Nuova veste per le cattedrali dello spumante patrimonio Unesco

Category: Turismo con Gusto Published on 29 June 2015
Written by Super User

Bosca cellars


Le Cattedrali Sotterranee dello spumante di Canelli (Asti), dichiarate nel 2014 patrimonio dell'Umanità dall'Unesco si presentano in una nuova veste nel segno dell'arte e della tecnologia.


Luci, Suoni & Spumante per far brillare le Storiche Cantine Bosca, dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Per celebrare l’Anno Internazionale della Luce 2015, le Cattedrali Sotterranee dello spumante, come le cantine sono conosciute nel mondo, hanno un nuovo sistema di illuminazione di ultima generazione insieme ad una scenografia permanente di Luci e Suoni. In questo modo Bosca è riuscita a combinare l’austerità della tradizione con la passione per il futuro, portando nuova luce alle storiche Cattedrali Sotterranee che d’ora in avanti vivranno fianco a fianco con la tecnologia basata sulla luce più all’avanguardia.
La scenografia permanente è stata inaugurata a metà giugno in occasione di un incontro scientifico con esperti e scienziati di fama mondiale. Si tratta di un percorso tra musica e arte che si snoda nelle Cattedrali Sotterranee dello Spumante, alla scoperta del prestigioso passato di Bosca. Un'azienda fondata nel 1831 a Canelli e che ha sempre continuato ad espandersi e a prosperare, con lo sguardo rivolto ai luoghi dove tutto ha avuto inizio.
La visita alle Cattedrali Sotterranee è un autentico viaggio alla scoperta di un'eccellenza del made in Italy. Sotto le maestose volte a lunghe distese di bottiglie di vino e spumanti si affiancano le installazioni permanenti di Eugenio Guglielminetti e le sculture di Paolo Spinoglio, a testimoniare come arte e cultura si incontrano in questa magica atmosfera. Non manca una pinacoteca permanente che annovera tra i suoi autori Paulucci, Bai, Calandra, Licata, Tabusso, Guttuso, per citarne alcuni, con opere tutte dedicate a temi cari a Bosca: il vino, l’uva, le colline e che può essere visitata in occasioni particolari e una collezione unica nel suo genere, di calici da spumante, con i più vecchi di casa risalenti alla seconda metà del 1700.
Un percorso per conoscere da vicino lo spumante che rappresenta l'Italia nel mondo in un contesto di eccezionale pregio al punto che nel 2014, l’UNESCO ha dichiarato le Cattedrali Sotterranee della Bosca patrimonio dell’Umanità. Nel sito “Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato", il cinquantesimo riconoscimento dato all’Italia, le Cantine Bosca sono specificatamente menzionate come sito di merito in un territorio con indiscussa capacità di eccellenza, storia e tradizione.

Bosca - sentendosi ora parte della famiglia UNESCO grazie alle Cantine Patrimonio dell’Umanità -, collabora come Patron all’IYL 2015 poiché “La luce gioca un ruolo fondamentale in tutto il processo produttivo dei nostri spumanti. Grazie a dei pannelli fotovoltaici posizionati sopra il tetto del nostro stabilimento del Boglietto di Costigliole d’Asti, una bottiglia ogni quattro è difatti prodotta grazie alla luce solare, nel rispetto di una tradizione che si tramanda dal 1831”. Nell’ottica di sviluppare soluzioni che portino ad un futuro più sostenibile, Bosca ricerca ogni giorno tecnologie illuminotecniche all’avanguardia, studiate per garantire qualità del prodotto e continuità delle proprie tradizioni. Scelte hi-tech che non dimenticano però l'elemento spettacolare e la componente artistica per presentare le storiche cantine Bosca.

Per saperne di più:
Le visite, gratuite, possono essere prenotate sul sito www.bosca.it o inviando una email a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. . Le Cattedrali Sotterranee si trovano in via Giuliani 23 a Canelli, Asti.

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Luisa D’Avino, Caterina Emma Colacello, Elisabetta Longhi, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi, Laura Celotto, Silvana Carminati.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information