Weekend di San Valentino a Venezia.. con i bambini di B.L.

Category: In viaggio con mamma e papà! Published on 09 February 2015
Written by Super User

San Marco

ph: Paolo da Reggio
Venezia è una lirica sull'acqua, un luogo magico e fragile che non può non entrare nel cuore del viaggiatore incantato. Esempio sublime dell’ingegno umano, costituisce un vero e proprio gioiello fatto ad arte e impreziosito di cupole e palazzi eleganti appoggiati su canali umidi e silenziosi. Se nel mondo è conosciuta come la città per gli innamorati per le sue atmosfere romantiche e languide, nulla vieta di condividere anche con i nostri bambini la sua bellezza e le sue atmosfere. Venezia la si visita passeggiando, senza una vera meta, fra gli scorci bianchi e azzurri che il Canaletto impresse sulle sue tele. Il primo consiglio è dunque di perdersi fra i suoi ponti e i vicoli stretti, assaporandone gli angoli come fanno i veri veneziani.  Non essendoci auto, traffico e smog, può essere un vero toccasana portare a passeggio i bambini ma c’è un limite per i più piccoli: nella città ci sono più di 400 ponti a scale e farli con un passeggino non è cosa semplice per cui marsupi e zaini porta bebè sono d’obbligo. Per quanto sia affascinante e divertente perdersi lungo le Calle di Venezia, quando ci sono dei bambini è meglio partire anche informati e sapere se c' è qualcosa adatto a loro. Ecco allora alcune proposte per trascorrere un romantico week end di San Valentino che coinvolga tutta la famiglia. Il cuore pulsante della città è piazza San Marco, con la Basilica impreziosita da cupole e marmi colorati al cui interno meritano una visita i mosaici e gli splendidi bassorilievi. Per regalare un’emozione un po’ più forte ai vostri bimbi sarà necessario salire sul Campanile di San Marco, alto oltre 98 metri, dalla cui cima tutti potranno ammirare lo straordinario panorama della città grazie ai binocoli presenti (a moneta). Una volta scesi, vi aspetta Palazzo Ducale. La visita entusiasmerà i bambini che si troveranno ad attraversare passaggi segreti, il celebratissimo Ponte dei Sospiri e le prigioni dalle quali riuscì a fuggire Giacomo Casanova. Si passerà anche nella stanza delle torture, ma non preoccupatevi, non è molto impressionante! Consigliato il preventivo acquisto on line dei biglietti d’ingresso per evitare le perenni noiose code alla biglietteria. A pochi passi dal Ponte dei Sospiri si trova il Museo Storico Navale & Arsenale dove poter ammirare i moltissimi modellini di navi, da quelle della Serenissima a quelle militari. Spicca la ricostruzione del "buccintoro" del Doge. In Piazza San Marco sosta obbligata al famoso Café Florian; più che una semplice sala da tè, dal 1720 questo è il tempio dei bar di Venezia, con le sue sale storiche in cui vengono servite golose cioccolate calde accompagnate da fine pasticceria italiana. Dopo San Marco, Dorsoduro è il sestiere di Venezia dove si concentrano i musei importanti tra i quali spicca la collezione di arte moderna e contemporanea Peggy Guggenheim, situata all’interno di Palazzo Venier dei Leoni, un tempo anche residenza privata della mecenate americana, con opere di artisti del calibro di Picasso, Mondrian, Duchamp, Braque, Magritte, Kandinsky. Tanto colore, tante forme e figure strane e accattivanti attrarranno l’attenzione dei bambini che potranno anche cimentarsi in laboratori divertenti ideati allo scopo di introdurre i piccoli visitatori all’arte moderna all’interno del programma denominato KIDS DAY. Si svolge la domenica ed è rivolto ai bambini di età compresa tra i 4 e i 10 anni (prenotazione telefonica obbligatoria a partire dalle 9.30 del venerdì precedente il laboratorio). Nello stesso sestiere è imperdibile la visita al museo Ca' Rezzonico, uno dei più belli di Venezia, con sale da ballo, scalinate imponenti e decori magnifici; le bambine si sentiranno delle vere principesse! Altro must è il tour sull'acqua lungo il Canal Grande a bordo della gondola-traghetto. Questo mezzo è molto utilizzato dagli abitanti della città per spostarsi da una riva all’altra ed è certamente il modo più veloce e meno costoso per accostarsi, anche se solo per una breve attraversata, alla più famosa delle imbarcazioni veneziane. ll classico giro in gondola è molto romantico, ma può essere decisamente costoso (tariffe dagli 80 ai 150 Euro per 30 minuti).


La ricorrenza di San Valentino cade proprio durante il periodo del Carnevale di Venezia per cui sarà estremamente affascinante imbattersi lungo le calli in uomini e donne abbigliati nei sontuosi abiti delle maschere veneziane: sete, pizzi, piume e tanta bellezza!
Un ultimo consiglio è quello di fornire i bambini di una macchina fotografica. Si divertiranno un mondo a scoprire i vari angoli della città e intanto cammineranno senza problemi regalando ai genitori un romantico San Valentino.  

Per saperne di più:
http://www.turismovenezia.it/

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Luisa D’Avino, Caterina Emma Colacello, Elisabetta Longhi, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi, Laura Celotto, Silvana Carminati.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information