare mentre i bambini esplorano il minigolf del Bear Park, le installazioni, i giochi d’acqua, la zip-line, il parco di Spaghettino, Dolomites Faces e partecipano al programma di attività settimanali.

Quanto a chi è in cerca di adrenalina, ha l’imbarazzo della scelta, tra bike ed e-bike, geocaching, vie ferrate, arrampicata, parapendio, tiro con l’arco e molto altro. 


Un paradiso dog friendly

Anche gli amici a quattro zampe sono i benvenuti. Movimënt accoglie i cani facendoli salire gratuitamente sugli impianti - a scelta, anche su una cabina prenotata insieme al padrone - offrendo loro in omaggio uno snack. Inoltre, sull’altopiano, troviamo aree gioco dove esercitarsi e rafforzare il legame cane-padrone attraverso l’agility dog, piscinette in quota per rinfrescarsi dopo una corsa, dog bar a monte degli impianti di risalita, dog toilettes lungo i sentieri delle passeggiate e un trattamento ad hoc nei rifugi dog friendly, come il Pralongià, il Biok, il rifugio I Tablà e il rifugio Boconara.

 

Page 1 of 8

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Caterina Emma Colacello, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi,  Silvana Carminati, Rossella Barbetti.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information