Le cascate di Iguaçu: una delle 7 meraviglie del mondo

di Laura Landi - ph Iguazù ARGENTINA    Tra Brasile, Argentina e poco distante dal Paraguay si sviluppano le magnifiche cascate di Iguaçu. Uno spettacolo dell

See more details
Albania: un mix di culture, tradizioni e religioni in un unico Paese

di Laura Landi - ph: Marco Panseri Dall’Italia solitamente si attraversa l’Adriatico per recarsi in luoghi vicini, ricchi di cultura, intrisi di storia e, perché no, con

See more details
Tahiti: un paradiso terrestre nel cuore dell’Oceano Pacifico

di Laura Landi - ph. © GIE TAHITI TOURISME Lucien P Già nel 1771 il capitano inglese James Cook poté tornare in patria dal primo suo lungo viaggio in nave raccontando de

See more details
Magico Giappone: Arashiyama e la foresta di Bambù di Kyoto

di Silvana Carminati Un afoso mattino d’estate la stazione di Arashiyama è affollata: turisti stranieri e famiglie giapponesi  scendono dalle carrozze del tram e si

See more details
A passage to India: il triangolo d’oro.

di B.L.Per quanto abbiate letto e sentito raccontare, l'esperienza di un viaggio in India non si può trasmettere appieno se non vivendola direttamente, assaporando con tutti

See more details
Petra e Giordania: incantevole connubio tra cultura e storia

Basterebbe la sola presenza di Petra, la più affascinante per la sua unicità tra le necropoli antiche del Mediterraneo e ancora oggi una delle sette meraviglie del mondo,

See more details
Aspen: Rocky Mountains in formato famiglia - di Laura Landi

ph Jeremy Swanson Tra tutte le località montane della terra, una della più famose è Aspen, in Colorado.Si tratta di una cittadina situata nel cuore delle Rocky Mountains

See more details
Las Vegas e le sue meraviglie

  di Patrizia Simeone La visita della città di Las Vegas è risultata un’esperienza davvero molto piacevole, è stato  quasi come salire su una giostra in movim

See more details
A Mauritius il Capodanno arriva due volte - di Giovanna Fidone

Vi intristisce il Capodanno freddo e uggioso?  Neve e sci sono contro i vostri principi?Bene, allora preparate la valigia con costumi, parei, boccaglio e pinne e partit

See more details
Australia: Il Queensland che non ti aspetti

di Alberto Cortinovis ph: Steven JohnsonGià dalla metà del XX secolo l’Australia rappresenta una delle mete più ambite dai viaggiatori. L’aspetto naturalistico risult

See more details
Baia di Ha Long - Vietnam

di Laura Cavalieri Manasse ph. vietnamtourism-info.comLa piccola insenatura della Baia di Ha Long, in Vietnam, è stata inserita fra le 7 nuove meraviglie naturali del mondo.

See more details
L'altra Polinesia: Isola di Pasqua

di Giuseppe Venuti   L'Isola di Pasqua, conosciuta anche come Rapa Nui, con una lunghezza massima di 24 chilometri e una larghezza massima di 13 chilometri, si pr

See more details
Ospitalità low cost a Seychelles

di Giuseppe Venuti    L'ente Turismo di Seychelles presenta il sito web www.seychellessecrets.com, portale dedicato alla ricettività extralberghiera nell'ar

See more details
Antartide: viaggio ai confini del mondo

  di Giuseppe Venuti  Viaggio nell'incredibile ecosistema del continente di ghiaccio  La nascita del turismo in Antartide si fa convenzionalmente risalire a

See more details
Tempio di Borobudur: il lato spirituale dell’Indonesia

Giovanna FidoneSono tanti i motivi per visitare l’Indonesia in generale e l’isola di Java in particolare. Infatti, non sono solo le bellezze naturalistiche a rendere quest

See more details
Over the rainbow: turisti nello spazio

foto Spaceportamerica   di Giuseppe Venuti Turismo spaziale: la nuova frontiera dei viaggiatori non è più così lontana ed entro pochi anni sarà concesso ai più di

See more details

Tempio di Borobudur: il lato spirituale dell’Indonesia

Category: Mondo Published on 15 July 2013
Written by Super User

Indonesia2

Giovanna Fidone
Sono tanti i motivi per visitare l’Indonesia in generale e l’isola di Java in particolare. Infatti, non sono solo le bellezze naturalistiche a rendere questo arcipelago unico al mondo. La spiritualità fa parte del Dna di questo popolo che la religione la vive, la sente e la ricambia in quei sorrisi cordiali che ti fanno sentire immediatamente accolto e a casa.
Ogni religione  ha i suoi spazi sacri e Borobudur è per gli indonesiani il tempio delle meraviglie del mondo. Un posto magico dove l’umano e il divino si sfiorano e la religione l’ascolti nei silenzi raccolti dei milioni di fedeli che ogni anno pregano su quelle scalinate senza tempo.
Due milioni di blocchi di pietra in terrazzamenti importanti e una base quadrata che misura 118 metri. Una piramide con uno stupa centrale dedicato al Buddha sale dalla foresta: il nome sembra derivi dal sanscrito Vihara Buddha Uhr, monastero buddhista sulla collina.
Fu realizzato tra il 750 e l’850 a.C. su un promontorio, una vista mozzafiato sulle bellezze del creato.  Dimenticato per anni, ritornò agli antichi fasti solo 1815 e restaurato in fasi e momenti successivi. Nasce come  visualizzazione buddhista del cosmo tradotto in pietra su cui centinaia di bassorilievi raccontano pagine di storia giavanese dalla quotidianità ai momenti di gesta eroiche, in una sorta di libro scultoreo di alto valore artistico.
Tutto è posizionato in fase ascendente dalle passioni terrene al Nirvana venendo ad assomigliare a un enorme mandala. Meravigliose sono anche le riprese dall’alto esposte all’entrata del tempio che rimarcano l’equilibrio e l’armonia di un tempio che a distanza di secoli continua ad essere, anche dal punto di vista architettonico, estremamente moderno ed affascinante.
Le prime ore della giornata e quelle del tramonto sono le ore migliori per visitare il complesso, per diverse ragioni. Sicuramente le temperature sono più miti e soprattutto si evita l’afflusso selvaggio dei turisti e della compagnie organizzate. E’ in silenzio il modo migliore per vivere Borobudur.
Le preziose guide locali accompagnano lungo il sito archeologico, aiutando ad immergersi nella storia e nelle vicende legate a questo complesso ma poi si consiglia di passare del tempo da soli e sentirsi contagiati dalla magia del posto.

Si può dormire all’interno del complesso sacro, al Manohara Hotel ma la visita si può concludere in metà giornata. Non si può visitare l’isola di Java senza passare da Borobudur e riscoprire la propria spiritualità semplicemente sopita nella nostra quotidianità ma che aspetta di essere risvegliata anche grazie a posti unici. Come Borobudur.

Per  saperne di più:
AMBASCIATA COMPETENTE
Ambasciata d'Italia a JAKARTA
Jalan Diponegoro no. 45, Menteng
Jakarta 10310, Indonesia
Tel.: (+62 21) 319.374.45
Fax: (+62 21) 319.374.22
Ufficio Consolare: Tel./Fax (+62 21) 319.234.90
http://www.ambjakarta.esteri.it/Ambasciata_Jakarta

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Luisa D’Avino, Caterina Emma Colacello, Elisabetta Longhi, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi, Laura Celotto, Silvana Carminati.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information